Madama Butterfly’s Son

0
275
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Imperfect Dancers ph Paolo Porto foto di repertorio

GRANDE ATTESA PER LA NUOVA CREAZIONE DI WALTER MATTEINI E INA BOECKX, “MADAMA BUTTERFLY’S SON”, PER LA IMPERFECT DANCERS COMPANY, PRESENTATA IN PRIMA ASSOLUTA A PISA. Al Teatro Verdi sabato 20 aprile ore 21.

Nel pomeriggio e nella sera varie iniziative nell’ambito di Libro: che spettacolo! promosso dall’Agis nazionale.

Dopo il successo lo scorso anno del Sogno di una notte di mezza estate, torna sul palco del Teatro Verdi di Pisa, sabato 20 aprile ore 21, l’ensemble in residenza nel nostro teatro, la Imperfect Dancers Company, che presenta in prima nazionale la nuova creazione di Walter Matteini e Ina Broeckx, MADAMA BUTTERFLY’S SON, ispirata al figlio della celebre eroina pucciniana.

Formata da otto eccellenti danzatori, Ina Broeckx, Veronica Bracaccini, Maria Focaraccio, Marzia Licciardello, Mattia De Salve, Julio Cesar Quintanilla Garcia, Valerio Iurato, Armando Rossi, Imperfect Dancers Company si è affermata come compagnia di danza contemporanea anche a livello internazionale, ponendosi all’attenzione del pubblico per la sua diversità. Una compagnia diversa, perché il suo nome è un gioco ma anche un richiamo all’aspetto più interiore della danza, perché ogni danzatore ha una propria caratteristica imperfetta che lo rende assolutamente perfetto.

Allo stesso Matteini, uno dei più talentuosi coreografi italiani, il compito di spiegare lo sviluppo del processo creativo, così come riportato nell’intervista a cura di Stefano Mecenate: “Come potevamo leggere Madama Butterfly al di là di quanto era stato già fatto sia dal punto di vista drammaturgico che operistico? Realizzare semplicemente l’opera in danza non ci soddisfaceva pienamente. Abbiamo quindi cercato tra le “note” cosa ci potesse permettere di dare un seguito, coerente, alla storia di Butterfly. Il figlio: questa poteva forse essere la chiave di ri-lettura dell’opera. Cosa sarebbe successo se non fosse nato? E cosa invece è stato di lui dopo che è stato strappato alla madre e portato in America? E Suzuki, la fedele compagna di Butterfly, cosa ha fatto dopo la sua morte?  Tutti quesiti che ci incuriosivano inducendoci a cercare risposte fuori e dentro di noi. Quel figlio, figura cosí marginale nell’opera, di colpo si ingigantiva restituendo alla madre una nuova vita. Rivivere la storia di Cio Cio San attraverso di lui, nato in Giappone e cresciuto in America, diventava una sfida entusiasmante oltre che un affascinante cammino nel pensiero di due culture lontane e diverse”.

E dunque questo allestimento parte da qui, da quel bambino divenuto ormai un ragazzo che torna a Nagasaki, guidato dal bisogno di ricomporre un mosaico a cui mancano troppi pezzi e del quale vuole comprendere una volta per tutte il disegno.

La colonna sonora, fattore chiave nell’ideazione dello spettacolo, è composta dalle musiche immortali di Giacomo Puccini e da inserti musicali di Max Richter, David Darling, Philip Glass, Beethoven e
Haendel. Scene disegnate da Walter Matteini e Ina Broeckx, costumi di Ina Broeckx realizzati da Cristina Biondi, disegno luci di Bruno Ciulli.

Grande creatività ed estro, nella cifra stilistica della migliore danza contemporanea, con prezzi dei biglietti ancora disponibili da 24,00 Euro a 7,00 Euro, oltre alle consuete riduzioni e promozioni.

Ad impreziosire questa prima nazionale, l’iniziativa promossa dall’Agis nazionale LIBRO: CHE SPETTACOLO!: alle ore 18 presso la Libreria Feltrinelli Maria Antonella Galanti, Prorettore ai rapporti con il territorio dell’Università degli Studi di Pisa dialogherà con la scrittrice Cinzia Tani a proposito del suo libro Stringimi e con il coreografo Walter Matteini a proposito di Madama Butterfly’s son, alle ore 20.45 al Teatro Verdi Erika Gori legge alcuni passi da Stringimi,dopo lo spettacolo nel Foyer del Teatro la scrittrice firma le copie del suo libro.

Per informazioni: Teatro di Pisa tel 050-941111, www.teatrodipisa.pi.it.

LEAVE A REPLY