Torinodanza Festival 2013

0
263
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Paula Lobo
Foto di Paula Lobo

Prenderà il via il prossimo settembre la nuova edizione di Torinodanza, il Festival diretto da Gigi Cristoforetti e organizzato dal Teatro Stabile di Torino, una delle rassegne di danza più rilevanti in ambito europeo che, quest’anno, proporrà tre temi di particolare interesse: Una strana bellezza, sezione nella quale ritroviamo la visionarietà degli artisti più interessanti fra cui possiamo annoverare Emio Greco e Olivier Dubois con il Balletto di Marsiglia, il Cedar Lake Contemporary Ballet di New York e la coreografa francese Karine Ponties; Il gesto musicale che rimanda al rapporto speciale che in uno spettacolo di danza si viene a creare tra musica e gesto, portato in scena in modo significativo da Anne Teresa De Keersmaeker e Boris Charmatz in Partita 2; infine Il corpo magico che si collega ad un ambito di programmazione caro a Torinodanza, quello del circo contemporaneo e della nouvelle magie con Plan B di Aurélien Bory e Phil Soltanoff e Le Soir des Monstres di Etienne Saglio.

L’edizione 2013 del Festival Torinodanza, che si terrà a Torino dal 13 settembre al 9 novembre, pone una particolare attenzione al futuro rivolgendo il suo sguardo al 2014, anno che legherà Torinodanza e la Biennale de la Danse de Lyon con l’intento di far crescere il binomio tra Torino e la danza su un piano internazionale.

La serata di inaugurazione del Festival Torinodanza sarà programmata il 13 settembre 2013 alle Fonderie Limone di Moncalieri con la prima assoluta in Italia del Balletto Nazionale di Marsiglia che porterà in scena Double points: extremalism con la coreografia di Emio Greco e Pieter C. Scholten e Élégie con la coreografia di Olivier Dubois. Un omaggio esplicito, nell’anno di Marsiglia 2013 Capitale Europea della Cultura, agli scambi e alle relazioni che legano Italia e Francia, non solo in vista del 2014, ma con un occhio anche a FranceDanse, la manifestazione dedicata alla danza francese in Italia, e a Torino Incontra la Francia, iniziativa della Città di Torino. Repliche il 14 e il 15 settembre.

Atteso ritorno è quello del Cedar Lake Contemporary Ballet che lo scorso anno ha catalizzato l’attenzione degli spettatori di Torinodanza con due serate sold out. L’ensemble newyorkese proporrà alle Fonderie Limone Moncalieri il 21 e 22 settembre 2013 tre appuntamenti d’eccezione: il primo, in prima italiana, è quello con uno dei pezzi più celebrati della fortunata carriera di Jiří Kylián, Indigo Rose, abbagliante coreografia con seducenti ballerine, tecnica impeccabile, una scenografia particolare e la musica di John Cage. Il secondo è con Ten Duets on a Theme of Rescue, dieci passi a due di Crystal Pite, circondati da un ring di luce e animati da una colonna sonora che include brani tratti da Solaris; il terzo, nuovamente in prima italiana, è con Horizons del coreografo greco Andonis Foniadakis che ha ideato coreografie per alcune tra le più prestigiose realtà della danza contemporanea.

Gli spettacoli del Balletto Nazionale di Marsiglia e del Cedar Lake Contemporary Ballet sono inseriti nel programma di MITO SettembreMusica.

Al Teatro Carignano andrà in scena, il 27 settembre 2013, La Beauté du Diable di Koffi Kôkô, esponente di punta della nuova danza africana, sciamano, espressione compiuta della sintesi tra le culture di due continenti, è uno degli ospiti più attesi di un appuntamento che accomuna il pubblico di Torino Spiritualità e quello di Torinodanza.

Come negli ultimi anni, ritroveremo Ambra Senatore, coreografa seguita e coprodotta da Torinodanza e dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino, che presenterà il 3 ottobre 2013, alle Fonderie Limone, la sua ultima produzione John: un gioco, un meccanismo nel quale il pubblico è chiamato ad entrare e che con il suo dispiegarsi propone allo spettatore una riflessione sulla natura umana, sul proprio modo di vivere.

Punta di diamante del Festival 2013 è Partita 2, la creazione che vede eccezionalmente ballare insieme Anne Teresa De Keersmaeker e Boris Charmatz, due tra i maggiori coreografi contemporanei. Uno spettacolo distribuito in poche grandi manifestazioni europee – tra le quali il Küstenfestivaldesarts di Bruxelles dove ha debuttato e il Festival d’Avignon – e che sarà in scena in prima italiana il 6 ottobre 2013 al Teatro Carignano.

Prende il via quest’anno anche un’esplorazione della danza vallona – in attesa di uno spazio più importante nel 2014 – con gli spettacoli Usdum del coreografo brasiliano/belga Claudio Bernardo, che ha la particolarità di essere stato riallestito con gli stessi interpreti ed esattamente come quando è stato creato (Cavallerizza Reale – Maneggio, 12 ottobre 2013) e Holeulone della coreografa francese Karine Ponties: ispirato al romanzo fantascientifico I fiori per Algernon di Daniel Keyes, lo spettacolo è un fitto corpo a corpo tra due danzatori, così perfetti nella loro espressione da sembrare spesso una massa unica (Cavallerizza Reale – Maneggio, 18 ottobre 2013 – prima italiana).

Oltre a quello sulla danza vallona altro approfondimento tematico è quello che potremmo definire un piccolo “ritorno al futuro”: Torinodanza infatti dedicherà uno spazio al concetto di recupero del repertorio, presentando tre spettacoli del Progetto RIC.CI (Reconstruction Italian Contemporary Choreography anni Ottanta-Novanta), ideato e diretto da Marinella Guatterini e portato avanti da nove strutture italiane. Si tratta di Calore (1982/2012) di Enzo Cosimi, La Boule de neige (1985/2013) di Fabrizio Monteverde e Terramara (1991/2013) di Michele Abbondanza, tutti riallestiti con giovani interpreti e con uno sguardo attuale. Gli spettacoli, programmati alle Fonderie Limone e alla Cavallerizza Reale – Maneggio il 12 e il 13 ottobre 2013, insieme a Usdum di Claudio Bernardo che idealmente completa il progetto, verranno presentati in un week-end per offrirsi come un’occasione importante anche ai programmatori internazionali.

Ritornerà poi un altro ambito “storico” di programmazione di Torinodanza, che presenterà, alle Fonderie Limone Moncalieri, un capolavoro di circo contemporaneo, Plan B di Aurélien Bory e Phil Soltanoff (7 – 8 – 9 novembre 2013) accanto ad un importante appuntamento con la nouvelle magie, Le Soir des Monstres di Etienne Saglio (Fonderie Limone, 25 e 26 ottobre 2013 – prima italiana), un nuovo genere che ci arriva dalla Francia, e che rivede gli aspetti spettacolari della magia con uno sguardo contemporaneo e una logica scenica presa dalla danza e dal teatro, programmato in collaborazione con Teatro a Corte – Fondazione Teatro Piemonte Europa e il Circolo dei lettori. I due appuntamenti conclusivi del Festival saranno presentati in collaborazione con FranceDanse 2013, Institut Français Italia/Ambassade de France en Italie, Nuovi Mecenati Fondazione Franco-Italiana per la Creazione Contemporanea, Institut Français e Torino incontra la Francia.

 

Torinodanza Festival 2013 è organizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), della Regione Piemonte, della Città di Torino, della Fondazione per la Cultura Torino, di Intesa Sanpaolo e della Provincia di Torino e realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino, in collaborazione con Città di Moncalieri, Teatro Regio Torino, Unione Musicale Onlus, MITO SettembreMusica, FranceDanse 2013, Institut Français Italia/Ambassade de France en Italie, Institut Français, Nuovi Mecenati Fondazione Franco-Italiana per la Creazione Contemporanea, MP2013 / Marseille-Provence 2013 – Capitale Européenne de la Culture, Torino incontra la Francia, Wallonie Bruxelles International (WBI), Wallonie Bruxelles Théâtre Danse (WBTD), Torino Spiritualità, il Circolo dei lettori, Interplay, Prix Italia, Teatro a Corte – Fondazione Teatro Piemonte Europa, Biblioteche civiche torinesi, Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino, Provveditorato agli Studi di Torino, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Sistema Teatro Torino e Provincia, Associazione Piùconzero.

 

 

INFO STAMPA:

Fondazione del Teatro Stabile di Torino, Settore Stampa e Comunicazione

Carla Galliano (Responsabile), Simona Carrera

Via Rossini 12 – Torino (Italia). Telefono + 39 011 5169414 – 5169435

E-mail: galliano@teatrostabiletorino.itcarrera@teatrostabiletorino.it

 

I giornalisti possono scaricare direttamente la cartella stampa e le foto degli spettacoli dalla Press

Area dei Siti internet: www.teatrostabiletorino.itwww.torinodanzafestival.it

LEAVE A REPLY