Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica

0
218
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoMartedì 23 luglio presso il Palazzo della Cultura alle ore 19 il Colonnello dell’Arma, giornalista e scrittore Roberto Riccardi incontrerà lo scrittore Raphael Jerusalmy, un passato nei servizi di intelligence militari israeliani e attualmente libraio antiquario a Tel Aviv. L’appuntamento ha il titolo del suo primo romanzo Salvare Mozart, uscito recentemente per Edizioni E/O.

Alle ore 21, nel rendez-vous Il futuro in un bicchier d’acqua, il giornalista e autore Gigi Riva incontra lo scrittore Assaf Gavron, considerato una delle nuove voci più originali di Israele. Ha pubblicato sette romanzi tradotti in numerose lingue e acclamati da pubblico e critica, ed è autore del bestseller Idromania (2013, Giuntina), un thriller-noir che guarda ad una società del futuro in cui la risorsa acqua non sarà più disponibile gratuitamente per tutti ed in cui i veri padroni saranno le multinazionali dell’acqua.

 

ROBERTO RICCARDI (Bari, 1966), colonnello dell’Arma e giornalista, dirige la rivista Il Carabiniere. Ha esordito per Giuntina con Sono stato un numero. Alberto Sed racconta (2009), che ha vinto il Premio Acqui Storia ed è arrivato in finale al Premio dei Ragazzi dell’Adei-Wizo. In seguito ha pubblicato i romanzi La foto sulla spiaggia e insieme a Giulia Spizzichino La farfalla impazzita. Con Legame di sangue (Mondadori, 2009) si è aggiudicato il Premio Tedeschi, annuale del Giallo Mondadori. Ha pubblicato racconti per il Giallo Mondadori, per Hobby & Work Publishing ed E/O.

 

RAPHAEL JERUSALMY

Raphaël Jerusalmy, dopo essersi laureato alla École Normale Supérieure e alla Sorbona, ha fatto carriera nei servizi di intelligence militari israeliani. In seguito ha promosso iniziative di carattere educativo e umanitario. Oggi vende libri antichi a Tel-Aviv. Salvare Mozart è il suo primo romanzo.

 

GIGI RIVA

Riva è stato direttore del Giornale di Vicenza dal 4 giugno 2001 al 20 ottobre 2002. Successivamente è caporedattore esteri del settimanale L’espresso. Ha lavorato anche al Giornale di Bergamo, Gazzettino, Il Giorno e “D-La Repubblica”. Ha scritto i libri Jugoslavia. il nuovo Medioevo (Mursia 1992, con Marco Ventura); L’Onu è morta a Sarajevo (Il Saggiatore 1995, con Zlatko Dizdarevic) e I muri del pianto (UTET-De Agostini, 2006). Ha scritto anche soggetto e sceneggiatura dei film Il Carniere (Clemi 1997), Nema problema (2004), Il sorriso del capo (2011)

 

ASSAF GAVRON

E’ nato nel 1968 da una famiglia inglese immigrata in Israele. Ha pubblicato sette romanzi imponendosi come una delle nuove voci più originali di Israele. I suoi libri sono tradotti in numerose lingue e acclamati da pubblico e critica. Tra le sue opere più celebri, tradotte anche in italiano, spiccano La mia storia, la tua storia, (Mondadori 2009) e Idromania, (Giuntina 2013), con cui si è guadagnato l’Israel Geffen Award. Con la novella CrocAttack ha conquistato in Germania l’ Ein Buch Fur Die Stadt Award e nel 2001 è stato insignito dell’Israeli Prime Minister’s Creative Award. Gavron è il traduttore in ebraico di Philip Roth, Jonathan Safran Foer e altri importanti scrittori in lingua inglese. E’ il capitano della squadra nazionale scrittori israeliana e canta nel gruppo rock The foot and the mouth. Il suo nuovo romanzo The Hilltop è stato  venduto in più di dieci paesi e uscirà in Italia per Giuntina. Dopo aver abitato a Londra, Vancouver e Berlino oggi vive a Tel Aviv.

Nelle giornate del Festival, l’attore Alberto Pavoncello presenterà la performance Sorrisi in pillole, presso l’Ospedale Israelitico di Roma, per coinvolgere e allietare le persone degenti presso la struttura ospedaliera.

Tutti gli eventi in programma sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica è promosso da Roma Capitale, Regione Lazio, Provincia di Roma, Camera di Commercio di Roma, Comunità Ebraica di Roma, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e Ambasciata d’Israele in Italia. La produzione dell’evento è di Golda International Events e di Artix in collaborazione con Inail Direzione Regionale Lazio, Consultinvest, Finmeccanica, Zètema Progetto Cultura, EL AL, con la partecipazione del Museo Ebraico di Roma e della libreria Kiryat Sefer. Media partner Shalom e I Say Web!.

 

Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica

a cura di Ariela Piattelli, Raffaella Spizzichino e Shulim Vogelmann

a Roma da sabato 20 a giovedì 25 luglio 2013

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

Infoline

060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 21.00)

www.festivaletteraturaebraica.it

 

I luoghi:

Palazzo della Cultura (via del Portico D’Ottavia 73)

Museo Ebraico di Roma (via Catalana)

Giardini del Tempio Maggiore (via Catalana)

Isola del Cinema (Isola Tiberina)

Area tra il Lungotevere De’ Cenci e via del portico D’Ottavia e tra via Arenula e il Teatro di Marcello

 

LEAVE A REPLY