Lo spettacolo comincia con Carosello

0
199
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoAVVISO AGLI SPETTATORI: Lo spettacolo Lo spettacolo comincia con Carosello di oggi 31 luglio è tutto esaurito senza nessuna possibilità neanche di una lista d’attesa! Abbiamo aggiunto una replica straordinaria domenica 4 agosto alle ore 21:  sono aperte le prenotazioni!

Lo spettacolo di Roberto Ciufoli “Cattivi e cattivissimi nel teatro di Shakespeare” e’ spostato al 31 agosto!

 

Mercoledì 31 luglio alle 21.00 presso FontanonEstate (Roma, via Garibaldi) e nell’ambito dell’Estate Romana 2013 verrà presentato in prima nazionale Lo spettacolo comincia con Carosello, ovvero 1957- 1977 vent’anni di televisione raccontati da Riccardo Castagnari. Al suo fianco al pianoforte l’immancabile Andrea Calvani e le Carosello Sisters (Margherita Tatarelli ed Erica Tuzzi con i movimenti coregrafici di Alessandro Calvani). Riccardo Castagnari scrive, interpreta e dirige un testo che ci fa fare un tuffo magico nei tempi del Carosello, l’epoca in cui la televisione nacque e raggiunse il suo boom di popolarità e il suo apice di qualità nelle trasmissioni che proponeva. Studio Uno, Canzonissima, Mille Luci, Mazzabubù e le altre. Come conclusione di un trittico ideale, dopo ‘Made in Italy’ e ‘Felici-BUM-tà’, Castagnari, accompagnato al pianoforte da Andrea Calvani e sorretto dal duo canoro: Margherita Tatarelli ed Erica Tuzzi, ci conduce per mano attraverso tutti quei programmi che hanno formato la sua generazione. E, partendo appunto da Carosello, ci racconta quegli anni anche dal punto di vista sociologico e di costume, tra divertimento, canzoni evergreen e spot televisivi mai passati di moda, almeno nella memoria di chi, quegli anni, li ha vissuti…. ma non solo…

Lo spettacolo è prodotto da Studio 12, Pour le piano e Pdf Eventi. I costumi sono di Alexander e i movimenti coreografici di Alessandro Calvani.

 

***

Riccardo Castagnari, autore, attore e regista, formatosi all’Accademia del Teatro Filodrammatici di Milano, passa subito dai testi classici (Pirandello, Shakespeare, Sofocle, Goldoni) ai suoi spettacoli da one man show (Il clown che non sapeva ridere, Made in Italy, Il diario di Adamo ed Eva) da lui scritti e interpretati. Da registi come Scaparro, Manfré, Zeffirelli (in cinema), a colleghi di lavoro come Elio Pandolfi, Barbara Bouchet, passa ai suoi testi, con la consacrazione definitiva grazie al suo MARLENE D. The Legend, spettacolo nel quale, sotto lo pseudonimo di Quince, interpreta nientemeno che un mito cinematografico come Marlene Dietrich, ottenendo grande successo non solo in Italia, ma anche all’estero (Premio Marius 2009 a Parigi come miglior spettacolo musicale dell’anno).

 

 

 

 

LEAVE A REPLY