Positano Premia la danza Léonide Massine (41° edizione)

0
242
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSul palcoscenico della Spiaggia Grande di Positano, una grande serata di Gala con i più importanti ballerini della scena internazionale che si esibiranno il 7 settembre 2013 alle ore 21, per la 41esima edizione del “Positano Premia la danza Léonide Massine”, organizzato dal Comune di Positano (Sindaco Michele de Lucia) con la Direzione Artistica di Daniele Cipriani.

Per il terzo anno della sua direzione, Daniele Cipriani ha voluto dare un nuovo spirito al Premio Positano; per sottolineare la natura internazionale della manifestazione, ha affidato la scelta dei premiati a una giuria costituita da critici di competenza e prestigio internazionale, che hanno individuato gli artisti di maggior spicco nel mondo della danza e del balletto di oggi. Daniele Cipriani, già Direttore artistico per la danza del Ravello Festival dal 2008 al 2010 è anche curatore di numerosi Gala di danza e balletto in Italia come Taormina Arte, Mittelfest, Como Città della Musica, Festival Puccini di Torre del Lago, Ravello Festival e all’estero. Ideatore e curatore per il Positano Myth Festival dello spettacolo Apollineo e Dionisiaco tenutosi sull’isola di Li Galli, ha offerto al pubblico, per la prima volta nella storia, uno spettacolo di danza sull’isola appartenuta a L.Massine e R.Nureyev. Tra i riconoscimenti ottenuti, la Targa d’argento del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e la Medaglia di Roma Capitale nel 2013.

La giuria internazionale, presieduta da Roger Salas (El Pais) è composta da Valeria Crippa (Il Corriere della Sera), Jean-Pierre Pastori (24Heures), René Sirvin (Le Figaro), Wendy Perron (Dance Magazine USA), Elisa Guzzo Vaccarino (Il Giorno, Rai 5).

Tra i premiati di quest’anno le maggiori rappresentanze dei teatri del mondo, grandi nomi della danza di ieri, di oggi e di domani:

Eleonora Abbagnato, premiata come Danzatrice dell’anno sulla scena internazionale.“Scoperta” da Roland Petit ancora bambina e di recente nominata étoile dell’Opéra di Parigi, Eleonora Abbagnato si è contraddistinta negli anni per la sua presenza scenica affascinante.

Marcelo Gomes, primo ballerino dell’American Ballet Theatre, definito uno dei “25 danzatori da vedere” dalla rivista americana Dance Magazine e vincitore nel 2008 del Premio Benois per la danza. Premiato a Positano come Danzatore dell’anno sulla scena internazionale;

Louise Lecavalier, icona della danza contemporanea mondiale, Louise Lecavalier ha iniziato la sua carriera in sodalizio artistico con Édouard Lock, che ne ha fatto la sua musa. Dal 1998, dopo un percorso eclettico – è stata anche interprete di molti video musicali e concerti, da David Bowie a Frank Zappa – ha una sua propria compagnia. Louise Lecavalier sarà premiata come Danzatrice dell’anno sulla scena contemporanea;

Ritirerà il prestigioso Premio alla Carriera Yuri Grigorovich, il grande coreografo, preziosa pagina della storia del balletto nazionale russo.
Le grandi produzioni di Grigorovich lo hanno reso celebre come coreografo e hanno segnato la strada che per molti anni ha determinato lo sviluppo del balletto russo. Per più di 30 anni direttore del Balletto del Teatro Bolshoi di Mosca, Grigorovich ha guidato la compagnia negli anni dei maggiori risultati artistici e della maturazione della reputazione a livello mondiale. Sotto la direzione di Grigorovich, il Balletto del Bolshoi realizzerà oltre 90 tournée, stabilendo così il primato della scuola russa di balletto classico in tutto il mondo e portando fama mondiale ai suoi brillanti danzatori. I balletti creati da Grigorovich per il Bolshoi ne costituiscono praticamente la quasi totalità del repertorio, e sicuramente di quello più prestigioso.

Questi solo alcuni dei nomi dei premiati che verranno poi resi noti il 4 settembre, durante la conferenza stampa di presentazione del premio.

 

Oltre ai sopra indicati verranno assegnati i seguenti premi:

Danzatore dell’anno sulla scena contemporanea

Danzatrice emergente sulla scena internazionale

Danzatore emergente sulla scena internazionale

Compagnia dell’anno

Premio Massine Legacy

Danzatrice italiana dell’anno

Danzatore intaliano dell’anno

Premio “Luca Vespoli” all’alta formazione

 

Franco Zeffirelli, da sempre legato alla città di Positano, ha voluto donare un suo bozzetto in ricordo di Positano per l’opera “Il Turco in Italia” (Teatro alla Scala, 1955), che sarà consegnato ai premiati, e una litografia originale, destinata al vincitore del premio alla carriera.

Tra gli appuntamenti collaterali da non perdere l’incontro dal titolo “Nureyev e Li Galli”, che si terrà il 6 settembre alle ore 19. Una conferenza per ricordare Rudy, l’indimenticabile ballerino, estremamente intelligente, indubbiamente il personaggio che ha rivoluzionato il ruolo maschile nella danza, che aveva fatto de Li Galli il suo rifugio incontaminato.

L’incontro – conferenza con Yuri Grigorovic il 7 settembre alle ore 19 condotto da Roger Salas.

Al Museo del Viaggio di Positano verrà allestita la mostra espositiva in collaborazione con il Museo Statale del Teatro A.A. Bakhrushin di Mosca dal titolo “I capolavori di Yuri Grigorovich”dal 6 al 30 settembre. Il percorso espositivo comprende anche pezzi della collezione privata del Maestro Grigorovich. Il patrimonio artistico del grande coreografo diventa così parte fondamentale del repertorio russo e del patrimonio nazionale.

 

STORIA DEL PREMIO

La manifestazione vanta un’ampia tradizione, che ha visto negli anni premiati illustri. Tra essi: Margot Fonteyn, Rudolf Nureyev, Gianni Versace, Maurice Béjart, Vladimir Vassiliev, Ekaterina Maximova, Natalia Makarova, Carla Fracci, Luciana Savignano, Elisabetta Terabust, Alessandra Ferri, Roberto Bolle, Alicia Alonso, Uliana Lopatkina, Ivan Vassiliev, Natalia Osipova. Quest’anno, il premio è al suo culmine con la presenza del leggendario coreografo russo, Yuri Grigorovich.

Positano e l’Isola di Li Galli sono state le mete turistiche dei più grandi geni della danza del secolo scorso. Per le loro strade sono passati personaggi del calibro di Sergej Diaghilev e Vaslav NijinskyLéonide Massine e Rudolf Nureyev hanno amato questa terra al punto da voler acquistare l’isola Li Galli, ed è a Nureyev che è dedicata l’edizione del premio di quest’anno in occasione del ventennale della sua scomparsa.

Il grande interesse che il mondo della danza ha sempre avuto per questa terra è stato il motivo per il quale il 2 agosto 1969 è nato il Premio Positano. Dieci anni dopo la prima edizione, alla morte di Léonide Massine, il premio venne intitolato a suo nome. E oggi che se ne celebra la 41a edizione, diretta da tre anni da Daniele Cipriani e per 40 anni da Alberto Testa (nel computo delle edizioni si calcola che per tre anni il premio non ha avuto luogo), questa importante manifestazione è consolidata con il suo nome.

 

 

IL PROGRAMMA 2013:

 

7 settembre ore 21

gala dei premiati

presso il Teatro della Spiaggia Grande- Positano

 

dal 6 al 30 settembre

I Capolavori di Yuri Grigorovich

Mostra – Fotografie, Documenti, Bozzetti e suggestioni di scena dal Museo Statale del Teatro A.A. Bakhrushin di Mosca

Presso il Museo del Viaggio – Positano

 

6 settembre ore 19

Rudolf Nureyev a Li Galli

Tavola rotonda con Roger Salas (El Pais),Valeria Crippa (Il Corriere della Sera) Jean-Pierre Pastori (24 Heures), René Sirvin (Le Figaro), Wendy Perron (Dance Magazine USA), Elisa Guzzo Vaccarino (Il Giorno).

Positano

 

7 settembre ore 19

Incontro conferenza con Yuri Grigorovich

Relatore Roger Salas

Salone dell’Hotel Covo dei Saraceni, Positano

 

 

Bianca S. Villa

Tel: 02/97687325 – 02/43526574

bianca@marcoguerini.com

LEAVE A REPLY