Rassegna di Danza 2014 – Teatro Verdi di Pisa

0
217
Condividi TeatriOnline sui Social Network

UNA GRANDE RASSEGNA DI DANZA – INAUGURAZIONE IL 4 GENNAIO CON “ONEGIN”

Onegin sSi preannuncia anche per il prossimo anno particolarmente ricca e varia l’offerta di spettacoli della Rassegna di Danza 2014 e intanto, fino a mercoledì 11 dicembre è in corso la campagna dei nuovi abbonamenti presso il Botteghino del Teatro.

Da gennaio a maggio otto proposte di qualità per cercare di valorizzare una sorta di “terra di mezzo”, ovvero compagnie nazionali di indiscusso valore ma non sufficientemente programmate sul territorio, e non strettamente riconducibili agli emergenti della nuova coreografia.

L’apertura della rassegna si caratterizza, com’è ormai tradizione, con un grande classico mai rappresentato a Pisa, ONEGIN, tratto dall’opera omonima di Puskin e creato da Vasily Medvedev, fra i coreografi più attivi al Teatro Bolshoi di Mosca. Sabato 4 gennaio in scena una prestigiosa compagnia internazionale per la prima volta ospite sul nostro palcoscenico, il Balletto dell’Opera Nazionale Slovacca, fondato nel 1920 e attualmente composto da una nuova generazione di talentuosi ballerini.

Seguiranno tre fra le migliori espressioni della danza contemporanea italiana: giovedì 16 gennaio CINQUE CANTI, cinque emozionanti coreografie costruite intorno a storie di corpi amorosi. Ad interpretarne le varie sfaccettature seguendo il filo rosso del tema dell’amore i danzatori della MMCompany del pluripremiato Michele Merola. La fede cattolica dai tratti meridionali è invece messa in scena, sabato 15 febbraio, da due goffe anziane signore, gli esilaranti performer Stefano Mazzotta e Emanuele Sciannamea, anche creatori di INRI, che si muovono in uno spazio temporale scandito da quello della liturgia, una storia grottesca e paradossale raccontata da C.ie Zerogrammi. Mercoledì 16 aprile la DaCruDanceCompany in una sorprendente contaminazione tra hip hop theatre, breaking e contemporaneo, KAZE MONONOKE, firmato da Marisa Ragazzo e Omid Ighani, un racconto poetico e lieve ispirato all’hanami, la tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile dei ciliegi.

A questi appuntamenti si intrecciano poi gli spettacoli di due compagnie carimastiche come il Balletto del Sud di Fredy Franzutti in una suggestiva versione de LE QUATTRO STAGIONI su musiche di Vivaldi e Cage giovedì 3 aprile e gli strepitosi danzatori di Aterballetto con un trittico composto da un recente lavoro di Cristina Rizzo, TEMPESTA, da quello di Johan Inger, RAIN DOGS, sul celebre brano di Tom Waits e dalla nuova creazione di Eugenio Scigliano dedicata al celebre personaggio di Cervantes, DON Q., giovedì 22 maggio, chiusura della rassegna ma contemporaneamente anche serata inaugurale della NID Platform – New Italian Dance Platform 2014.

Impreziosiscono la rassegna ben due prime nazionali, che il Teatro Verdi ha affidato alla bravura e alla poesia dello stile contemporaneo che contraddistingue sia Spellbound Contemporary Ballet, sia Imperfect Dancers Company. Giovedì 13 marzo sarà di scena infatti 20 YEARS SPELLBOUND-CELEBRATING THE INNOVATION, una serata per festeggiare i primi venti anni di attività sotto forma di Gala, attingendo dalle migliori produzioni realizzate da Mauro Astolfi, oltre ad un nuovo pezzo appositamente creato per l’occasione, mentre sabato 10 maggio la compagnia in residenza al Teatro Verdi presenterà ANNA FRANK “Parole dall’ombra”, ideazione e coreografia di Walter Matteini e Ina Broeckx, nuova opera ispirata alla figura di Anna Frank nel settantesimo anniversario della sua cattura.

Tanti appuntamenti di qualità quindi per una stagione a tutto tondo che caratterizza l’identità politematica del Teatro di Pisa e la sua funzione culturale.

Sempre fortemente scontati i prezzi dell’abbonamento per tutto il cartellone: per otto spettacoli si va da un massimo di 173,00 € a un minimo di 86,50 € per tutti gli ordini di posti, tranne la 2^ galleria, con le consuete riduzioni e promozioni, fra cui ricordiamo quella scontata del 50% riservata a giovani e abbonati lirica. Il Teatro di Pisa ha scelto inoltre di premiare l’aumento degli abbonati alla stagione di prosa 2013/14 offrendo anche a loro lo sconto del 50% sugli abbonamenti alla Rassegna.

Sono inoltre in corso di definizione le consuete collaborazioni con Armunia Festival Costa degli Etruschi (che prevede come gli anni passati lo scambio di spettatori per un titolo di ciascuna rassegna) e con l’Agis per l’iniziativa “Libro: che spettacolo!”.

Per maggiori informazioni: Teatro di Pisa tel 050 941111 e www.teatrodipisa.pi.it.

LEAVE A REPLY