Marylin Monroe Fragments

0
182
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fototratto da “Marilyn Monroe Fragments. Poesie, appunti, lettere di Marilyn Monroe”

regia di Carmen Giordano

con Mariangela D’Abbraccio

musica dal vivo  Raffaele Toninelli (contrabbasso)

ProduzionePierfrancesco Pisani/ Trento Spettacoli /Off Rome

«Mi aprono … e  non trovano assolutamente nulla … è uscita soltanto segatura così sottile – come da una bambola di pezza – e la segatura si sparge sul pavimento e il tavolo».

Un incubo agghiacciante. L’incubo di Marilyn Monroe, bellissima diva di Hollywood eternamente infelice.

Uno spettacolo che restituisce i pensieri e le confessioni custoditi dall’attrice in alcuni taccuini rimasti avvolti nel buio per anni.

Oggi, dopo il ritrovamento, rivedono la luce e plausibilmente andranno a confondersi in quel vortice di dicerie, ricordi, racconti che per anni ha alimentato il mito di Marilyn Monroe. Oppure no. Le verità che Marilyn ha annotato sulla pagina in modo disordinato, quasi convulso, forse la riscatteranno per sempre, mostrandola così come realmente era: sensibile, sofferente, dotata di una vena poetica insospettabile.

«Oh Dio come vorrei essere morta/assolutamente inesistente/scomparsa da qui/da ogni posto», scrive negli anni cinquanta. Il decennio della svolta per lei, del successo a Hollywood e della fama internazionale. La sua vita sembra una favola. Eppure i fantasmi del passato sono ancora concreti come blocchi di pietra sul suo petto, tanto che lei sente il bisogno di trasferirli nella pagina, come a volerli intrappolare per sempre nell’inchiostro: lo stupro subito a dieci anni per cui è stata brutalmente picchiata dalla zia, i giorni in orfanotrofio, l’uccisione del suo cagnolino Tippi, il tradimento del primo marito.

In “Marilyn Monroe Fragments” seguiamo passo passo la vita pubblica e interiore della star di Hollywood, stupendoci di volta in volta dell’ossimoro che, insieme, le due dimensioni creano. Marilyn scrive e scrive, qualcuno a distanza di 50 anni leggerà. Si addentrerà in un mondo intimo fatto di confidenze lasciate alla carta, di lettere e vecchie fotografie e, abbandonato ogni comprensibile atteggiamento voyeuristico, si lascerà commuovere dalla dolcezza e dalla fragilità di una donna, di cui il mondo dorato di Hollywood ha sempre voluto vedere soltanto la disarmante bellezza.

 

PREZZI E ABBONAMENTI STAGIONE PROSA 2013/2014 

INGRESSO

–       intero: € 16

–       convenzionati: € 12

–       under 14/ over 60: € 8

 

PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI

Tel. 02 69015733

 

BIGLIETTERIA

Apertura biglietteria dal martedì al sabato ore 18.00. Domenica ore 14.00.

Si consiglia di controllare attentamente l’orario d’inizio nelle schede di ogni spettacolo

 

PRENOTAZIONI ON-LINE fontana.teatro@elsinor.net

 

RITIRO BIGLIETTI

Entro un’ora prima dell’inizio dello spettacolo

Abbonati e acquisti online fino a 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo

 

PREVENDITA

www.vivaticket.it

www.happyticket.it

www.teatrosalafontana.it

LEAVE A REPLY