International Jazz Day 2014

0
190
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoAmeen Salem al contrabbasso

Sullivan Fortner al piano

con Marco Valeri alla batteria

Mercoledì 30 aprile, l’Alexanderplatz festeggia l’International Jazz Day 2014 ospitando il trio internazionale composto dagli americani Ameen Salem e Sullivan Fortner, accompagnati dal batterista italiano Marco Valeri.

Nato nel 2011, grazie alla proposta del celebre pianista americano Herbie Hancock nei confronti della United Nations Education, Scientific and Cultural Organization (UNESCO), l’International Jazz Day è la giornata mondiale del Jazz. Festeggiata in tutto il mondo per celebrare “le virtù del jazz come strumento educativo e come forza di pace, unità, dialogo e cooperazione rafforzata tra le persone”, questa giornata si propone anche di diffondere, tra i più giovani, i valori culturali e sociali di cui il Jazz è portatore.

Il concerto che i giovani musicisti americani proporranno domani all’Alexanderplatz, sposa in pieno lo spirito della giornata mondiale. Il messaggio che il contrabbassista Ameen Saleem vuole comunicarci in questo suo nuovo progetto si riassume perfettamente nella storica riflessione di Sonny Rollins: Il Jazz è quella musica che comprende diversi linguaggi musicali e resta sempre Jazz.

La musica del trio di questi grandi musicisti ci condurrà in un universo fatto di sonorità Jazz & Soul, fatte di atmosfere classiche e contemporanee. La lunga collaborazione, nel quintetto acustico e nella big band di Roy Hargrove, ha creato tra Ameen e Sullivan, non solo una bella amicizia, ma soprattutto un sodalizio musicale che affonda le sue radici in un back ground comune.

Ameen e Sullivan in questo progetto ci accompagnano nella loro storia artistica, attraverso un repertorio fatto di brani che prendono spunto da idee tematiche della loro memoria di bambini, e attraverso il dialogo e l’improvvisazione si vestono di Jazz, fino a giungere alle composizioni strutturate della loro maturità artistica.

Una stella in ascesa, il bassista Ameen Saleem, definito dalla critica e dai colleghi “the first choice among the bassists”. Ameen Saleem è uno dei bassisti di maggior talento della scena jazz internazionale e non solo. Infatti, mentre l’ispirazione principale di Ameen proviene dal jazz (Ameen è un membro del quintetto di Roy Hargrove e big band), la sua musica non può essere circoscritta in un genere particolare, ma rappresenta una fusione di stili diversi.

Pianista, arrangiatore, compositore ed educatore Sullivan Fortner è Nato a New Orleans. Durante il tour con Stefon Harris & Blackout, Christian Scott Quintet, e il Roy Hargrove Quintet, Sullivan ha completato il suo Master in Jazz Performance alla Manhattan School of Music sotto il tutoraggio di Jason Moran, e Phil Markowitz. Ha studiato e suonato con molti grandi musicisti, tra cui The Marsalis Family, Donald Harrison, Nicholas Payton , Billy Hart, Gary Bartz , Marcus Belgrave, The Jordan Famiglia, Irvin Mayfield, Peter Martin, Dave Liebman, e una miriade di altri. Attualmente è il pianista ufficiale del Roy Hargrove quintet, della Big Band e del quintetto di Roberta Gambarini, performa in tutto il mondo nei più importanti festival.

Alexanderplatz Jazz Club

Via Ostia, 9 – Roma

Apertura ore 20:30 – inizio concerti ore 21:45

10 euro tessera mensile + prima consumazione

Per prenotazioni infoline dalle 18:00

Tel. 06 3972 1867

e-mail eventi.alexanderplatz@gmail.com

sito www.alexanderplatzjazzclub.com

LEAVE A REPLY