“Invisibilmente” e “Periodo Nero”

0
211
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Olimpio Mazzorana
Foto di Olimpio Mazzorana

Siamo arrivati al quarto appuntamento della stagione teatrale Siamo nei Tempi, che sabato 3 maggio alle h 19, nella sede di SPAM! in via Don Minzoni n° 34 a Porcari (LU), propone gli spettacoli Invisibilmente di Menoventi e Periodo Nero di Cosmesi.

Invisibilmente, finalista del Premio Vertigine 2010, gioca tutto sul confine fra il teatro e il suo “doppio”, ovvero la realtà: due maschere occupano ripetutamente il palcoscenico, rimandando ogni volta l’inizio di uno spettacolo che forse è già cominciato, mentre invisibili pensieri si rivelano sullo schermo alle loro spalle.

Piccoli episodi, e l’attesa di qualcosa, come di un destino che incombe. Le due maschere, un giovane e una ragazza, scelgono di fuggire, ma i loro pensieri e i loro movimenti sono osservati, al punto che compaiono come una didascalia alle loro spalle. Al contrario di quanto ci si aspetterebbe, vista la situazione, lo spettacolo è intriso di comicità: si ride molto, anche se l’inquietudine è sempre presente, ed è proprio questa l’eredità che il gruppo afferma di aver ricevuto dal grande scrittore George Orwell. La compagnia Menoventi ha vinto nel 2012 il Premio Hystrio – Castel dei Mondi e il Premio Lo Straniero.

Il gruppo Cosmesi, premio Iceberg 2005, presenta lo spettacolo Periodo Nero, dove arte visiva e performance s’incontrano.

In questo caso il “periodo nero” che grava sulla nostra realtà contemporanea gioca anche con l’ipotetico “periodo nero” di uno stravagante artista moderno: e la scena diventa così spazio bidimensionale in bianco e nero dove si sperimenta l’uso del video e dell’animazione in modo originale e spiazzante, citando i videogiochi, i cartoni animati, i fumetti e le ombre cinesi.

Eva Geatti, ideatrice del progetto insieme a Nicola Toffolini, parla così della performance: “Proveniamo entrambi dalle arti visive e nei nostri spettacoli abbiamo sempre costruito spazi, architetture da abitare. Anche lo schermo di Periodonero lo abbiamo inteso essenzialmente come spazio chiuso, costretto, da cui il personaggio che interpreto cerca di fuggire”.

Schede Artistiche

InvisibilMente

di Menoventi

Di Consuelo Battiston, Gianni Farina, Alessandro Miele

Con Consuelo Battiston e Alessandro Miele

Regia di Gianni Farina

Produzione Menoventi – ERT

“Allora si aprirono gli occhi di tutti e due e si accorsero di essere nudi.”

(Genesi 3, 7)

Oppressi da un forte controllo, due malcapitati devono affrontare uno strano

scherzo del destino. I sotterfugi per girare a loro favore la situazione si rivelano tutti vani.

Braccati non hanno tregua. Bloccati, vengono tenuti continuamente sottocchio.

Cosa resta loro da fare? Nascondersi sotto gli occhi di tutti.

CV

Spinti da un comune sentire il teatro, Consuelo Battiston, Gianni Farina e Alessandro Miele fondano nel 2005 la compagnia Menoventi e debuttano con In Festa, ancora presente nel repertorio della compagnia. Semiramis debutta nel 2008 dopo la vittoria del bando Dimora Fragile e del premio Loro del Reno. Dopo il debutto il progetto sarà secondo classificato al premio nazionale Extra – segnali dalla nuova scena italiana. InvisibilMente è finalista del bando Vertigine promosso da Regione Lazio e Fondazione Musica per Roma. Postilla vince il bando Nuove Creatività – Teatri del tempo presente e debutta a Roma nel 2009; due anni dopo la compagnia declinerà il progetto nella riduzione Cedula e nel radiodramma Il Contratto, andato in onda su Rai Radio3 nel 2011. Perdere la faccia è un progetto del 2011 che interseca teatro e cinema realizzato in collaborazione con Daniele Ciprì, mentre L’uomo della sabbia.Capriccio alla maniera di Hoffmann, viene inserito all’interno del progetto internazionale Prospero, che offre alla compagnia la possibilità di circuitare in Europa e non solo. Nel 2011 la compagnia vince la prima edizione del Premio Rete critica; nello stesso periodo nasce il progetto di formazione MEME, oggi giunto alla terza edizione. L’anno seguente la compagnia vince il Premio Hystrio – Castel dei Mondi e il Premio Lo Straniero 2012. Nel 2012 Menoventi fonda la cooperativa E insieme a Fanny&Alexander, gruppo Nanou, ErosAntEros.

Periodo Nero

di Cosmesi

progetto, impianti e drammaturgia: Eva Geatti e Nicola Toffolini

animazioni video: Emanuele Kabu

programmazione interattiva, elaborazione sonora e visiva: Frank Halbig e Olivia Toffolini

grafica video: danXzen

frammenti sonori: Carlomargot e Rotorvator

collaborazione tecnica: Giovanni Marocco

Una produzione Cosmesi 2009 con:

CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia e Centrale FIES

con il supporto tecnico di ZKM | Center for Art and Media Karlsruhe

Un corpo semplice, rettangolare, piatto e luminoso, uno spazio da aggredire con forme nere. esattamente come la partenza di questo scritto. Lo stato delle cose al puro inizio, prima dei fatti, prima della visione, prima di qualsiasi parola; uno spazio che è puro concetto.

Come se fosse una nuvola di pioggia che passa, o uno spartito musicale di note basse che viene sfogliato, o una gallina che attraversa la strada trafficata, periodonero scorre davanti ai nostri occhi invitando ogni sfortuna e fallimento. Il susseguirsi degli eventi negativi, non imputabili a negligenze o colpe, si presentano sullo schermo disegnando una serie di sventure piccole e grandi, in una sequenza di tendine grafiche. Il negativo, in senso astratto ed in senso letterale, accompagna le riflessioni verso la totale svalutazione, verso un basso profilo, verso tutto ciò che è sfavorito.

Periodonero si propone come spettacolo stragista, dove ogni cosa, se può andare, andrà storta perché ogni elemento, essendo nero, è negativo. E buon divertimento allora…

CV

Eva Geatti e Nicola Toffolini creano il gruppo di ricerca Cosmesi nel 2001 con l’idea di partire dallo spazio come architettura autonoma da costruire e agire. Eva Geatti fa teatro fin dalle scuole superiori, si forma attraverso anni di lavoro con compagnie teatrali già affermate, tra le quali Motus con cui partecipa a Rooms, Vacancy Room (2001) e Twin Rooms (2002). Nicola Toffolini è un’artista conosciuto a livello internazionale, ha partecipato alle maggiori rassegne artistiche contemporanee come la Quadriennale di Roma, TECHNE 02, il 42° Premio Suzzara all’Opel and the united arts for Europe.

Nel 2003 il lavoro di Cosmesi arriva al teatro, con il progetto Avvisaglie di un cedimento strutturale che nel 2005 riceve il premio Iceberg.

Biglietto unico (per i due spettacoli) € 5,00 (+ tesseramento annuale SPAM! di 3 euro)

– non è possibile entrare in sala a spettacoli iniziati –

Al termine degli spettacoli ci sarà un momento conviviale dove verrà offerto un piatto caldo e da bere (incluso nel biglietto d’ingresso). Sarà possibile, per chi resta, incontrare gli artisti.

Riparte inoltre il progetto dell’ OSSERVATORIO CRITICO di SPAM!: chi vorrà potrà diventare oltreché spettatore anche “osservatore” e “critico” teatrale, partecipando ad approfondimenti prima di ogni spettacolo e avendo la possibilità di scrivere recensioni che verranno pubblicate sul sito di SPAM! e sul relativo profilo FB.

Gli ‘Osservatori’ potranno accedere agli spettacoli a prezzi speciali.

Info OSSERVATORIO SPAM!: Eva Guidotti 349 7657066 – osservatorio@spamweb.it

—————————————-

SPAM! rete per le arti contemporanee è un progetto ALDES realizzato con il sostegno di Regione Toscana, Provincia di Lucca, Comune di Porcari, Comune di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Cavanis di Porcari. Realizzato con la collaborazione dei partner di SPAM!: Comune di Lucca, Comune di Porcari, Comune di Viareggio, Comune di Massarosa, CAV / Fondazione Centro Arti Visive di Pietrasanta.

Si ringrazia il Teatro del Giglio per la collaborazione. La stagione di SPAM! è inserita nel progetto DOTLINE di ADAC TOSCSCANA

———————————————————————————————-

Info –www.spamweb.it cell. 342.0591932, ticket: tel. 0583.975089, info@spamweb.it

Info stampa Eva Guidotti 349 7657066

————————————————————————–

Sede degli spettacoli:

SPAM! via D. Minzoni 34 Porcari (LU), a 200 mt ca dalla stazione FS di Porcari

ingressi:

biglietto unico per i due spettacoli: 5 euro

(entrata con tesseramento a 3 euro )

LEAVE A REPLY