Festival Internazionale “Italian Brass Week” (15° edizione)

0
364
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDal 30 giugno al 6 luglio 2014, nelle terre di Leonardo, a Vinci e a Firenze, si svolgerà la 15ª Edizione del Festival Internazionale “Italian Brass Week”, manifestazione ideata e diretta da Luca Benucci, primo corno solista dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Virtuosi e solisti internazionali, docenti italiani, europei e del pianeta tutto, jazz band e Brass Ensemble parteciperanno e si confronteranno in masters, concerti ed eventi che avranno come palcoscenico il Teatro Leonardo da Vinci e il Castello del borgo leonardiano, in omaggio al grande compositore e liutista Leonardo, Ponte Vecchio e la Cavea della neo Opera di Firenze.

Le sere d’estate della settimana musicale saranno illuminate dalle stelle del mondo degli Ottoni: Fabrizio Bosso, Andrea Dell’Ira, Andrea Giuffredi, Otto Sauter, Ruben Simeo, Dale Clevenger, Stefan De Leval Jezierski, Ximo Vicedo, Roger Bobo, Anne Jelle Visser, Paul Wertico (per le percussioni). Solisti internazionali e prime parti provenienti dal Maggio Musicale Fiorentino, dalla Chicago Symphony Orchestra, dai Berliner Philarmoniker, dalla Los Angeles Philarmonic, dalla Tonnhalle Zürich, dalla Budapest Symphonic Orchestra, dalla Spanish National Radio Orchestra saranno il fulcro musicale della Toscana, dell’Italia e del mondo intero.

Maestri e allievi, provenienti da ogni angolo del pianeta saranno nuovamente in Italia, per la quindicesima volta, per dar fiato ai loro strumenti, respiro alle loro vocazioni musicali, per condividere momenti unici, confrontarsi e diventare i discepoli e futuri testimoni delle più importanti personalità internazionali della grande musica.

Elemento chiave è l’internazionalità, docenti provenienti da Germania, Olanda, Spagna, Ungheria, USA incontreranno allievi di ben oltre venti paesi del mondo, dal Giappone al Sud America.

Molte le partnerships attivate dal Direttore artistico per questa nuova edizione, da quelle dei due Comuni coinvolti, alla Scuola di Musica “Leonardo da Vinci”, all’Associazione “I Renaioli di Firenze”, al Circolo Canottieri di Firenze, all’Opera di Firenze, solo per citarne alcune.

Le masterclasses dell’Italian Brass Week si svolgeranno nella cittadina di Vinci. Tutti gli scolari ammessi metteranno in gioco le proprie capacità e animeranno il borgo leonardiano, la loro residenza di studio, con jazz band, brass ensemble, concerti e recitals solistici. Alle loro performances vinciane si uniranno quelle serali che avranno come locations i più rinomati luoghi di Vinci e del capoluogo toscano.

La sessione dei concerti serali si aprirà il 1 luglio, in Piazza del Castello a Vinci, con l’Italian Brass Week Ensemble, sotto la direzione del M° Benucci.

Il 2 luglio, presso la Sala grande del Teatro Opera di Firenze “Maggio Musicale Fiorentino”, sarà la volta del concerto “Genio Jazz”, protagonisti indiscussi della serata saranno il Trio Mocata-Scaglia-Wertico, quest’ultimo già membro del Pat Metheny Group con il quale si è aggiudicato ben 7 Grammy Awards (il Premio Oscar dell’industria musicale) dal 1983 al 2001, e la special guest Fabrizio Bosso, star internazionale della tromba che inonderà Palazzo Strozzi con la sua eccezionale personalità, per la prima volta ospite del Festival, dopo aver suonato a fianco di Claudio Baglioni, Stefano Di Battista, Paolo Fresu, Mario Biondi, Sergio Cammariere, Bob Mintzer, Tullio De Piscopo, Massimo Ranieri, Renato Zero, Tiziano Ferro, Raphael Gualazzi, solo per citarne alcuni, ed aver vinto, nel 2008, l’Italian Jazz Award, come Best Jazz Act. Tecnicamente impeccabile, ciò che più colpisce di Fabrizio è la creazione di una grafia personale, in cui il colore e la dinamica del suono non sono mai scontati, il senso dello swing è spinto agli eccessi, la tensione creativa è costante anche nell’interpretazione di standard.

Oltre ad aver svolto attività concertistica sotto la direzione di George Russell, Mike Gibbs, Kenny Wheeler, Dave Liebman, Carla Bley e Steve Coleman, è stato anche reclutato da Charlie Haden per alcune tappe del tour promozionale dell’ultimo album della Liberation Music Orchestra.

Una stella del firmamento internazionale che, dopo aver incontrato gli allievi dell’Italian Brass Week sarà protagonista indiscusso della notte fiorentina.

I Pop Horn Ensemble saranno i protagonisti del concerto fiorentino del 4 luglio. I Pop Horn sono un gruppo che si distingue dai classici eseguendo musica di estrazione pop-rock e jazz, una band formata da giovani provenienti da tutto il mondo, simbolo di universalità e internazionalità del messaggio e del linguaggio musicale e del Festival tutto: dalla Spagna, dall’Ungheria, dal Giappone, dalla Cina, dagli Stati Uniti e da Israele, i giovani del Pop Horn Ensemble, allievi del M° Luca Benucci (primo corno del Maggio Musicale Fiorentino e docente del Conservatorio di Musica “B. Maderna” di Cesena), saranno affiancati, per questo evento dai docenti e dai tutors delle masterclasses.

Il titolo della serata è “Musica sull’Acqua”, una prima assoluta mondiale, unica per il XX e il XXI secolo appena iniziato. Nessun Ensemble ha mai suonato in Arno. Si tratta di una formazione speciale, formata dalle stars del “brass” firmamento cornistico che renderanno omaggio al 2014, anno internazionale dell’Acqua istituito dall’Onu basato sullo stretto rapporto tra acqua ed energia. Il Direttore Artistico ha ideato questo evento proprio in virtù di queste due componenti: l’energia e l’acqua. Ed ecco nascere “Musica sull’Acqua”: ben 16 cornisti, disposti a bordo di 4 barche storiche dei Renaioli fiorentini, compiranno una Regata sull’Arno per disporsi difronte al Ponte Vecchio, qui prenderà la parola l’energia musicale che risuonerà con le melodie e le armonie della “Water music” di George Friedrich Haendel. Al tramonto, sull’Arno d’argento, si specchia il firmamento dell’Italian Brass Week e del Pop Horn Ensemble. La direzione non poteva essere affidata altro che a Dale Clevenger, Corno Solista della Chicago Symphony Orchestra dal febbraio 1966 al 2013, insignito di ben 3 Grammy Awards, con i dischi The Antiphonal Music of Gabrieli con i Brass Ensembles delle Orchestre di Chicago, Philadelfia e Cleveland. Ha registrato i concerti per corno di Joseph e Michael Haydn con la Franz Liszt Chamber Orchestra di Budapest, così come anche tutti i concerti per corno di Mozart. La registrazione di Mozart è stata intitolata Record of the Year in Hungary, ed entrambe le registrazioni hanno avuto la nomination per il Grammy Awards. John Williams (l’autore delle musiche di Star Wars, E.T. L’extra-terrestre, Lo squalo, Harry Potter…) ha scritto per lui un concerto per corno, che ha suonato in prima assoluta nel 2004. Anche direttore d’orchestra, Dale Clevenger ha diretto la New Japan Philarmonic, la Shanghai Symphony Orchestra, la Civic Orchestra di Chicago, la Roosvelt University Symphony Orchestra, la Toronto Conservatory Orchestra, la Northwestern University Summer Symphony la Western Australia Symphony Orchestra, la Osaka Philharmonic, la National Philharmonic di Slovakia in Bratislava, la Sinfonia Crakovia e la Opole Philharmonic in Polonia, e la Bertlesville (Oklahoma) Symphony Orchestra. È Presidente onorario dell’Italian Brass Week e docente presso la Roosevelt e l’Indiana University.

Dale Clevenger, dirigerà i Pop Horn Ensemble dal Ponte Vecchio per poi spostarsi, alle 20.30, presso il Circolo Canottieri di Firenze per l’esecuzione del concerto vero e proprio.

L’Italian Brass Week si conclude il 6 luglio. Il concerto di chiusura, previsto per le 21.30, si terrà a Firenze, a Palazzo Pitti, presso la Grotta del Buontalenti, in collaborazione con il Teatro Opera di Firenze “Maggio Musicale Fiorentino”. L’Italian Brass Week Ensemble proporrà un ricco repertorio di brani rinascimentali, colonne sonore, standards jazz che da Giovanni Gabrieli arriveranno fino a Carlos Santana, passando per Richard Strauss, Ennio Morricone, John Williams. Dirigerà, ancora una volta, Dale Clevenger, in una serata di tributo alla sua grandiosa carriera.

Una settimana intensa di emozioni che coinvolgerà personalità, istituzioni, enti, associazioni di Vinci, Firenze, della Toscana, dell’Italia, del mondo intero, tutti uniti nella Musica e nel Brass World, insieme agli sponsor, i sostenitori e gli addetti del settore che contribuiscono alla sua realizzazione: Yamaha, B & S Markneukirchen, Cristian Bosc, Rimskys Horn, Casalguida Strumenti Musicali, Melton Meinl Weston, Schilke Instruments, Conn-Selmer Inc, Vincent Bach, Besson, International Horn Society, International Trumpet Guild, International Tuba and Euphonium Association.

Per saperne di più: www.italianbrass.com

Ufficio stampa:

Dr. Sabrina Malavolti

cell. 3475894311

email: press@italianbrass.com

LEAVE A REPLY