Treni, aironi e farfalle (uomini e sport)

0
269
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotorecupero in caso di maltempo venerdì 1 agosto
di e con Filippo Tognazzo
coreografie a cura di Marco Torgiani (danzatore della crew padovana Anti Gravity Worlds)

lo spettacolo è parte della rassegna estiva Padova in estate promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Padova

Giovedì 31 agosto alle ore 21:30 presso il Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann di Padova, andrà in scena Treni, aironi e farfalle (uomini e sport) di e con Filippo Tognazzo e coreografie a cura di Marco Torgiani, danzatore della crew padovana Anti Gravity Worlds.

Tognazzo ha scelto di raccontare il lato umano dello sport, quello che in gara resta in secondo piano. Tre storie che narrano ciascuna un’epoca: la leggendaria e sfortunata maratona di Londra del 1908, vinta e poi persa per squalifica da Dorando Pietri, il piccolo atleta italiano dalla corsa imperfetta e dal cuore malato. Nella seconda parte è proposto un delicato ritratto di Fausto Coppi, il Campionissimo, morto a soli 41 anni, consumato dalla malaria dopo un safari in Africa. E, infine, il mito di Nadia Comaneci e del suo perfect ten alle Olimpiadi di Montreal del 1976 riemerge nella passione di Cesare, allenatore di ginnastica, e di Monica, giovane atleta tredicenne. Sarà inoltre presentato al pubblico padovano un quarto capitolo inedito dedicato a due coraggiosi e umili alpinisti.

Lo spettacolo, debuttato tre anni fa in occasione del 60° anniversario del Comitato UISP di Padova è stato riallestito per Padova in estate, la rassegna culturale estiva promossa dal Comune di Padova.

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà il giorno successivo, venerdì 1 agosto 2014 alle ore 21.30.

Ingresso unico 8 euro, posti liberi non assegnati. La biglietteria sarà aperta il giorno dello spettacolo a Palazzo Zuckermann dalle ore 18.00. Informazioni e prenotazioni al seguente numero 340 9362803 o via mail spettacoli@zeldasrl.com

CHI SIAMO

Filippo Tognazzo (Padova, 1976)

Attore professionista e autore SIAE, nel 2001 si laurea con lode in discipline del teatro al DAMS di Bologna. Inizia quindi un percorso di formazione attraverso stage e seminari approfondendo la Commedia dell’Arte, il lavoro sulla maschera e quello sulla narrazione. Nel 2003 vince la borsa europea Nexus e lavora a Parigi presso lo Studio Théâtre de Montreuil, poi Académie Internationale des Arts du Spectacles diretta da Carlo Boso.

Dal 2008 è direttore artistico di Zelda – compagnia teatrale professionale, con la quale ha portato in scena gli spettacoli Bedròs o il resto della spada, Il puro vento dondola i grani, I Vulnerabili (oltre 300 repliche), SAD – Sopravvivere all’Auto Distruzione (Finalista Premio OFF – Teatro Stabile del Veneto 2011), Treni, aironi e farfalle (uomini e sport), Chi se ne frega del varietà, La cattiva strada – Ballata per Fabrizio de Andrè (ospitato al prestigioso Ravello Festival nel 2012), Far finta di essere – Tributo a Giorgio Gaber, Cuori di paglia, Musi Neri, Fole e Filò – sette storie per sette province.

Come formatore e regista ha collaborato con numerose realtà venete, lavorando con bambini, studenti universitari, adulti e disabili. Dal 2008 è docente di teatro e public speaking presso l’Università Popolare di Camponogara (VE). Nel 2005 ha vinto il terzo premio a Piccoli palcoscenici con Un Ubu Re, il secondo premio con Macbeth! e nel 2004 Primo Premio e Premio speciale con Viaggiatori.

Ha curato la regia per importanti eventi fra i quali l’edizione 2012, 2013 e 2014 di Ad Alta Voce (Venezia, Cesena , Ravenna Ancona e Bologna) per Coop Adriatica.

Nel 2012 ha vinto il premio Città Impresa – Fabbricatore di idee.

Attualmente frequenta il Master in Linguaggi e tecniche teatrali in educazione dell’Università degli Studi Bicocca di Milano.

Zelda – compagnia teatrale professionale

La compagnia teatrale Zelda nasce dalla collaborazione di un gruppo di professionisti che hanno voluto condividere la propria esperienza in un unico progetto artistico e imprenditoriale dedicato alla produzione, gestione e organizzazione di eventi teatrali e culturali.

Le nostre proposte sono tutte caratterizzate da un approccio particolarmente dinamico, originale e coinvolgente senza mai rinunciare alla riflessione su importanti temi sociali e all’impegno civile.

Sotto la direzione artistica di Filippo Tognazzo, Zelda ha prodotto I Vulnerabili (innovativo spettacolo sulla sicurezza stradale con oltre 300 repliche e 100.000 spettatori), SAD – Sopravvivere all’AutoDistruzione dedicato al disagio giovanile (finalista Premio Off del Teatro Stabile del Veneto) e NEXT! energia, ambiente, cibo, futuro. Questi spettacoli fanno parte del progetto Educare a teatro (www.educareateatro.it) dedicato alle giovani generazioni.

Dal 2008 ad oggi, inoltre, sono stati prodotti Musi Neri, Cuori di paglia, La cattiva strada – ballata per Fabrizio De Andrè, Far finta di essere … tributo a Giorgio Gaber, Chi se ne frega del varietà, Bedròs o il resto della spada, Il puro vento dondola i grani, Treni, aironi e farfalle (uomini e sport), Fole e filò – sette storie per sette province.

In un settore storicamente sofferente per la mancanza di applicazione delle norme previdenziali e per l’assenza di trasparenza fiscale, Zelda garantisce una corretta contrattualizzazione e il rispetto del diritto al lavoro per artisti e maestranze.

Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann
Corso Giuseppe Garibaldi, 33 – Padova
ingresso unico 8 euro
posti non assegnati, apertura della biglietteria presso Palazzo Zuckermanna dalle ore 18.00

per informazioni e prenotazioni: 340 9362803 – spettacoli@zeldasrl.com

LEAVE A REPLY