Festival della Biodiversità (8° edizione)

0
136
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDal 12 al 22 settembre 2014 Parco Nord Milano organizza l’8° edizione del Festival della Biodiversità, l’importante manifestazione nazionale sui temi della natura e della sostenibilità, resa possibile grazie ad un largo partenariato di Enti pubblici e privati, tra cui Regione Lombardia, ERSAF, Università di Milano-Bicocca, Gruppo CAP, COOP Lombardia, Fondazione Cineteca Italiana, Zambon, Slow Food, Banca di Credito Cooperativo, Fondazione Aem e Cooperativa Abitare.

Nato nel 2007 per far comprendere su larga scala il valore e l’importanza della biodiversità per lo sviluppo sostenibile, il Festival, con oltre 100 eventi in programma nell’arco di 10 giorni e la partecipazione di oltre 30.000 visitatori, si è affermato nel tempo come un evento di qualità dal carattere non solo ambientale, ma anche culturale, divenendo una delle iniziative di riferimento per le tematiche legate alla biodiversità.

L’edizione 2014 si ispira ai valori e agli intenti stabiliti dall’ONU che ha proclamato il 2014 “Anno internazionale dell’agricoltura familiare”, che intende valorizzare i piccoli proprietari terrieri evidenziando il loro significativo ruolo nel combattere la fame, la malnutrizione e la povertà. Il Festival porrà quindi l’accento sull’agricoltura di piccola scala, l’agricoltura di comunità e di prossimità, presenti anche in città e nei suoi dintorni, in continuità con le tematiche proposte da EXPO 2015.

Tante le novità di questa 8° edizione, tra cui due nuovi spazi che accoglieranno gli eventi del Festival.

Oltre alla Cascina Centro Parco situata nel cuore del Parco Nord Milano dove avranno sede la maggior parte delle iniziative durante i due fine settimana e il suggestivo Museo Interattivo del Cinema dove verrà proposta una rassegna cinematografica a tema nella fascia serale, alcuni eventi soprattutto a carattere divulgativo, avranno luogo presso il Carroponte, affascinante struttura industriale della Breda tornata a nuova vita, e presso la Cascina Balossa.

Presso il Parco Nord moltissimi eventi per avvicinare giovani, adulti e bambini ai temi della biodiversità: incontri divulgativi con esperti e scienziati, laboratori naturalistici e gustativi, mostre ed installazioni artistiche, eventi ludici per le famiglie, una ricca rassegna di spettacoli teatrali itineranti, passeggiate filosofiche, degustazioni a tema e mercatini “dal produttore al consumatore”. Da rilevare la speciale mostra di vignette umoristiche a tema, con la partecipazione straordinaria di Sergio Staino.

Presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, una ricca rassegna cinematografica in 16 titoli tra anteprime, documentari, cortometraggi, film d’evasione a tema, un classico restaurato con esecuzione musicale dal vivo e un programma per bambini, oltre ad un incontro con il regista Franco Piavoli e una mostra fotografica sulla transumanza.

Venerdì 12 settembre grande inaugurazione del Festival ad ingresso gratuito con un incontro aperto al pubblico riguardante la sensibilizzazione a tematiche ambientali, che sarà seguito da un aperitivo dai presidi di Slow Food. A completare il programma due eventi cinematografici: la proiezione di “Green Porno”, otto piccoli corti pensati, scritti e diretti da Isabella Rossellini sul modo in cui si accoppiano gli insetti, con uno stile volutamente elementare e un tono ironico, e un classico del cinema sovietico come “La terra” di Aleksandr Dovženko, in edizione restaurata e con musica dal vivo a cura di Antonio Zambrini.

Grande novità del Festival della Biodiversità è l’organizzazione dell’evento RUN & LIFE, una marcia non competitiva di raccolta fondi e una camminata a piedi nudi per assaporare la biodiversità del terreno prevista domenica 21 settembre presso il Parco Nord Milano. L’organizzatore della corsa è l’associazione Attivecomeprima Onlus, che dal 1973 offre sostegno globale alle persone colpite dal cancro e ai loro famigliari.

Special guest dell’ottava edizione del festival è il maestro Vincenzo Zitello, arpista, compositore e polistrumentista di fama internazionale, che si esibirà in concerto sabato 20 settembre prima dello stravagante Spleeping concert, uno spettacolo che, strano ma vero, si propone di far addormentare i propri ascoltatori. Il

concerto comincerà alle undici e si concluderà all’alba, in quanto è stato concepito come rito di accompagnamento nel passaggio dalla veglia al sonno. I partecipanti ascolteranno la musica sdraiati nel proprio sacco a pelo trasportati nel mondo dei sogni grazie all’armonia dei suoni naturali.

Sul versante della biodiversità alimentare, l’Italia è uno dei Paesi che possiede il più ricco e variegato patrimonio agroalimentare con produzioni tipiche nazionali di eccellenza che rappresentano un punto di forza economico del “Made in Italy”. Al fine di garantire non solo un’alimentazione più varia e salutare ma anche la tutela dell’ambiente, all’interno dell’8.edizione del festival della Biodiversità Slow Food Lombardia ha organizzato tantissimi appuntamenti gastronomici con degustazioni, cene a tema, mercatini biologici e laboratori gustativi.

Verrà altresì inaugurato il “Meeting Terra Madre di Lombardia”, iniziativa promossa da Slow Food Lombardia, che intende tutelare la biodiversità attraverso la salvaguardia dell’uomo e delle sue attività economiche, riunendo agricoltori, allevatori, artigiani, rappresentanti di consorzi, per ribadire che solo con un modello di agricoltura collettiva è possibile parlare di futuro.

Nelle due domeniche del Festival il Parco Nord ospita “qb-quanto basta”, il mercato dei piccoli produttori di biodiversità alimentare di Slow Food Nord Milano.

In programma importanti iniziative di divulgazione e laboratori con esperti del settore rivolti ad un pubblico non specialistico e alle famiglie, inerenti il tema della biodiversità in tutte le sue accezioni.

Presso il Carroponte avranno luogo incontri divulgativi su Expo 2015, dove alcuni dei protagonisti dell’Esposizione Universale e i Sindaci del Nord Milano racconteranno cosa succederà durante questa grande manifestazione internazionale. Interverrà anche Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole con delega a Expo 2015.

Non mancherà quello che è ormai un appuntamento attesissimo dal pubblico all’interno del Festival della Biodiversità: la passeggiata filosofica tra bacche, frutti, orti ed erbe selvatiche. Interessante iniziativa è poi quella proposta da Valeria Persico, che porta al Festival un corso di saponificazione naturale, Nutrire la mia pelle, durante il quale si creerà un sapone realizzato con metodo a freddo, allo scopo di creare consapevolezza verso i prodotti di uso quotidiano.

Un altro format di successo è quello delle Conversazioni sotto il Bagolaro: insieme al botanico dell’Università di Pavia Graziano Rossi si parlerà delle antiche varietà di colture da conservare, con il genetista Massimo Labra dell’Università Bicocca di Milano si imparerà ad estrarre il DNA da frutta e verdura, con la biologa Annastella Gambini si riconoscerà la biodiversità nei tronchi di legno e nelle uova, mentre con Michela Maione dell’Università di Urbino si discuterà di come l’agricoltura influenzi la qualità dell’aria.

Al centro del Parco verrà poi costruita e impiantata nel terreno una grande installazione collettiva denominata Spirale Sinergica, che accoglierà al suo interno un orto in grado di generare prodotti nell’arco della settimana del Festival. Con questo manufatto in terra cruda e intreccio di noccioli sarà possibile sperimentare e far interagire diverse tecnologie sostenibili, proponendo ad adulti e ragazzi mini corsi, laboratori, momenti di lavoro collettivo.

Ad arricchire il versante artistico in programma Land Ort, un’opera sociale in grado di far parlare gli alberi: grazie a diversi materiali riciclati, fili di lana e rami, le frasi fluttueranno in aria e racconteranno le antiche tradizioni contadine.

Tanti gli spettacoli teatrali che si avvicenderanno sul palcoscenico naturale del parco, così come le numerose iniziative per bambini: avventure magiche come la nuova edizione di Ragliare alla Luna, passeggiata poetica a dorso d’asino, o Ali nel buio, le fiabe della civetta, un’altra passeggiata notturna alla scoperta degli animali misteriosi che vivono nei boschi di notte.

I ragazzi potranno imparare anche a costruire una bat-box, a travestirsi da insetto, a giocare con il miele, le api e le farfalle; potranno sentire gli alberi parlare grazie all’installazione artistica Land Ort e coltivare ortaggi dentro ad un orto gigante; partecipare a divertenti laboratori didattici come Ti spezio in due, che svelerà l’arte del pesto fatto in casa e i segreti delle erbe aromatiche, e Salsa e merende, che trasformerà i partecipanti in contadini per un giorno.

Le iniziative inserite in programma sono state selezionate attraverso un “Concorso di Idee”, grazie al quale Enti di qualsiasi natura e privati cittadini hanno potuto presentare le loro proposte.

Il programma completo del Festival è consultabile a questo link

TUTTE LE INFO

MODALITA’ D’INGRESSO

La maggior parte delle iniziative è ad ingresso gratuito (ad eccezione di alcuni spettacoli a pagamento indicati nel programma e i laboratori ad iscrizione obbligatoria).

COME RAGGIUNGERE IL FESTIVAL

Parco Nord Milano – Cascina Centro Parco – via Clerici 150 Sesto San Giovanni (MI)

Con i mezzi pubblici:

  • MM5 Bignami, poi accedere a piedi al Parco (500m)

  • Metrotramvia 31 direzione Cinisello fermata Parco Nord Torretta (limite tariffa urbana) o Parco Nord Clerici (interurbana).

MIC- Museo Interattivo del Cinema – Viale Fulvio Testi 121 c/o ex-Manifattura Tabacchi.

Con i mezzi pubblici:

  • MM5 Bicocca (attigua al museo)

  • Linea 31 ATM e Linea 7 ATM fermata Bicocca MM5

Carroponte – Via Luigi Granelli 1 Sesto San Giovanni (MI)

Con i mezzi pubblici:

  • Linea 31 ATM e bus 727

  • MM5 Bignami e MM1 Sesto Marelli e Sesto Rondò a 1 km

Cascina Balossa – Via Balossa Cormano (MI)

INFO

www.festivalbiodiversita.it

prenotazioni@festivalbiodiversita.it

T 02.2410161 – 02.241016251

Facebook Festival della Biodiversità

Twitter @ParcoNordMilano

 

LEAVE A REPLY