Rassegna di Danza 2015 del Teatro di Pisa

0
314
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Puzzle ph Franco Aresi sFINO A MERCOLEDI’ 3 DICEMBRE SARA’ POSSIBILE ACQUISTARE GLI ABBONAMENTI, FORTEMENTE SCONTATI, PER LA RASSEGNA DI DANZA 2015.

Otto appuntamenti in cartellone al Teatro Verdi.

Agli abbonati biglietto gratuito per i due spettacoli in programma al Sant’Andrea.

Fino a mercoledì 3 dicembre è aperta la campagna abbonamenti per la prossima Rassegna di Danza 2015, ideata dal suo direttore artistico Silvano Patacca, una vetrina organica di ben dieci titoli, di cui due ospitati nella suggestiva cornice della Chiesa di Sant’Andrea, che ha come fil rouge prevalente la rivisitazione dei grandi classici del repertorio in chiave contemporanea.

Abbonamenti scontati del 50% ai giovani, alle Scuole di Danza, ai circoli e associazioni in rapporto con il Teatro di Pisa, nonchè agli Abbonati Lirica-Prosa-Concerti della Normale. Gli abbonati avranno inoltre in omaggio un biglietto per i due spettacoli programmati al Sant’Andrea.

Il cartellone si aprirà, sabato 3 gennaio, con PUZZLE dei Kataklò Athletic Dance Theatre, la compagnia di phisical theatre più famosa al mondo, un inconfondibile e spettacolare mix di movimenti corporei, danza, atletismo acrobatico, mimica, humor, armonia, forme ipnotiche e dinamiche, per proseguire, mercoledì 21 gennaio, con un grande classico rivisitato in chiave moderna, rispettoso della storia originale, in uno stile ricco di freschezza e di spunti interessanti, LO SCHIACCIANOCI del Balletto di Milano, in una nuova versione firmata da Federico Veratti.

Nel mese di febbraio, giovedì 21 in esclusiva toscana, una performance di danza contemporanea e tango, intrecciati per dar vita a ROMEO Y JULIETA TANGO della Compagnia Naturalis Labor, coreografia di Luciano Padovani, ispirata al celebre dramma shakespeariano con un formidabile cast di danzatori e tangueros argentini; e giovedì 26 il primo appuntamento internazionale con PARSONS DANCE Italian Tour 2015 di una delle icone della Post Modern Dance americana, Davide Parsons, che incanterà il pubblico con la sua danza gioiosa, colorata, molto acrobatica e comunicativa, in un affascinante itinerario fra i brani più significativi della sua straordinaria carriera.

E ancora le migliori espressioni del contemporaneo proposte da alcune fra le più versatili compagnie toscane in programma nella Chiesa di Sant’Andrea in marzo, che vertono su figure straordinarie di donne: il lavoro di Beatrice Paoleschi per il suo EmoX Balletto, MARIA STUARDA, venerdì 6 e sabato 7, incentrato sullo scontro fra la regina di Scozia e Elisabetta I regina d’Inghilterra in una pièce di danza e prosa da Friedrich Schiller, e la recente produzione di Simona Bucci per la sua omonima compagnia ispirata alla Lady Macbeth della tragedia shakespeariana, ENTER LADY MACBETH, venerdì 20 e sabato 21, un’indagine sul problema, ancora attualissimo, del potere e del suo esercizio. Giovedì 12, al Teatro Verdi invece, una versione sorprendentemente moderna, attraverso una geniale invenzione coreografica di Fabrizio Monteverde, del LAGO DEI CIGNI ovvero Il canto interpretato dal Balletto di Roma, un raduno, giocato tra arte e vita, dove dei vecchi danzatori, glorie ormai al tramonto, provano il loro ultimo allestimento del balletto per eccellenza, mescolando le stupende musiche di Čajkovskij alle suggestioni offerte dal drammaturgo Anton Čechov.

In aprile secondo appuntamento internazionale con la compagnia ungherese Ballet Gyor in ZORBA, mercoledì 1, dove balletto, danza moderna e folclore greco si fondono armonicamente nelle originali e innovative coreografie di Gyula Harangozó Jr. sulle celebri musiche di Mikis Theodorakis. Sempre in aprile, domenica 12, sarà di scena GISELLE nella rilettura di Eugenio Scigliano per lo Junior BallettO di ToscanA diretto da Cristina Bozzolini, che traspone la vicenda in una scuola d’epoca vittoriana per ragazze di buona famiglia, immersa nell’atmosfera gotica e notturna tanto cara alle culture nordiche, tra spiriti e irresistibili passioni amorose. La serata si arricchisce, alle ore 20,45, con il breve lavoro della coreografa Tiziana Bolfe Briaschi, La Quiete Apparente, per il progetto Prove d’Autore XL 2014, nato dall’incontro tra la rete di operatori della danza contemporanea Anticorpi XL e la Compagnia Junior Balletto di Toscana, per offrire a giovani coreografi emergenti la possibilità di misurare le proprie capacità autoriali confrontandosi con altrettanto giovani danzatori di formazione accademica e contemporanea.

Chiude infine la rassegna, sabato 9 maggio, la prima nazionale del nuovo spettacolo di Walter Matteini e Ina Broeckx per Imperfect Dancers Company, compagnia in residenza al Teatro Verdi, IL CIGNO NERO, un omaggio alla musica di Tchaikovsky e una rilettura originale del celebre balletto che da oltre un secolo appassiona le platee di tutto il mondo, analizzato nella contrapposizione fra il sublime Cigno Bianco e il misterioso Cigno Nero, fra la purezza di Odette e la carica passionale di Odìle.

Completano il programma una serie di presentazioni-aperitivo condotti da Silvia Poletti, giornalista, critico e docente di Storia della Danza; la presentazione del libro sul Tango di Elisa Guzzo Vaccarino, critico e storico di danza; una milonga organizzata dopo lo spettacolo della Naturalis Labor in collaborazione con il Centro Nagual, e la possibilità di acquistare i biglietti a prezzo ridotto per la Rassegna di Danza 2015 di Armunia Festival di Castiglioncello.

Abbonamenti con prezzi che variano da 151,00 a 75,00 Euro.

Per ulteriori informazioni: Fondazione Teatro di Pisa, tel 050941111, www.teatrodipisa.pi.it

LEAVE A REPLY