Rumori fuori scena

0
202
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi: Michael Fray

con: Marco Zadra

e con: Francesca Baragli, Francesca Bellucci, Fernanda Candrilli, Alessandra Cosimato, Maurizio Di Carmine, Matteo Finamore, Francesca Milani, Giancarlo Porcari, Tiko Rossi Vairo

regia: Marco Zadra

disegno luci: Francesco Mischitelli

scene: scenotecnica Bombardoni 2

costumi: Francesca Misiti

produzione: Sicilia Teatro (in collaborazione con Teatro 7 Srl)

—————

Marco Zadra porta in scena l’irresistibile e pluripremiata commedia inglese che, dal suo debutto ad oggi, ha fatto divertire milioni di spettatori ed ha raggiunto un numero di messe in scena e di repliche tale da spingerla in vetta alla classifica delle commedie più rappresentate al mondo.

Considerato il capolavoro comico per eccellenza, è scandita da un ritmo inesorabile; oltre ad essere un riuscitissimo osservatorio sul mondo del teatro e sulle sue infinite, sorprendenti e rocambolesche dinamiche interne, è una vera e propria “macchina di risate”.

Questa eterogenea e numerosa compagnia, un cast di attori tra i più amati dal pubblico del Teatro 7, la propone in una versione particolarmente frizzante, grazie alla sempre geniale regia di Marco Zadra.

Questa famosissima commedia è solo apparentemente la forsennata girandola di disavventure di un gruppo di teatranti inglesi che tra ripicche, amori, errori ed ossessioni tenta di mettere in scena una scombiccherata farsa; in realtà, come in tutte le commedie di Michael Frayn, è possibile una lettura più profonda, quasi filosofica.

Al di là dei continui colpi di scena, delle divertentissime battute che si susseguono a raffica, la compagnia diretta da Lloyd è uno spaccato di un qualsiasi normale ambiente di lavoro con i suoi caratteri tanto umani da essere eterni: l’arrogante, l’ubriacone, la vittima.

Ognuno di noi si può ritrovare, in tutto o in parte, in uno degli attori sulla scena.

Ma questi nostri “gemelli”, operanti nel fittizio mondo oltre il sipario, si ritrovano alle prese con un problema che noi abbiamo rimosso: l’irrompere del Caos.

Il loro è un mondo perfetto (o dovrebbe esserlo); quello che dicono, quello che fanno è assolutamente previsto, un meccanismo ad orologeria i cui ingranaggi sono però bloccati dalla sabbia dei vizi e dei difetti umani, la perfezione si sfalda nella confusione e nulla è più come dovrebbe essere…

E cosi è anche nel nostro mondo “reale”, quotidiano: una delle nostre massime aspirazioni è la sicurezza, essere al riparo dalle sorprese che così spesso assumono i caratteri della catastrofe; ma poi irrompono gli “altri” con le loro ansie, speranze, desideri e nulla è come vorremmo.

Ridiamo liberamente delle disavventure di questi nostri fratelli fittizi (l’umorismo è un dono divino), ma non dimentichiamo che forse loro ci guardano e quando distraiamo lo sguardo si divertono a vederci alle prese con i loro stessi problemi nella grande recita di quella che Balzac chiamava “La Commedia Umana”.

———–

Date: dal 18 febbraio al 29 marzo

Orari: dal martedì al sabato ore 21.00; domenica ore 18.00

Riposo: ogni lunedì

Biglietti: € 22,00 – € 16,00 (prevendita compresa)

Biglietteria: via Benevento 23; dal lunedì al sabato ore 10.30-21.00; domenica ore 16.00-18.00

Info e prenotazioni: tel. 06.442.36.382 – teatro@teatro7.it

LEAVE A REPLY