Doppio sogno

0
200
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSabato 7 marzo alle ore 21:15 la Compagnia Molière va’ in scena al Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana (LU) con “Doppio sogno” scritto e diretto da Giancarlo Marinelli e tratto dall’omonimo racconto di Arthur Schnitzler. Un cast stellare composto da Ivana Monti, attrice intensa e versatile, a proprio agio sul palcoscenico come davanti alla macchina da presa, figura di spicco del teatro italiano nonché volto noto del grande e del piccolo schermo, a Caterina Murino, diva internazionale e musa del cinema francese e italiano; a Giorgio Lupano, attore di teatro, cinema e televisione all’attore e produttore Rosario Coppolino.

Sulla falsariga del racconto di Schnitzler “Doppio sogno” mescola realtà e immaginazione, tra la fantasia di un tradimento che diventa ossessione e l’affiorare di ricordi belli e dolorosi. Protagonisti il dottor Fridolin (Giorgio Lupano) e la sua splendida moglie Nicole (Albertine nel racconto di Schnitzler, interpretata da Caterina Murino), una coppia affiatata e innamoratissima che per sfuggire alla noia, o semplicemente interrogandosi sui misteri dell’inconscio, inizia un pericoloso gioco di seduzione fondato sulla gelosia.

Le inquietudini di una lunga e agitata notte si dissolvono alla luce del giorno, ma non del tutto: resta come l’eco di quei pensieri, in uno strano intreccio fra vita e sogno, e l’intuizione e la determinazione di guardare il mondo con occhi bene aperti.

Traendo spunto dal testo di Schnitzler, Marinelli si addentra nella sfera degli affetti, in bilico fra passato e presente, creando il personaggio di Ivana su misura per un’attrice del calibro di Ivana Monti, bravissima e convincente interprete ed evocando sulla scena personaggi reali e immaginati per metterli al centro di un privato teatro delle emozioni.

Il “Doppio sogno” di Marinelli è comunque e soprattutto una storia d’amore, in cui passione e tenerezza, l’intimità degli amanti e sposi, la reciproca stima e la paura di non incontrarsi più rappresentano per entrambi, paradossalmente, l’istinto di perdizione e la via per la salvezza, la fine dell’incubo.

———–

PREZZI BIGLIETTI

Platea: intero € 18.00, ridotto € 16.00, scuole € 12.00

Palchi: intero € 16.00, ridotto € 14.00, scuole € 9.00

Loggione: intero € 14.00, ridotto € 12.00, scuole € 7.00

Riduzioni e sconti valgono per varie categorie di spettatori ( under 25, over 65, soci Cral, ecc.)

LEAVE A REPLY