Verso Turandot

0
201
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoVerso Turandot, ultimo Venerdì dell’Atelier della stagione, vuole essere un momento di condivisione unico per entrare nel backstage e gustare insieme alcune anticipazioni dal vivo del grandioso allestimento di Turandot realizzato in collaborazione con l’Associazione Lilopera, l’Archivio Storico Ricordi e il POLI.Design – Consorzio del Politecnico di Milano.

Ne illustrano il percorso Eugenio Monti Colla, direttore artistico della Compagnia Carlo Colla & Figli, Christian Silva, direttore di Lilopera, Pierluigi Ledda, direttore dell’Archivio Storico Ricordi e la costumista Chiara Donato.

Il teatro delle marionette all’apparire del mondo post-romantico e delle problematiche drammaturgiche a esso collegate, si era rispettosamente fermato. Temi troppo importanti e sofferti per le teste di legno e il loro esprimersi un po’ meccanico e ripetitivo. Così il mondo pucciniano era sempre stato preservato da ogni incursione, benché la tentazione offerta da Gianni Schicchi fluttuasse perennemente nell’aria. Ma come resistere al prorompente fascino e alle innumerevoli difficoltà di Turandot? Soprattutto in clima di Expo!

Al di là di ogni tentazione vi è, comunque, un clima di fiaba con la sua buona dose di crudeltà e di morte, vi è un grande disperato amore non ricambiato che impone il sacrificio di sé, vi è un Principe chiuso nel cieco egoismo della sua passione e la Principessa altera che si nega alla gioia dell’amore. Ma sopra tutti c’è una musica fatta di luci e ombre, ossessiva, ricca di colori, struggente e densa di mistero. Come resistere al desiderio, seppur presuntuoso, di vedere quanto di tutto questo il mondo delle marionette possa riportare sulla scena con rispetto e fede entusiastica?

Vi è anche un lontano legame con la storia della Principessa Cinese: un antico manoscritto dei primi anni dell’800, rappresentato dalla Compagnia Carlo Colla & Figli, dal titolo La crudele Zamira ovvero La donna nemica degli uomini in cui una figlia di re mandava a morte i suoi pretendenti.

Forse un significativo ripetersi di cicli della storia sotto la protezione di un grande musicista italiano.

Turandot sarà in scena al Piccolo Teatro Grassi di Milano dal 26 giugno al 19 luglio 2015.

———————–

venerdì 20 marzo 2015, ore 20.30 all’Atelier Carlo Colla & Figli

via Montegani, 35 / 1 – Milano

M 2 fermata Abbiategrasso – tram 3 e 15

tel. prenotazioni: 02.89531301

e-mail: info@marionettecolla.org

www.marionettecolla.org

biglietti

intero € 16,00 / ridotto Carta Più Feltrinelli € 12,00 / ridotto under 25 € 10,00 / ridotto over 60 € 8,00 / Esselunga – A Teatro con Fidaty – biglietto verde

LEAVE A REPLY