Gallura Buskers Festival (3° edizione)

0
279
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSanta Teresa Gallura (OT) si prepara ad accogliere i migliori artisti di strada in arrivo da tutto il mondo per dare vita alla terza edizione del Gallura Buskers Festival. Programma ricchissimo anche quest’anno: da domani, giovedì 16 luglio, fino a domenica 19 luglio, saranno due i momenti nelle piazze cittadine: al tramonto, dalle 19:30 alle 20:30, e poi di sera fino a notte inoltrata, dalle 21:30 all’una del mattino.

Dal celebre trio della
Mabò Band alle contorsioni dell’argentina Cronopia, dalla star di Colorado Eddy Mirabella fino alla comicità di Andrea Fidelio, che gioca sugli stereotipi regionali, ogni sera sarà facile imbattersi in spettacoli comici, teatro di strada, giocoleria, acrobazie e lasciarsi coinvolgere dagli artisti nelle loro performance.

Il Festival – organizzato dall’associazione culturale Dietro Le Quinte, da Apostrophe Cultura e Spettacolo, e inserito dall’Assessorato Regionale al Turismo negli eventi di grande interesse turistico – non dimentica lo scopo più nobile della risata, e continua la sua missione a favore della terapia del sorriso: per questo la seconda serata, venerdì 17 luglio, sarà anticipata dall’incontro con la Federazione Nazionale Clown-Dottori in Sardegna, “Un sogno lungo 10 anni” (alle 19 presso il sito archeologico Lu Brandali). Al dibattito, aperto al pubblico, seguirà una degustazione.

L’asso nella manica del direttore artistico Alberto Pisu è ancora una volta una ricerca minuziosa e una selezione attenta per proporre al pubblico non solo degli ottimi buskers, ma i più originali scovati in ogni angolo del pianeta, dal Canada alla Danimarca, passando per l’America Latina. E non mancherà la musica, con interpreti e strumenti tutti da scoprire, a partire dai meravigliosi suoni di cristallo dell’inglese Robert Tiso, che sarà anche impegnato in un concerto, “Cristallofonia”,  sabato 18 luglio alle 19:00 presso il sito archeologico Lu Brandali. Anche in questo caso lìappuntamento sarà seguito da una degustazione. Un occhio di riguardo, come sempre, va alla qualità delle performance e all’accessibilità, garantita sia da spettacoli per tutta la famiglia sia dall’assenza di biglietti: come da tradizione buskers, tutte le performance sono gratuite.

Il Gallura Buskers Festival è organizzato con il contributo di: Comune di Santa Teresa Gallura, Fondazione Banco di Sardegna, Regione Sardegna – Assessorato al Turismo, e la preziosa collaborazione dell’Associazione Albergatori di Santa Teresa Gallura, di Tirrenia Navigazione e di Tiscali, media partner ufficiale del festival.

LEAVE A REPLY