Festa delle storie (3° edizione)

0
176
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDal cuore della Villa comunale fino ai giardini privati degli abitanti del centro storico si diramano itinerari verdi fatti di storie, memorie e arte: da venerdì 11 a domenica 13 settembre, a Mesagne, arriva la terza edizione della Festa delle storie un appuntamento a cura della Residenza Teatrale di Mesagne – Thalassia, Teatri Abitati, attuato con la Regione Puglia nell’ambito del progetto Interreg Joy-Welcult che ha come obiettivo l’istituzione di un Ecomuseo a Mesagne, attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e con il sostegno del Comune di Mesagne.

La nuova edizione della Festa delle storie, interamente dedicata alla scoperta dei Giardini segreti e alla loro memoria, raccoglie in un programma ricco e capace di meravigliare grandi e bambini tre giorni di racconti, proiezioni, laboratori, arte, assaggi, storie avventure sugli alberi e itinerari nel verde nascosto di Mesagne. Nella tre giorni si scoprono: una yurta al centro della Villa comunale, i racconti piccoli e da giardino degli abitanti e le storie più grandi di narratori e compagnie teatrali nazionali, musica di strada, film, incontri tematici pubblici, laboratori per bambini, installazioni d’arte, deliziosi banchetti della tradizione enogastronomica locale.

Tra ponti tibetani, altalene e libri da condividere nel verde, ogni giorno nel Villaggio delle storie, proprio al centro della Villa comunale, a partire dalle ore 16, si fa spazio a giochi, arte e avventure per bambini con Scarlattine teatro, Luna al guinzaglio, Salento Fun Park ed Estrema outdoor. Sempre alle ore 16, arrivano i Giardini parlanti, un itinerario che conduce i visitatori lungo un percorso che si snoda di casa in casa, alla scoperta dei giardini segreti più belli di Mesagne. Alla stessa ora, ogni giorno, spazio alla lettura con il laboratorio Yurta chi legge, nella Tenda delle storie, un incontro per leggere per gioco, rivolto a bambini e genitori e a cura di Campsirago Residenza e Libreria Lettera 22. Dove nascono le storie? è il titolo della serie di incontri pubblici che, dalle ore 17, vengono dedicati al dialogo con il pubblico, alla scoperta di racconti, processi creativi e storie da tavola. Venerdì 11 e sabato 12, alle ore 20, Storie di piazza e di panchine, due notti con Cinema del reale, con una selezione di proiezioni e visioni del territorio a cura di Paolo Pisanelli e di Banca Cittadina della Memoria. E, alla stessa ora, Assaggi, storie e ricette del tempo nella Villa comunale, per assaporare deliziosi manicaretti a cura dell’Auser.

Durante la Festa delle storie il teatro ha una casa nel verde rigoglioso della Villa comunale, nell’intimità dei giardini privati e nell’accogliente Teatro Comunale, ogni giorno a partire dalle ore 19. In programma, anteprime e storie narrate da alcuni tra i più apprezzati attori e compagnie di spessore nazionale: Mario Perrotta, Roberto Anglisani, Daria Paoletta, Fabrizio Pugliese, Enrico Messina, Loris Seghizzi, Giuseppe Ciciriello, Armamaxa Teatro, Burambò, Scenica Frammenti, Teatro del Piccione, Archelia, Scarlattine Teatro Campsirago Residenza, Stradevarie, Casarmonica – Zona 167/Tessuto Corporeo/Flic Torino.


La Festa delle storie riserva al pubblico quattro appuntamenti teatrali speciali. Venerdì 11 alle 21,30 nel Teatro Comunale, Daria Paoletta – una delle più gradite sorprese della narrazione al femminile in Italia – presenta un’anteprima de Il ballo (di Daria Paoletta e Francesco Niccolini tratto dal racconto capolavoro di Irène Némirovskj). Sempre nel Teatro Comunale, sabato 12 alle 21,30, va in scena Mario Perrotta (Premio Ubu 2014, attore e autore salentino conosciuto come una delle voci più autentiche del racconto della grande migrazione del Dopoguerra) che a Mesagne porta La turnata. Domenica 13, due gli appuntamenti imperdibili: il primo, alle 11,30, nella Villa comunale con Roberto Anglisani – narratore della scuola di Marco Baliani – che va in scena una sua personalissima e affilata Giungla sui ragazzi di strada della stazione centrale di Milano; il secondo, Mesagne all’insù, in programma nella Villa comunale alle 20,30, è una vera e propria parata tra gli alberi della Villa, un racconto sospeso come nelle storie di Italo Calvino (disegnato e raccontato dal collettivo di artisti Armamaxa-Casarmonica – Zona 167/Tessuto Corporeo/Flic Torino).

La Festa delle Storie prende il via nel 2013, nell’ambito del progetto Memoria Minerale realizzato insieme alla Residenza teatrale Thalassia, con progettazione e coordinamento di Simonetta Dellomonaco e direzione artistica di Luigi D’Elia. Il nuovo format dedicato ai giardini e realizzato nella Villa comunale che diventa il Villaggio delle storie, farà parte dell’Ecomuseo narrante che nasce a Mesagne con il progetto di cooperazione Italia-Grecia Joy-Welcult, realizzato dalla Regione Puglia con il Comune di Mesagne.

———–

Il programma completo della Festa delle storie è disponibile su: www.cooperativa-thalassia.it

Tutti gli spettacoli e i laboratori sono su prenotazione ai numeri: 331.3477311 e 331.4038698.

Più info su: www.cooperativa-thalassia.it; facebook.com/festadellestorie.

LEAVE A REPLY