Accademia Nazionale di Santa Cecilia (Roma): ecco gli appuntamenti dal 2 al 4 aprile 2016

0
266
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoStagione Sinfonica

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Sabato 2 aprile ore 18 – 3 ore 18 – Lunedì 4 ore 20,30

 

Pappano saluta il pubblico con l’Aurora di Panfili

in prima esecuzione nei concerti dell’Accademia e Stravinskij per il Giubileo

 

Per l’ultimo concerto in abbonamento diretto da Antonio Pappano (Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia – Sabato 2 aprile ore 18, Domenica 3 ore 18, Lunedì 4 ore 20,30) il programma prevede due importanti composizioni del repertorio russo accanto ad una pagina di un giovane autore italiano.

La Sinfonia di Salmi di Stravinskij (dove il termine Sinfonia si riferisce alla unione armonica di suoni e canti) è una delle opere fondamentali del cosiddetto periodo neoclassico di Stravinskij; dedicata “alla gloria di Dio” l’autore vi esprime con novità di scrittura e concezione formale, il suo sentimento religioso. La Quinta Sinfonia di Čajkovskij è un classico del quale non si finisce mai di ammirare la felicità delle idee melodiche, lo splendore dell’orchestrazione, l’eleganza delle frasi e stupisce ogni volta la capacità dell’autore di trasportarci in una condizione emotiva avvincente.

Molto interessante è la composizione – che Pappano ha già diretto alla Scala e che presenta a Santa Cecilia per la prima volta – intitolata L’aurora probabilmente di Riccardo Panfili, classe 1979, considerato tra i più interessanti e apprezzati compositori della sua generazione: «“L’aurora, probabilmente” prende ispirazione da Friedrich Nietzsche, autore che ho scoperto durante l’estate dopo la terza media e del quale lessi Aurora: un’alba che illumina la notte dei feticci illusori, delle morali, delle convinzioni e delle fedi. Demoliti gli Idoli, rimane il deserto: “il grande meriggio”, l’ora in cui “le ombre sono più corte”, “il caos che danza su piedi leggeri”. Una danza su cui grava il più terribile dei dubbi: e se fosse anch’essa frutto illusorio di una fede, abbaglio di una nuova utopia? L’Aurora è sempre probabile e impossibile al contempo; speranza e fallimento, liberazione e violenza. Nei sogni secolari di una vita migliore l’umanità immagina incessantemente l’alba di un tempo nuovo: ogni uomo, da sempre, si ritaglia un piccolo raggio di speranza.  È la luce fioca dell’Aurora. Probabilmente».

 

—–

Stagione Sinfonica

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Sabato 2 aprile ore 18 – Domenica 3 ore 18 – Lunedì 4 ore 20,30

 

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Antonio Pappano direttore

 

Panfili             l’Aurora, probabilmente

Stravinskij      Sinfonia di salmi

Čajkovskij      Sinfonia n. 5

 

Biglietti da 19 a 52 euro – Infoline 068082058

 

Viaggio a Napoli

Ensemble Voci Italiane

 

Il Vesuvio musicale tra popolare e colto: da Palommella a I’ te vurria vasà,

da Te vojo bene assaje a ‘O sole mio, le più belle melodie napoletane di tutti i tempi

 

 

In quel mondo a parte che è Napoli, fatto di suoni, colori e sapori indimenticabili, la canzone è un piccolo cameo di vita quotidiana che racconta amori impossibili, la bellezza di un tramonto, storie di mare, la tristezza di un addio, in una parola: l’amore per una città unica. L’opportunità di comprendere al meglio questo universo a sé ci viene offerta dal Viaggio a Napoli, domenica 3 aprile nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica (ore 11 introduzione, ore 12 concerto)  che vedrà impegnato l’Ensemble Voci italiane, costituito da artisti del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, in arrangiamenti, curati dal Maestro Ciro Visco e dal Maestro Paolo Tagliapietra, delle più note e belle canzoni del repertorio napoletano.

Un unicum nel panorama italiano. La musica è spesso di autori noti della tradizione teatrale dal Settecento ai nostri giorni, da Niccolò Piccinni, Gaetano Donizetti, Gioachino Rossini (Tarantella), Saverio Mercadante fino a Francesco Paolo Tosti, Vincenzo Valente e Eduardo Di Capua autore de ‘O sole mio. I testi – meravigliosi- sono opera di raffinati poeti come Salvatore Di Giacomo (autore insieme a Tosti della celeberrima Marechiaro), Libero Bovio, Pietro Labriola (Lo cardillo), Raffele Sacco (Te voglio bene assaje musicata da Donizetti). L’Ensemble Voci Italiane ripercorre la melodia napoletana dell’Ottocento e del Novecento con uno sguardo innovativo nel rispetto della tradizione. L’Ensemble è costituito da Massimo Iannone, Massimiliano Tonsini, Maura Menghini, Renato Vielmi, Patrizia Roberti, Mascia Carrera, Flavia Caniglia e Paolo Tagliapietra.

 

Domenica in Musica

La Grande Musica ad un piccolo prezzo! Rivolti ad un vasto pubblico, i Matinée sono destinati a giovani, studenti e famiglie che intendono avviare un rapporto “leggero” e vivo con l’esperienza dell’ascolto musicale. I concerti, della durata massima di un’ora e senza intervallo, hanno luogo presso la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica e sono preceduti da un’introduzione al programma. Un’ occasione unica per accedere, ad un prezzo molto conveniente, alla grande Musica.

 

 

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Domenica 3 aprile – ore 11 introduzione, ore 12 concerto

 

Ensemble Voci Italiane

Masha Carrera, Maura Menghini, Patrizia Roberti soprani

Antonella Capurso mezzosoprano

Flavia Caniglia contralto

Massimo Iannone, Massimiliano Tonsini tenori

Renato Vielmi basso

Paolo Tagliapietra pianoforte

 

Un viaggio a Napoli

 

La palommella, I’ te vurria vasà, La Rosa, O sole mio,  Mmiez’ o grano, Tarantella, Lo cardillo Mandulinata a Napule, Napule ca se ne va, ‘O marenariello, Te vojo bene  assaj, Palomm’ ‘e notte, Silenzio cantatore

 

 

Biglietti

Intero: 12 Euro  –  Under 30: 8 Euro

 

 

Auditorium Parco della Musica

Da Sabato 2 a lunedì 4 aprile 2016

 

 

L’Accademia di Santa Cecilia e la Susan G. Komen Italia

insieme per la salute delle donne

 

 

La musica fa bene

 

Convegno, concerti e screening gratuiti

 

Roma, 22 marzo 2016L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e la Susan G. Komen Italia presentano una partnership triennale dal titolo “La musica fa bene”, per la realizzazione di nuovi progetti per la salute delle donne.

La collaborazione prevede, dal 2016 al 2018, l’organizzazione annuale di importanti iniziative dedicate alla raccolta fondi a favore delle attività della Komen Italia nel campo della lotta ai tumori del seno, tra cui la realizzazione di workshop sul tema della musicoterapia, che vedrà la partecipazione dei maggiori esperti in questo campo.

La prima edizione  – che avrà un articolato programma di appuntamenti – si svolge dal 2 al 4 aprile all’Auditorium Parco della Musica.

 

 

Il Convegno

La musicoterapia e le sue applicazioni in oncologia

 

Il convegno La musicoterapia e le sue applicazioni in oncologia, in programma nella Sala Petrassi il 2 e il 3 aprile e organizzato in collaborazione con il Polo per la Salute della Donna e del Bambino della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli, rappresenta l’occasione per inaugurare ufficialmente questa collaborazione e presentare al pubblico i benefici che da questa terapia complementare possono derivare per i pazienti oncologici.Grazie al supporto delle più importanti e accreditate associazioni di categoria come la Federazione Italiana Musicoterapisti (FEDIM), l’Associazione Italiana Professionisti della Musicoterapia (AIM), l’Associazione Italiana Registro Musicoterapisti (AIReM), la Federazione Italiana Musicoterapeuti (FIM) ed al contributo che sarà fornito da importanti musicoterapeuti di fama internazionale, sarà possibile offrire uno stato dell’arte di questa disciplina che sta già trovando applicazione in numerose strutture ospedaliere.

Previsti, fra gli altri, gli interventi della Presidente della World Federation of Music Therapy (WFMT), Amy Clements-Cortés, e della Prof.ssa Kathleen Howland, Docente di Musicoterapia del Berklee College of Music di Boston.

La partecipazione alle due giornate del convegno è libera.

Per accreditarsi: www.santacecilia.it/komenitalia

 

 

Il Concerto

L’Orchestra e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

diretti da Antonio Pappano

 

L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Antonio Pappano aderiscono al progetto anche con i concerti – in programma nella Stagione Sinfonica – del 2, 3 e 4 aprile.

Infatti, oltre alla possibilità di effettuare donazioni libere, l’incasso della vendita dei biglietti della Galleria 8 delle tre serate sarà devoluto all’Associazione Susan G. Komen Italia. Inoltre, parte del ricavato sarà destinato all’istituzione di due premi di studio per “Musicoterapia in Oncologia”.

I concerti diretti da Antonio Pappano sul podio dell’Orchestra e del Coro di Santa Cecilia (Sala Santa Cecilia – Sabato 2 aprile ore 18, Domenica 3 ore 18, Lunedì 4 ore 20,30) impaginano la Sinfonia di Salmi di Stravinskij, la Sinfonia n. 5  di Čajkovskij e L’aurora probabilmente del compositore contemporaneo Riccardo Panfili, pagina già diretta da Pappano alla Scala, ma presentata a Santa Cecilia per la prima volta.

I biglietti si possono acquistare al botteghino dell’Auditorium Parco della Musica o attraverso il sito www.santacecilia.it/komenitalia

 

 

Due giornate di screening gratuiti al Parco della Musica

 

Nello spazio antistante l’Auditorium Parco della Musica, nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 aprile, la Susan G. Komen Italia, attraverso il lavoro di alcuni specialisti in senologia e con l’ausilio della propria Unità Mobile di Mammografia, offrirà al pubblico e ai visitatori del complesso un percorso di consulenza ed eventuali prestazioni specialistiche per la prevenzione dei tumori femminili. Per accedere al servizio di screening è necessaria la prenotazione che si potrà effettuare sul posto.

 

 

LEAVE A REPLY