“Prometeo: il Dono” di Simona Bertozzi

0
211
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Luca Del Pia
Foto di Luca Del Pia

Un estratto dello spettacolo dedicato al mito di Prometeo ospite della decima edizione del progetto internazionale di ricerca e sviluppo della danza e del teatro contemporanei.

Prometeo: il Dono è il secondo episodio di un composito progetto della Compagnia Simona Bertozzi / Nexus dedicato al mito di Prometeo: cinque diversi quadri coreografici, prodotti tra il 2015 e il 2016, per giungere a un’opera conclusiva il cui debutto è previsto per il prossimo mese di novembre.

Un estratto in duo di Prometeo: il Dono sarà in scena sabato 27 agosto, in doppia replica alle ore 15.30 e alle ore 17.30, al Museo Civico di Bassano del Grappa (VI) nell’ambito della decima edizione del Festival B.Motion – Operaestate.

«In questo secondo quadro coreografico del progetto Prometeo la riflessione sulla natura del dono si attualizza nella capacità di addentrarsi in una traiettoria d’indagine, di esercitare un linguaggio che, nella sostanza del gesto e del movimento, possa farsi luogo della visione e delle mutevoli corrispondenze fra le immagini. È una pratica vertiginosa quella che accomuna le presenze in scena. Ci si appassiona al dettaglio per precipitare in un continuo decentramento delle posture, per impossibilità ad arrestarsi» suggerisce la coreografa e danzatrice».

Ideato come di consueto insieme a Marcello Briguglio, l’estratto di Prometeo: il Dono vede in scena la stessa Simona Bertozzi insieme a Stefania Tansini. Le musiche originali sono di Francesco Giomi, il progetto luci di Antonio Rinaldi.

Conclude Simona Bertozzi: «Nell’estratto del secondo episodio del progetto Prometeo le due donne in scena non rivelano un’origine definita, né un’univoca direzione. Indugiano in una vertigine, una di fronte all’altra. Permangono in una ritualità senza tempo».

Il Museo Civico di Bassano del Grappa si trova in Piazza Giuseppe Garibaldi 34.

Info sul Festival: 0424 524214, http://www.operaestate.it/

Info sulla Compagnia: http://www.simonabertozzi.it/

LEAVE A REPLY