Conversazioni 2016: in scena Naturalis Labor

0
220
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoBasilica Palladiana – Vicenza

30 settembre – ore 22.30

1 ottobre – ore 22.30

2 ottobre – ore 20.30

————-

Il dialogo con le realtà teatrali vicentine e venete è una delle principali declinazioni dell’idea di “Conversazioni”. “Ho voluto costruire il programma di questo 69. Ciclo di Spettacoli Classici, ed altrettanto farò nei prossimi anni – spiega il curatore artistico, Franco Laera – lavorando assieme alle diverse realtà che operano a Vicenza e nel territorio circostante. In primo luogo, ovviamente, con le compagnie teatrali, numerose e qualificate, che svolgono un’attività di alto profilo culturale, molto attenta ai nuovi linguaggi, non sempre adeguatamente riconosciuta”. Le presenze di grande prestigio internazionale, numerose e rilevanti come tradizione del Ciclo di Spettacoli Classici, si intrecciano e si confrontano su un piano paritetico con le voci più significative che nascono dal territorio. Quattro spettacoli, di cui tre prime assolute concepite per il festival, sono frutto del lavoro di altrettante compagnie locali. È il caso di Naturalis Labor, gruppo vicentino molto noto per la sua attività di ricerca sulla danza contemporanea, il tango e i nuovi linguaggi dell’arte, che il 30 settembre, 1° e 2 ottobre esordirà nella Basilica Palladiana con Lovers, per la regia e le coreografie di Luciano Padovani. Uno spettacolo itinerante su musiche d’epoca e composizioni contemporanee, ispirato alle celebri coppie di amanti shakespeariani: Romeo e Giulietta, Amleto e Ofelia, Otello e Desdemona, Porzia e Bassanio e tanti altri. Lovers si nutre delle suggestioni shakespeariane per indagare le tortuose tensioni che erotizzano gli spazi, le relazioni e gli eventi e che diventano terreno inaspettato per l’amore. Un’esplorazione poetica, cruda e a tratti grottesca all’interno dell’animo umano, delle sue pieghe e delle sue dinamiche che innestano la sensualità nelle passioni più scure, nelle condizioni più difficili o nel gusto giocoso del piacere. “Lo spettacolo – ricorda Luciano Padovani – è stato appositamente ideato per la Basilica Palladiana, uno spazio capace di evocare un intero e vivido immaginario con la straordinaria forza del la sua architettura e della sua storia”. Anche la Basilica sarà dunque protagonista di primo piano: il pubblico seguirà lo spettacolo diviso in due gruppi, come due amanti che si misurano, aspettano, si inseguono, si incontrano. Un modo speciale per riscoprire uno dei luoghi palladiani che costituiscono il cuore di Vicenza, a partire da inusuali punti di vista e da nuove suggestioni.

———

Il 69° Ciclo di Spettacoli Classici è promosso dall’Assessorato alla crescita del Comune di Vicenza in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza e curato da Franco Laera. È sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Verona Vicenza Belluno e Ancona.

Gli spettacoli e gli incontri, in programma tra il 13 settembre e il 9 ottobre a Vicenza, quest’anno, si svolgeranno oltre che, come tradizione, al Teatro Olimpico, anche in Basilica Palladiana e al Teatro Astra.

 ———-

Informazioni e prevendite: www.tcvi.it (http://classici.tcvi.it) Biglietteria Teatro Comunale 0444 324442, biglietteria@tcvi.it Sportelli Banca Popolare di Vicenza

LEAVE A REPLY