The Rocky Horror Show

Ancora un grande successo di pubblico per il Teatro Rossetti di Trieste

0
340
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl musical cult di Richard O’Brien, oggi presentato con un allestimento londinese del regista Christopher Luscombe giunge al Politeama Rossetti di Trieste e resterà in cartellone dal 6 al 10 dicembre. Questo spettacolo, eseguito in lingua originale, nasce per celebrare il 40° anniversario dell’uscita dell’omonimo film dando vita ad un opera divertente, spumeggiante e quanto mai dinamica. Questa edizione, particolarmente provocatoria e divertente, si regge su splendide voci ed ottimo allestimento. Il successo dello show nasce dalle ormai celeberrime canzoni che danno vita a coreografie e balli travolgenti. Molto apprezzato dalla critica internazionale, il musical ha debuttato il 29 novembre scorso al Teatro Sistina di Roma.

Indovinate le surreali scenografie che lasciano intravedere in alto, attraverso una fantomatica pellicola cinematografica, l’orchestra che esegue dal vivo tutta la parte musicale. Ballerini e cantanti eccellenti; nel cast spiccano i nomi di Liam Tamne, Richard Meek, Sophie Linder-Lee, Kay Murphy, Kristian Laverkombe, Rachel Grundy, Dominic Andersen, Paul Cattermole, Philip Franks. Le scenografie sono di Hugh Durrant, i costumi coloratissimi ed sensuali di Sue Blane, le coreografie di Nathan M Wright, le luci di Nick Richings, il suono di Gareth Owen. Gli arrangiamenti musicali originali sono a cura di Richard Hartley. Lo spettacolo ci mostra, in maniera anche a volte estremamente esplicita, l’intreccio libertino dei vari protagonisti della storia. Al Frankestein Place, in una sola notte, si dà vita ad una bellissima creatura di nome Rocky, si toglie la vita ad un biker teppista, si intrecciano tradimenti e bugie ed il tutto condito dal ritmo di una musica travolgente. La trama visionaria e divertente regge la struttura di uno spettacolo reso unico dalle musiche travolgenti, dalle voci eccellenti, fra le più esaltanti quella di Janet, e dai balli coinvolgenti. Un pubblico entusiasta intona Scienze Fiction, Double Feature alla fine dello spettacolo.

LEAVE A REPLY