I ragazzi del Sipario, la fiera delle abilità

Lo spettacolo è andato in scena presso il Teatro Spazio Alfieri di Firenze

0
383
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Una sala stracolma ha accolto i ragazzi del Sipario all’esordio nella loro “Serata divertente e solidale” allo Spazio Alfieri di Firenze.

La solidarietà non è messa in dubbio e il numeroso pubblico ha sicuramente testimoniato di apprezzare l’encomiabile lavoro di educatori e volontari dell’Associazione.

Chiunque ha dei figli sa quanto sia importante poterli vederli sereni e impegnati in attività che valorizzino le loro capacità.

Lo spettacolo è stato veramente bello e coinvolgente con la coreografia di sei cornici in cartone realizzate con maestria dagli studenti del Liceo Artistico Alberti che collabora spesso e volentieri con i ragazzi.

Grande sostegno all’iniziativa anche dalla fondazione Unicoop Il Cuore si scioglie che non manca mai nell’elargire aiuti concreti all’Associazione Sipario.

La sinossi della rappresentazione racconta di una ragazza si ritrova da sola in una delle sale del castello di Dracula. Il luogo è lugubre, spettrale e la ragazza urla, chiede aiuto agli ospiti ed ecco che arriva in suo soccorso, niente po’ po’ di meno che … il “Lupo Mannaro”! Tutto si agita anche i quadri degli “antenati di famiglia” riprendono vita e, dentro alle loro cornici, iniziano a ballare una delle tante coreografie che completano lo spettacolo.

Una sorta di “Kermesse da brivido allegro”, dove entrano ed escono dalla scena tutta una serie di personaggi del mondo dellumorismo nero” come lo Zio Fester e Mortisia, o della “Belle Epoque” come l’Uomo in Frac che ci incanta con una delle sue canzoni.

Sono situazioni che fanno venire i “brividi con allegria”, basta pensare “dulcis in fundo” a “Dracula”, romantico e irrequieto padrone di casa, che si “abbuffa” di sangue a tal punto da avere poi seri problemi di digestione!

Un dramma divertente che si conclude con tutti i ragazzi sul palco a ricevere scrosci di applausi.

A seguire la sempre eccellente Compagnia delle Seggiole, capitanata da Fabio Baronti, che in queste occasioni non manca mai di fornire il suo prezioso contributo.

Finché il teatro e persone dedite a donare il proprio tempo a chi ne ha più bisogno continueranno ad esistere il nostro futuro sarà sicuramente più sereno.

Alla prossima…

LEAVE A REPLY