W L’ORT VIVA

I nuovi progetti 2017 dell’Orchestra della Toscana

0
204
Condividi TeatriOnline sui Social Network

W L’ORT VIVA

i nuovi progetti 2017 dell’Orchestra della Toscana

Tutte le nuove attività ORT dei prossimi mesi

Originalità, dialogo, formazione e territorio sono i punti di forza

A soli tre concerti dalla fine della Stagione 2016_17 la Fondazione ORT presenta una serie di iniziative che interesseranno l’attività dell’Orchestra della Toscana nei prossimi mesi. Sono tutti appuntamenti che valorizzano le caratteristiche dell’orchestra, ovvero l’originalità e l’alta qualità artistica delle proposte, la capacità di mettere insieme soggetti diversi su progetti comuni, l’attenzione ai giovani e alla formazione e infine l’attitudine ad interessare tutto il territorio regionale.

Ancora una volta l’Orchestra della Toscana conferma di essere un soggetto vivo, attento a quello che succede intorno a sé, pronto a farsi motore di iniziative sempre nuove.

Veniamo al dettaglio elencando i singoli progetti in ordine cronologico.

Intanto ricordiamo che domani sera, 20 aprile, al Teatro Verdi di Firenze è previsto un concerto della stagione in corso che vede sul podio il nostro direttore onorario Thomas Dausgaard. In programma Sibelius, Brahms e le Folks Songs di Berio che verrano cantate da Cristina Zavalloni. Come è spesso successo nelle ultime stagioni, insieme ai nostri professori saranno presenti i giovani allievi del Conservatorio Cherubini di Firenze e dell’Istituto Franci di Siena.

Il tradizionale 25 aprile in Concerto, da tredici anni promosso con passione dalla Regione Toscana, vede quest’anno proporre un’opera di grande fascino e suggestione scritta da Giorgio Battistelli. Sinfonia da Experimentum Mundi verrà presentata in una nuova edizione, in prima assoluta. Sul podio a dirigere gli artigiani e i professori ci sarà lo stesso autore, mentre la voce recitante sarà quella di Peppe Servillo.

Si chiude l’8 maggio il bando del Corso di Alta formazione denominato YO YO YOUTH ORCHESTRA YOUTH ORT rivolto a giovani musicisti che intendono accrescere la loro professionalità ed avviarsi alla carriera in orchestra. Il corso di formazione è reso possibile grazie al sostegno del progetto Sillumina Copia privata per i giovani, per la cultura della SIAE con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. È il nuovo significativo impegno che l’ORT si assume nei confronti delle giovani generazioni creando un percorso originale di apprendimento basato su caratteristiche molto pratiche.

Dopo il successo degli scorsi anni a Villa La Petraia, l’ORT ha esteso la propria programmazione concertistica estiva creando un percorso ad hoc alla scoperta di alcune delle più belle Ville e Giardini medicei. La manifestazione denominata Ville e Giardini incantati è realizzata in collaborazione con il Polo Museale della Toscana e la Direzione Generale Cultura e Ricerca, Settore Valorizzazione del Patrimonio Culturale, SITI UNESCO, Arte contemporanea Memoria  della Regione Toscana. A partire dal 26 maggio sono in programma visite gratuite e concerti dell’Orchestra nelle Ville Medicee di Petraia e Cerreto Guidi, e nei giardini delle Ville di Castello e Poggio a Caiano.

Per la prima volta l’Orchestra della Toscana entra a far parte del cartellone di Musart, il festival estivo in programma nella centralissima Piazza SS.Annunziata di Firenze (19 luglio). Lo fa con una proposta che vede impegnati accanto ai nostri professori, giovani studenti in arrivo dai centri di formazione di tutto il territorio (Conservatorio di Firenze, e Istituti Musicali di Siena, Livorno e Lucca). Sul podio il nostro direttore principale Daniele Rustioni, in questi giorni al Met Opera di New York per una trionfale edizione dell’Aida. Considerando i componenti del Coro Città di Roma che completa il cast, avremo circa 150 persone sul palco per un programma adeguato all’occasione come il Boléro di Ravel e i Carmina Burana di Orff.

L’ORT non si dimentica di Firenze dove peraltro ha la sua sede stabile. A settembre propone la rassegna Musica in Santa Croce, nel Cenacolo di Santa Croce: una serie di concerti (due a settimana per tutto il mese) con una programmazione molto varia. Prodotta e organizzata dalla Fondazione ORT la rassegna è stata resa possibile dalla disponibilità dell’Opera di Santa Croce che ha messo a disposizione uno dei suoi ambienti più prestigiosi, dallo scorso novembre ulteriormente arricchito dalla presenza dell’Ultima cena del Vasari recentemente restaurata.

Tra poche settimane sarà disponibile il calendario completo dei Concerti d’Estate dell’ORT che accanto alle conferme di Classica (Montaione, Gambassi), Castello di Scarlino, i Concerti alla Badia a Passignano (Tavarnelle in Val di Pesa), Chigiana International Festival (Siena), Festival delle Nazioni (Città di Castello) e naturalmente del Cortona Mix Festival, vedrà aggiungersi altre nuove rassegne e località come Amiata Piano Festival (Siena), Estate Fiesolana (Teatro Romano di Fiesole), Orizzonti Festival (Chiusi) e Abbazia di San Galgano.

In fase di ultimazione anche il cartellone della Stagione 2017_18 che verrà presentato com’è consuetudine alla fine di giugno.


L’ORT e il Corso di Alta Formazione Orchestrale Un’opportunità per i giovani strumentisti ad arco

La Fondazione Orchestra Regionale Toscana organizza un corso di alta formazione denominato YO YO – YOUTH ORCHESTRA – YOUTH ORT rivolto a giovani musicisti che intendono accrescere la loro professionalità ed avviarsi alla carriera in orchestra.

L’iscrizione è gratuita ed è riservata a strumentisti ad arco di età compresa tra i 18 e i 26 anni, di nazionalità italiana o residenti in Italia. I vincitori saranno ospiti della Fondazione ORT (alloggio compreso, vitto escluso) e riceveranno una diaria giornaliera nei periodi di produzione.

Tra i candidati saranno selezionati 4 violini, 2 viole, 2 violoncelli e 2 contrabbassi, che intraprenderanno un percorso di crescita professionale e personale a fianco del direttore artistico Giorgio Battistelli, del direttore principale Daniele Rustioni e delle Prime Parti degli archi dell’Orchestra della Toscana.

Il corso prevede una fase di formazione in aula e una di produzione on stage, prevalentemente presso il Teatro Verdi di Firenze tra giugno e dicembre 2017.

Per l’ammissione alla preselezione è necessario compilare la domanda e inviarla, insieme al video con l’esecuzione dei brani a scelta indicati nel bando, all’indirizzo di posta elettronica: concorsi@orchestradellatoscana.it entro lunedì 8 maggio 2017.

Il corso è reso possibile grazie al sostegno del progetto “Sillumina” promosso dalla SIAE con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Bando e domanda di ammissione sono disponibili sul sito

www.orchestradellatoscana.it/it/info/audizioni-e-concorsi

Per maggiori informazioni:

FONDAZIONE ORT

Via Verdi, 5 – 50122 FIRENZE

tel. 055 2340710 (interno 2 – direzione artistica)


Prosegue la Stagione 2016_17

20 aprile, 4 e 11 maggio

Domani sera, giovedì 20 aprile ore 21.00, al Teatro Verdi di Firenze debutta la nuova produzione ORT che vede il ritorno sul podio del nostro direttore onorario Thomas Dausgaard. Il conduttore danese, con incarichi in Norvegia, a Seattle e alla BBC Scottish Symphony, guiderà le fila della formazione toscana, per l’occasione rafforzata dagli studenti del “Cherubini” di Firenze e del “Franci” di Siena, in un programma che si apre con la Sinfonia n.7 di Sibelius, l’ultima composta dall’autore finlandese, nominata “In un solo tempo”, proprio perché Sibelius rinuncia alla suddivisione in tempi separati e distinti (l’opera si presenta infatti come un unico grande blocco monolitico).

Ospite della serata la cantante Cristina Zavalloni, capace di piegare la voce al barocco, al jazz, e al Novecento storico, repertorio che esplora da anni in duo con il pianista Andrea Rebaudengo, alternandosi tra brani come il Pierrot Lunaire di Schönberg, La Voix Humaine di Poulenc. Con l’ORT si farà interprete delle celebri Folk Songs di Luciano Berio (undici canzoni popolari d’ogni parte del mondo, autentiche o inventate dal nulla ma come se fossero sempre esistite, tutte incastonate in un paesaggio sonoro contemporaneo) concepite per l’ugola da trapezista di Cathy Berberian.

Chiude il concerto la famosa Terza Sinfonia di Brahms, di cui il celebre terzo tema è stato ripreso dalla musica pop e dal cinema.

La stagione concertistica si concluderà nel mese di maggio con gli ultimi appuntamenti fissati giovedì 4 (Garry Walker) e giovedì 11 (Daniele Rustioni e Maurizio Baglini).

Prezzi Teatro Verdi | Stagione Concertistica: Posti numerati I settore €16 intero – €14 ridotto; II settore €13 intero – €11 ridotto (tutti più diritti di prevendita) Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19) e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office. On line su www.teatroverdionline.it  


Sinfonia da Experimentum Mundi

25 aprile in Concerto

Ville e giardini incantati

8 concerti da maggio a giugno

Dalla collaborazione della Fondazione Ort con il Polo Museale della Toscana nasce il nuovo progetto che vede protagoniste le Ville medicee della Petraia, di Cerreto Guidi, e i giardini delle ville di Poggio a Caiano e di Castello, in una rassegna di concerti dell’Orchestra della Toscana da maggio a giugno. Prima di ogni concerto (ore 21.30) sarà possibile partecipare a visite guidate (ore 19.00) curate da guide esperte con l’obiettivo di valorizzare questi luoghi iscritti nella lista dei siti Unesco come Patrimonio dell’Umanità dal 2013. Quattro i programmi che vedranno alternarsi sul podio Andrea Fornaciari (26 e 27 maggio), e Luca Guglielmi (9 e 10 giugno) affiancati dalle esecuzioni solistiche delle prime parti dell’ORT, Chiara Morandi al violino e Augusto Gasbarri al violoncello; in programma musiche di Mendelssohn,

L’ORT che celebra la Festa della Liberazione dal 2004 sempre grazie alla collaborazione e contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Toscana, quest’anno accoglie festosamente un grande ritorno: Sinfonia da Experimentum Mundi di Giorgio Battistelli, sul palcoscenico del Teatro Verdi martedì 25 aprile ore 21.00, in una nuova versione in prima esecuzione italiana. Il compositore e direttore artistico della Fondazione ORT, arricchisce la struttura originale di Experimentum Mundi con un’inedita scrittura orchestrale: gli artigiani (16 in totale più 4 voci femminili, 1 attore e 1 percussionista) saranno in scena insieme a musicisti “classici” dell’Orchestra della Toscana, anche loro in numero di ventidue.

I protagonisti sul palcoscenico sono artigiani di Albano Laziale, paese di origine di Battistelli, che fin dall’inizio hanno lavorato assieme a lui. In alcuni casi ai padri sono subentrati i figli: arrotini, pasticcieri, muratori, fabbri, scalpellini, falegnami, calzolai, bottai, voci di donne, che si uniscono all’ensemble della formazione toscana, a cui si aggiunge Nicola Raffone percussionista che è parte integrante del progetto dalla sua prima edizione. Il tutto incorniciato dalla direzione dallo stesso Giorgio Battistelli e dalla voce recitante di Peppe Servillo che declama ritmicamente pagine tratte da l’”Enciclopédie ou Dictionnaire Raisonné des Sciences, des Arts et des Métiers” di Diderot e d’Alembert.

L’ingresso è libero ad invito in distribuzione presso la biglietteria del Teatro Verdi o scaricabile online dal sito www.orchestradellatoscana.it   


Ville e giardini incantati

8 concerti da maggio a giugno

Dalla collaborazione della Fondazione Ort con il Polo Museale della Toscana nasce il nuovo progetto che vede protagoniste le Ville medicee della Petraia, di Cerreto Guidi, e i giardini delle ville di Poggio a Caiano e di Castello, in una rassegna di concerti dell’Orchestra della Toscana da maggio a giugno. Prima di ogni concerto (ore 21.30) sarà possibile partecipare a visite guidate (ore 19.00) curate da guide esperte con l’obiettivo di valorizzare questi luoghi iscritti nella lista dei siti Unesco come Patrimonio dell’Umanità dal 2013. Quattro i programmi che vedranno alternarsi sul podio Andrea Fornaciari (26 e 27 maggio), e Luca Guglielmi (9 e 10 giugno) affiancati dalle esecuzioni solistiche delle prime parti dell’ORT, Chiara Morandi al violino e Augusto Gasbarri al violoncello; in programma musiche di Mendelssohn, Beethoven, Mozart, Haydn. Violino solista nelle Quattro Stagioni di Vivaldi e concertatore per la musica di Nino Rota sarà  Daniele Giorgi (15, 16 e 17 giugno).

L’ingresso ai singoli concerti prevede un costo di 10,00 (+ diritti di prevendita); i concerti avranno inizio alle ore 21.30, anticipati dalla visita gratuita alle ore 19.00. Le visite prevedono singoli gruppi di massimo 30 persone. I biglietti saranno acquistabili alla Biglietteria del Teatro Verdi e tramite circuito Box Office, online su www.teatroverdionline.it e direttamente sul luogo prima del concerto. Info tel. 055 2340710.


Boléro e Carmina Burana al Musart

19 luglio

Centocinquanta elementi sul palco del Musart Festival, per la prima volta l’ORT sarà ospite della kermesse in piazza della Santissima Annunziata, mercoledì 19 luglio ore 21.15, con un organico e un programma d’eccezione: il Boléro 

di Ravel e i Carmina Burana di Carl Orff, due classici del Novecento.

L’Orchestra della Toscana, arricchita dalla presenza degli studenti dei Conservatori della Toscana, salirà sul palco assieme al Coro Città di Roma, associazione che vanta oltre 30 anni di storia e riconoscimenti, e ai cori di voci bianche il Vivi le voci di Firenze e quello della Scuola di Musica di Sesto Fiorentino.

Il programma, diretto dalla bacchetta di Daniele Rustioni (direttore principale dell’ORT), è un trionfale omaggio a due delle opere che hanno raggiunto più popolarità nel Novecento: il Boléro di Ravel dove la semplice idea del ripetersi di un tema sempre uguale, suonato da gruppi di strumenti che si aggiungono progressivamente, ha reso immortale il suo autore; i Carmina Burana che rivivono grazie alla riscrittura di Carl Orff di poemi medioevali di goliardi e clerici vaganti, in una cantata scenica con cui i migliori direttori e le migliori orchestre al mondo si sono voluti confrontare.

Biglietti a partire da 23,00 acquistabili presso la Biglietteria del Teatro Verdi, il Circuito Regionale BoxOffice, e online su www.boxol.it | info Musart Festival Firenze, tel. 055 667566 | www.musartfestival.it | www.bitconcerti.it


Musica in Santa Croce

6 concerti a settembre

Prima di rientrare nella sede del Teatro Verdi per il nuovo cartellone, a settembre l’ORT sarà al Cenacolo di Santa Croce, nel refettorio del Convento della Chiesa, dove – oltre allo spettacolare gruppo di affreschi di Taddeo Gaddi – si può anche ammirare, dopo 50 anni, il dipinto dell’Ultima cena di Giorgio Vasari, alluvionato e recentemente restaurato.

In questo suggestivo contesto l’Orchestra della Toscana si farà protagonista in tre concerti, programmati dal 14 settembre, ogni giovedì e venerdì fino alla fine del mese.

A salire sul podio della formazione toscana sarà il turno della giovane e talentuosa Luisella Chiarini, classe 1977 nata a 

Teramo, allieva di Donato Renzetti, Gianandrea Noseda e Bernard Haitink che guiderà il nostro primo corno Paolo Faggi nel Concerto K.495 di Mozart (giovedì 14 e venerdì 15); del direttore artistico dal 2008 del Festival Internazionale di Portogruaro, nonché fondatore del Trio di Parma, Enrico Bronzi, classe 1973, nella doppia veste di direttore e violoncello solista nel Concerto op.129 di Schumann (giovedì 21 e venerdì 22); infine il ritorno del talento poliedrico di Anna Fusek. Nata a Praga (classe 1981) e cresciuta in Germania, Anna è un fenomeno lodato da stampa e pubblico: in grado di spaziare tra i confini musicali, ha conquistato le sale da concerto di tutto il mondo alternandosi tra ben tre strumenti (inizia con lo studio del violino all’età di cinque anni, a sei il flauto dolce, a otto il pianoforte), inoltre fa anche l’attrice e la musicologa. Dopo il successo ottenuto in cartellone lo scorso novembre diretta da Poppen, si farà unica protagonista sul podio, al flauto e al pianoforte in un programma che da Telemann passa a Geminiani, Vivaldi e Mozart (giovedì 28 e venerdì 29).

Consigliamo l’acquisto in prevendita visto la limitata capienza della sala (200 posti).

Biglietto singolo concerto 10,00 (+ diritti di prevendita) acquistabile presso la Biglietteria del Teatro Verdi, il Circuito Box Office e online su www.teatroverdionline.it


Stagione 2016_17

giovedì 20 aprile 2017 | Firenze, Teatro Verdi ore 21.00

venerdì 21 aprile 2017 | Empoli, Teatro Excelsior ore 21.00

Thomas Dausgaard direttore

Cristina Zavalloni mezzosoprano

ORT in collaborazione con il Conservatorio Cherubini di Firenze e l’Istituto Franci di Siena

SIBELIUS Sinfonia n.7 op.105 ‘In un tempo’

BERIO Folk Songs, per voce e orchestra da camera

BRAHMS Sinfonia n.3 op.90

martedì 2 maggio 2017 | Pisa, Teatro Verdi ore 21.00

mercoledì 3 maggio 2017 | Poggibonsi, Teatro Politeama ore 21.00

giovedì 4 maggio 2017 | Firenze, Teatro Verdi ore 21.00

**

Garry Walker direttore

IBERT Hommage a Mozart

MOZART Sinfonia n.41 K.551 ‘Jupiter’

SCHUBERT Sinfonia n.3 D.200

giovedì 11 maggio 2017 | Firenze, Teatro Verdi ore 21.00

venerdì 12 maggio 2017 | Siena, Teatro dei Rinnovati ore 21.00

**

Daniele Rustioni direttore

Maurizio Baglini pianoforte

MOZART Don Giovanni, ouverture

CHOPIN Variazioni per pianoforte e orchestra op.2

 sul tema ‘Là ci darem la mano’ dal Don Giovanni di Mozart

ROSSINI La scala di seta, ouverture

STRAVINSKIJ Pulcinella, suite da concerto


25 aprile in Concerto

martedì 25 aprile 2017 Firenze | Teatro Verdi ore 21.00

Sinfonia da Experimentum Mundi di Giorgio Battistelli

voce recitante Peppe Servillo

percussioni Nicola Raffone

Orchestra della Toscana

direttore Giorgio Battistelli

prima esecuzione italiana


Ville e giardini incantati

visite guidate ore 19.00

venerdì 26 maggio 2017 | Villa di Cerreto Guidi ore 21.30

sabato 27 maggio 2017 | Villa La Petraia ore 21.30

**

Andrea Fornaciari direttore

Chiara Morandi violino

MENDELSSOHN Le Ebridi ouverture op.26

BEETHOVEN Due Romanze per violino e orchestra, n.1 op.40, n.2 op.50

BEETHOVEN Sinfonia n.1 op.21

venerdì 9 giugno 2017 | Villa La Petraia ore 21.30

sabato 10 giugno 2017 | Villa di Cerreto Guidi ore 21.30

**

Luca Guglielmi direttore

Augusto Gasbarri violoncello

MOZART Sinfonia n.1 K.16

HAYDN Concerto n.2 per violoncello e orchestra in re magg.

BEETHOVEN Sinfonia n.2 op.36

giovedì 15 giugno 2017 | Villa di Cerreto Guidi ore 21.30

venerdì 16 giugno 2017 | Giardino di Villa La Petraia ore 21.30

sabato 17 giugno 2017 | Giardino di Villa di Poggio a Caiano ore 21.30

**

Daniele Giorgi concertatore e violino

ROTA Concerto per archi

VIVALDI Le quattro stagioni

venerdì 23 giugno – Giardino di Villa di Castello ore 18.00

programma da definire


Musart Festival

mercoledì 19 luglio 2017 Firenze | Piazza della Santissima Annunziata ore 21.15

Boléro e Carmina Burana

direttore Daniele Rustioni

Coro Citta di Roma maestro del Coro Mauro Marchetti

Coro di voci bianche “Vivi le voci” di Firenze e Coro della Scuola di Musica di Sesto Fiorentino

ORT in collaborazione con il Conservatorio di Firenze e gli Istituti musicali di Siena, Livorno e Lucca


Musica in Santa Croce

giovedì 14 settembre 2017 |  Firenze, Cenacolo di Santa Croce  ore 21.00

venerdì 15 settembre 2017 | Firenze, Cenacolo di Santa Croce  ore 18.00

Luisella Chiarini direttore

Paolo Faggi corno

ROSSINI Cenerentola, ouverture

MOZART Concerto n.4 per corno e orchestra K.495

BEETHOVEN Sinfonia n.4 op.60

giovedì 21 settembre 2017 | Firenze, Cenacolo di Santa Croce  ore 21.00

venerdì 22 settembre 2017 | Firenze, Cenacolo di Santa Croce  ore 18.00

**

Enrico Bronzi direttore e violoncello

BARBER Adagio

SCHUMANN Concerto per violoncello e orchestra op.129

HAYDN Sinfonia Hob.I:104

giovedì 28 settembre 2017 | Firenze, Cenacolo di Santa Croce  ore 21.00

venerdì 29 settembre 2017 | Firenze, Cenacolo di Santa Croce  ore 18.00

**

Anna Fusek flauto, pianoforte e concertatore

TELEMANN Ouverture-Suite per flauto, archi e basso continuo TWV 55:a2

GEMINIANI Concerto grosso n.12 op.5 ‘La follia’

VIVALDI Concerto n.3 per flautino, archi e basso continuo RV 428 ‘Il Cardellino’

LEAVE A REPLY