Collaborazione tra Museo Federico II e Oasi di Ripa Bianca di Jesi: passeggiate tra arte e natura, guidati dal volo del falco

0
75
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Biglietti convenzionati tra il Museo Federico Il “Stupor Mundi” e la Riserva Naturale Oasi WWF Ripa Bianca, percorsi educativi integrati per le scuole tra storia e natura e passeggiate alla scoperta dei rapaci. Questi i punti dell’accordo di collaborazione stretto tra il Museo e la Riserva di Ripa Bianca che quest’anno compie vent’anni di attività.

L’accordo prevede la riduzione reciproca alle due strutture: il biglietto emesso dal Museo Federico II Stupor Mundi consente di usufruire della visita guidata alla tariffa ridotta di 3 euro e viceversa, al visitatore che mostrerà il tagliando di ingresso della Riserva sarà effettuato il biglietto di ingresso al Museo a tariffa ridotta. La visita guidata alla Riserva Ripa Bianca si effettua la domenica pomeriggio o su prenotazione per gruppi superiori alle 10 persone.

L’accodo è inoltre dedicato alle scuole con laboratorio didattico, proposto anche come gita scolastica, che coniuga teoria e pratica. La gita prende il via dalla sala 12 del museo, dedicata al celebre trattato “De Arte Venandi Cum Avibus” di Federico II, ancora oggi ineguagliata opera di catalogazione e osservazione etologica; si prosegue poi con la passeggiata guidata nell’Oasi per conoscere lo straordinario mondo dei rapaci fatto di predatori e prede, di velocità e precisione, di voli acrobatici, di dettagli, di istinto e di libertà.

L’accordo è stato presentato lo scorso 21 ottobre presso la Sala Conferenze del Museo Federico II a Jesi e i giorno seguente nell’Oasi WWF Ripa Bianca di Jesi in occasione della prima passeggiata alla scoperta dei rapaci.

Il Museo Federico II Stupor Mundi è la prima struttura interamente multimediale dedicata al grande imperatore svevo. È ubicato nell’elegante Palazzo Ghislieri, nella piazza Federico II ove nacque nel 1194 Federico II di Hohenstaufen – futuro re di Germania, di Sicilia, di Gerusalemme e Imperatore del Sacro Romano Impero. Il percorso si sviluppa attraverso sedici sale tematiche, disposte su tre piani: la nascita e la storia dei suoi antenati; l’incoronazione come Imperatore nella medievale Basilica di San Pietro; il suo rapporto con i papi e la Chiesa; la Crociata in Terrasanta; le mogli e la discendenza; la sua passione per la falconeria (fu autore di un prezioso trattato ancora oggi attuale e modernissimo); il suo sconfinato interesse per le arti, le scienze e il sapere, che hanno contribuito a creare l’immagine di un mito. Il Museo è stato istituito dalla Fondazione Federico II Stupor Mundi per volontà e con il contributo di Gennaro Pieralisi, con il contributo di Fondazione Marche e Regione Marche e in collaborazione con Comune di Jesi, Fondazione Pergolesi Spontini, Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, la Fondazione Federico II Hohenstaufen.

L’Oasi Ripa Bianca inizia la sua storia con la scoperta da parte di Sergio Romagnoli della colonia di nitticore nei pressi di un ex lago di cava. L’Oasi, estesa per 18 ettari, è stata inaugurata nel marzo del 1997 come Area didattico naturalistica “Sergio Romagnoli”, nel frattempo tragicamente scomparso. In vent’anni, con l’istituzione della Riserva Naturale, la superficie protetta si è ampliata arrivando a 310 ettari, le specie animali e vegetali sono notevolmente aumentate e sempre più scolaresche e persone decidono di trascorrere il loro tempo immersi nella biodiversità dell’Oasi. Più di 140 specie di uccelli possono essere osservate e circa 5.000 persone visitano ogni anno Ripa Bianca.

Orario Invernale Museo Federico II Stupor Mundi (dal 16 settembre al 14 giugno)

Aperto tutti i giorni solo su prenotazione per gruppi e scuole

Dal giovedì al sabato dalle 15 alle 19

Domenica mattino: dalle 10 alle 13 Pomeriggio: dalle 15 alle 19

 

INFO:

https://www.federicosecondostupormundi.it/

 

 

LEAVE A REPLY