Münchner Opernfestspiele

Due nuove produzioni e due prime assolute

0
231
Condividi TeatriOnline sui Social Network
©Wilfried Hösl

All’interno del ricco cartellone, l’edizione 2018 del prestigioso Münchner Opernfestspiele propone due nuove produzioni e due prime assolute.

Si inizia il 26 Giugno con il debutto di Zeig mir Deine Wunder (Mostrami le tue Meraviglie), una storia sviluppata dal collettivo teatrale HAUEN-UND-STECHEN nell’ambito del Laboratorio del Festival, a partire dall’opera fantastica Snegurotschka (La fanciulla delle nevi) di Nikolai Rimsky-Korsakov.

Segue il 28 giugno il nuovo allestimento del Parsifal, con Jonas Kaufmann nel ruolo di protagonista e il Generalmusikdirektor Kirill Petrenko ai comandi della Bayerisches Staatsorchester. Pierre Audi torna alla Bayerische Staatsoper (dove nel 2008 aveva inscenato il Tamerlano di Haydn) per questa produzione dell’ultimo dramma musicale di Richard Wagner, con il prezioso supporto di Georg Baselitz che firma le scene. Assieme a Jonas Kaufmann,alla sua settima première a Monaco di Baviera, il Festival schiera un cast sontuoso: Christian Gerhaher debutta nel ruolo di Amfortas, René Pape veste i panni di Gurnemanz e Wolfgang Koch quelli di Klingsor, mentre la divina Nina Stemme dà voce e gesto all’enigmatica e seducente Kundry.

©Wilfried Hösl

Anche l’altra prima mondiale è un progetto che esce dal Laboratorio del Festival: Die Vorübergehenden (I Passanti) di Nikolaus Brass va in scena il 13 luglio.

Alla fine dell’estate la Bayerische Staatsoper porta sul palco del Prinzregentheater l’Orlando Paladino, dramma eroicomico di Joseph Haydn. Lo spettacolo è affidato alle cure del regista Axel Ranisch e per l’occasione la Bayerisches Staatsorchester sarà diretta da Ivor Bolton. Il tenore Mathias Vidal interpreta il ruolo principale, al suo fianco il soprano Adela Zaharia che impersona Angelica.

L’intero calendario del Festival a https://www.staatsoper.de/en/opera-festival/schedule/schedule/festival/opera-festival.html

LEAVE A REPLY