Suoni Mobili (9° edizione)

Dal 28 giugno al 4 agosto in 27 comuni della provincia di Milano, Lecco e Monza e Brianza

0
363

Suoni Mobili Suoni Mobili torna dal 28 giugno al 4 agosto con 44 concerti, 38 giorni di Festival, artisti da 20 paesi e 4 continenti in 27 comuni della provincia di Milano, Lecco e Monza e Brianza. Il Festival inaugura la sua nona edizione con due iniziative musicali firmate da Musicamorfosi e dal Consorzio Brianteo Villa Greppi dedicate alle tradizioni musicali e culturali del Medio Oriente: i Notturni e il concerto dei Baul Meets Saz.

India e Turchia si incontrano venerdì 29 giugno alle 21.30 nel piazzale della Chiesa di S.Martino Vescovo di Veduggio con Colzano attraverso la musica dei Baul Meets Saz. Il trio è composto da Emre Gültekin, cantante e suonatore di saz con un repertorio basato sulle canzoni dei bardi dell’Anatolia, e i Brahma Khyapa, duo di musicisti indiani tradizionali che porta avanti la tradizione della musica Baul del Bengala. Il loro repertorio è costruito su una fusion tanto culturale quanto musicale, dove i cantori nomadi che si spostavano di villaggio in villaggio con storie e canzoni da narrare rivivono grazie alla potente connessione tra il saz (liuto a manico lungo tipicamente turco) e la musica dei nomadi Baul. Così, le somiglianze tra diverse comunità riprendono vita nella loro poetica, mettendo in discussione il significato di frontiera, viaggio, ricchezza e saggezza del confronto culturale.

I Baul Meets Saz saranno presenti anche sabato 30 giugno nei prestigiosi scenari brianzoli di Palazzo Trotti e Villa Sottocasa di Vimercate per i Notturni, l’esclusivo format di Musicamorfosi quest’anno dedicato alle Le mille e una notte #2, dopo il grande successo riscosso dalla edizione #1 nel Roseto della Villa Reale di Monza. Dalle ore 20 a mezzanotte ci saranno eventi dedicati all’immaginario collettivo dell’India mediorientale, che appare mitizzata nei nostri ricordi attraverso musica, televisione e letteratura. A partire dal Pasqualino Marajà di Domenico Modugno, reinterpretato da Gianluca Di Ienno (synt) e Camilla Barbarito (voce) in movimento sulla Indian Mobile per le vie del centro storico. Nel cortile interno ci sarà Giovanni Falzone con il suo Far East Trip, un personalissimo riarrangiamento e reinterpretazione del disco culto di Duke Ellington Far East Suite, a cavallo tra jazz ed Estremo Oriente. Il Sandokan Duo di Stefano Greco (dj set) e Gennaro Scarpato (percussioni) offirà un revival anni ’70 con una performance ispirata all’eroe salgariano Sandokan, la Tigre di Mompracem. Ma ai Notturni non ci sarà solo musica: si potrà provare la partica dello yoga all’evento Yoga Beat, ammirare performance di danza del ventre attraverso schermi in plexiglass nel parco, o ancora immergersi negli spazi di Palazzo Trotti attraverso delle soundtrack in cuffia wi-fi fornita dell’evento, con selezioni musicali di Dj Fana (resident Dj al Lac Focus India) e la playlist Tra Sandokan e Sherazade a cura del direttore creativo di Musicamorfosi Saul Beretta.

Il Festival prosegue il filone #INDIA venerdì 20 luglio a Lissone (Piazza Libertà) con l’Amrat Hussain Brothers Trio, ambasciatore della cultura del Rajasthan nel mondo che vanta performance per personalità come François Hollande, la Regina Elisabetta d’Inghilterra e Mick Jagger.

In parallelo a musica, spettacolo e approfondimenti, MrPaip The Sicilian Carreting con specialità siciliane e Stella Indian Street Food di via Copernico 63 a Milano.

Ai concerti di Suoni Mobili 18 sarà inoltre possibile ricevere in cambio di una piccola donazione il Disco Mobile #6 il ‘Greatest Hits’ del Festival quasi 80’ di musica selezionata da Saul Beretta, quasi tutta del tutto inedita, a tiratura limitata, stampato a sostegno del festival e che riassume il meglio della musica presentata in questa edizione, con inediti assoluti di Marco Mezquida, Elina Duni, Phase Duo, Zanisi e Guyot e alcuni ‘live highlights’ di concerti esaltanti dell’edizione 2017.

Rinnovata anche quest’anno la proposta d’adesione alla manifestazione, tramite donazione minima di 2 euro a ogni concerto, per sostenere il festival in equilibrio delicato tra sponsor privati e contributi di Enti pubblici e autofinanziamento.

——–

Seguici sui Social con gli hashtag del Festival:

#suonimobili

#musicamorfosi

——–

SUONI MOBILI © Musicamorfosi & Consorzio Brianteo Villa Greppi

è un’idea di Saul Beretta

e una produzione Musicamorfosi in collaborazione con il Consorzio Brianteo Villa Greppi

suoni mobili

© Musicamorfosi & Consorzio Brianteo Villa Greppi

——–

direzione creativa Saul Beretta

produzione Musicamorfosi

relazioni pubbliche Viviana Bucci

con l’aiuto di Gregorio Porzionato

visual e foto Cristina Crippi

con l’aiuto di Silvia Tilotta

grafica Naida Tarakcija

con l’aiuto di Sofia Spreafico

web developer Mattia Pirini

organizzazione Anna Bollini e Marica Scarpi con l’aiuto di Michela Baietto

direzione tecnica Andrea Pozzoli

foto Maurizio Anderlini

con l’aiuto di Roberto Del Bo e Elena Passoni

volontario indispensabile Maurizio Zilio

——–

Musicisti:

Baul Meets Saz Trio

Giovanni Falzone

Sandokan Duo

Camilla Barbarito

Obliquido

LEAVE A REPLY