Viola Fest Nazionale

Dal 18 al 20 ottobre a Cremona

0
380
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Viola Fest NazionaleCremona, patria della liuteria italiana patrimonio UNESCO dell’umanità, ospiterà, dal 18 al 20 ottobre 2018, il Viola Fest Nazionale, una ricca kermesse di masterclass, workshop, concerti, tavole rotonde, lezioni concerto, recital di musica da camera, orchestre di viole.

Il Viola Fest Nazionale ha il patrocinio della municipalità cremonese ed è organizzato dall’Associazione Italiana della Viola insieme all’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Claudio Monteverdi’, in collaborazione con la Camera di Commercio della Città, il Museo del Violino, il Dipartimento di Musicologia dell’Università degli Studi di Pavia e molti docenti di Viola di Conservatori e Istituti Musicali italiani.

Ospite internazionale sarà il violista norvegese-statunitense Elias Goldstein, solista e docente della Louisiana State University School of Music, affiancato da due grandi personalità violistiche nazionali: Danilo Rossi, prima viola dell’Orchestra del Teatro alla Scala, e Bruno Giuranna, solista, didatta e direttore d’orchestra di fama mondiale.

Molti sono i docenti che hanno già confermato la loro presenza al Festival per concerti, recitals, preparazione delle orchestre di viole preaccademiche e accademiche. Ricordiamo: Naomi Barlow, Gianfranco Borrelli, Stefano Carlini, Fulvia Corazza, Isabella Corbolini, Francesco Fiore, Carmelo Giallombardo, Piero Massa, Dimitri Mattu, Luca Sanzò, Dorotea Vismara Presidente dell’Associazione Italiana della Viola.

Ricordiamo che il Viola Fest Nazionale 2018 accoglie proposte di partecipazione dai docenti violisti.

Sono ancora aperte le iscrizioni per allievi effettivi ed uditori che possono beneficiare di convenzioni vitto/alloggio con l’Hotel Duomo e l’ostello ‘L’Archetto’.

Per info e iscrizioni: associazioneitalianadellaviola@gmail.com

Un’occasione da non perdere, un grandioso evento nazionale di incontro e scambio musicale, occasione e motivazione di confronto, condivisione e crescita per tutti i violisti coinvolti.

 

LEAVE A REPLY