In ricordo di Elda

Al Circolo della Stampa di Torino si inaugurano le Nuove Petites Soirées, in memoria della grande autrice teatrale Elda Caliari

0
356
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Elda CaliariLunedì 15 ottobre 2018, presso il Circolo della Stampa di Torino, si è tenuta una serata all’insegna della più rigorosa simmetria: nel ricordo di Elda Caliari, che con quarant’anni di spettacoli teatrali proprio nell’affascinante cornice del Circolo torinese ha promosso e dirette le Petites Soirées, e nel guardare al futuro con l’avanzamento di un format culturale “aperto” e non necessariamente ristretto dagli schemi architettonici di una platea e di un teatro.

Le piccole incursioni teatrali che hanno caratterizzato le Soirées del Circolo, sorta di connubio di esibizioni teatrali e concertistiche da camera, sono state l’occasione per celebrare i più grandi successi firmati da Caliari, evidenziandone le simmetrie che ne hanno caratterizzato la produzione: l’amore, l’arte, la scena.

Per l’occasione I Teatranti, la nutrita compagnia teatrale diretta da Elda durante la sua carriera, hanno rievocato sprazzi del suo sterminato impegno registico e autoriale: al centro della soirée le riflessioni sulla vita di coppia, con il monologo della Mirandolina de La Locandiera di Goldoni (Debora Milone), poi in dialogo con il Conte di Ripafratta (Enzo Brasolin), per poi passare la parola al Sir Robert di Un marito ideale (Ivan Tosco) di Oscar Wilde; quindi uno sguardo ulteriore sui rapporti umani, a più ampio respiro, con l’interpretazione di Gianni Bottallo de L’avaro di Molière e lo scambio tra Elisa Doolittle (Monica Emonale) e il professor Higgins (Alessandro Gays) dal Pigmalione di George Bernard Shaw.

In pieno rispetto dello slancio simmetrico che ha caratterizzato l’evento, appena prima e appena dopo questi temi centrali dell’impegno artistico di Elda Caliari, Rossana Ricagno, Cesare Scova, Luca Buggio e Antonello Panero hanno interpretato celebri monologhi dell’opera di Shakespeare, nei panni di Giulietta, del Maestro Ford de Le allegre comari di Windsor, dell’Oberon di Sogno di una notte di mezza e del Mago Prospero a epilogo de La tempesta.

Tra le letture de La via Lattea di Prudhomme (Lucy Casu), della leggenda Indù della creazione della donna (Piero Ghivarello) e de L’ora della fantasia di Anna Bonacci (Felice Sassone), le interpretazioni del Cecé pirandelliano (Pino Cesario), il Chiaro di Luna di Beethoven eseguito da Giuseppina Scravaglieri e il Psyche e Bilitis di Debussy interpretato da Paolo Ciaffi Ricagno, Maurizio Benedetti, Elisa Domini, Emma Bruno e Michela Chioso si inseriscono le letture del del Falsetto di Montale dedicato a Esterina (Bruno Pennasso) e l’interpretazione del dialogo finale di Ti ho sposato per allegria di Natalia Ginzburg (Monica Emonale e Enzo Brasolin). Una selezione dei testi che hanno accompagnato Elda nella sua carriera, ispirandola per le creazioni che portano la sua firma.

Oltre al suo racconto Viaggio a Giaffa, letto da Linda Di Pasquale, la serata ha visto Alessandro Dini, Ettore Morelli e Dario Geroldi riprendere il copione del testo che Elda scrisse in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, vestendoli con i panni di Carlo Alberto, del Generale Lamarmora e di Vittorio Emanuele II. Sopra l’accompagnamento al piano forte di Cristina Leone, Baba Richerme trae dalle sue “Lettere mai scritte” – ma fortemente incoraggiate da Elda – quella di Didone a Enea. Baba saluta il lascito della madre introducendo la serata – la prima di una nuova stagione di Soirées – sulle note dell’Adagio di Chopin suonato da Cristina Leone, ponendosi al centro delle direttrici che uniscono il ricordo del teatro di Elda Caliari al futuro di un salotto torinese che continuerà a brindare “A Elda!” in occasione di ogni prossima soirée: il brano di chiusura Mi ricorderò di te composto ed eseguito da Paolo Airagno, raffigura la simmetria tesa tra passato e futuro con il linguaggio poetico della musica, una delle espressioni predilette da Elda.

———-

Serata per Elda

diretta da Baba Richerme

con I Teatranti

(in ordine di apparizione) Paolo Ciaffi Ricagno, Maurizio Benedetti, Elisa Domini, Emma Bruno, Michela Chioso, Felice Sassone, Pino Cesario, Piero Ghivarello, Lucy Casu, Giuseppina Scravaglieri, Rossana Ricagno, Cesare Scova, Gianni Bottallo, Debora Milone, Enzo Brasolin, Ivan Tosco, Monica Emonale, Alessarndro Gays, Luca Buggio, Antonello Panero, Alessandro Dini, Ettore Morelli, Dario Geroldi, Linda Di Pasquale, Bruno Pennasso pianoforte Cristina Leone e Paolo Airagno

———-

Prossimi appuntamenti al Circolo della Stampa (Palazzo Ceriana Mayneri, corso Stati Uniti 27, Torino)

19 novembre 2018 Ritratti femminili… all’Opera Duo pianistico Eliana Grasso – Cecilia Novarino, Mozart, Bizet, Verdi

18 dicembre 2018 Buon Natale in musica! Quartetto Sax di Giuseppe Canone tra il classico e lo Swing

14 gennaio 2019 Dedicato a Clara Duo pianistico EnBlancEtNoir Orietta Cassini – Cristina Laganà, Schumann, Brahms

11 febbraio 2019 Duo pianoforte e violoncello Gianluca e Lorenzo Guida, Poulec, Prokofiev, Brahms

11 marzo 2019 Musiche e parole al femminile Cristina Leone – Pianoforte Baba Richerme – Testo e voce recitante

LEAVE A REPLY