Physical Theatre in “Cuando muere un sueño, corre mucha sangre…”

Il 24 e 25 novembre alla Tenuta dello Scompiglio, Vorno (LU)

0
256
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Mey-Ling Bisogno Physical Theatre_Cuando muere un sueno. corre mucha sangre_ph_Dario_Rigoni_2coreografia e performer Mey-Ling Bisogno e Vincent Simon

drammaturgia e direzione attori Marianela Pensado

soundtrack originale Martin Ghersa

lighting design Cía. de la luz – Pablo R. Seoane e Beatriz Francos Diez

produzione e management Cristina Pérez Sosa | con il contributo di Comunidad de Madrid, C. C. Conde Duque, Coreógrafos en Comunidad, Centro Comarcal de Humanidades Sierra Norte, Centro per la Scena Contemporanea Bassano del Grappa.

Sabato 24 (ore 19.30) e domenica 25 novembre (ore 18.00), nella Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Lucca), la compagnia spagnola Mey-Ling Bisogno Physical Theatre propone Cuando muere un sueño, corre mucha sangre…, un passo a due di danza contemporanea e teatro fisico, in cui Mey-Ling Bisogno e Vincent Simon, anche autori della coreografia, conducono il pubblico attraverso gli strati della suspense, negli spazi oscuri dell’incertezza. L’appuntamento fa parte di Della morte e del morire, programmazione tematica proposta dall’Associazione Culturale Dello Scompiglio, diretta dalla regista e artista Cecilia Bertoni, negli spazi della omonima Tenuta di Vorno (Lucca). Da settembre 2018 a dicembre 2019, un fitto cartellone con mostre, performance, concerti, workshop, residenze, incontri e discussioni di carattere scientifico e attività per bambini, incentrati sull’individualità in relazione alla morte. La manifestazione comprende i vincitori di un bando internazionale rivolto ad artisti in ogni declinazione delle arti – che ha visto la partecipazione di oltre cinquecento progetti – accanto alle creazioni e alle produzioni della Compagnia Dello Scompiglio, a incontri, mostre e spettacoli ospiti. Così i coreografi su Cuando muere un sueño, corre mucha sangre…:La suspense è un sospetto, un infrangersi, un pugno chiuso… La suspense si avverte, si respira, si danza. Invade la scena come nei classici film dell’orrore: lenti movimenti di camera, nodi drammatici, atmosfere al limite dell’onirico, salti temporali… Tutto questo dà vita ad uno spettacolo singolare e inquietante. Nessuno sa come muore un sogno. Si sa solo che quando questo avviene, scorre molto sangue.”

Progetto vincitore del Bando Della morte e del morire.

Fino al 23 dicembre 2018 presso lo SPE – Spazio Performatico ed Espositivo sono inoltre visibili tre installazioni, tutte risultanti da progetti vincitori del Bando: 

Il lanternista, del collettivo artistico Gli Impresari (Edoardo Aruta, Marco Di Giuseppe e Rosario Sorbello), che esamina la lanterna magica, dispositivo considerato l’antenato del cinema, tra i primi strumenti per la proiezione di immagini in movimento. Il soggetto iconografico del “Trionfo della Morte”, affresco staccato conservato nella Galleria regionale di Palazzo Abatellis a Palermo, diventa il punto di partenza per una performance corale;  Krajany, dell’artista trentino Christian Fogarolli, esamina l’ospedale psichiatrico di Bohnice a Praga e l’annessa zona cimiteriale in cui venivano sepolte le persone decedute nella struttura, tra i quali 48 trentini lì trasferiti dal complesso di Pergine Valsugana (Trento) a causa degli scontri della Prima Guerra Mondiale; Columbarium, dell’artista messicano Alejandro Gómez de Tuddo, composta da una serie di ritratti funerari e suoni registrati in diversi cimiteri del mondo. Il ritratto funerario facilita l’ingresso dell’osservatore nel processo psichico relativo al lutto e alla perdita, come il registro di un momento e un modello che non sono più. Il Progetto Dello Scompiglio ideato e diretto da Cecilia Bertoni, prende vita nella omonima Tenuta, situata alle porte di Lucca, sulle colline di Vorno; una realtà in cui le attività legate alle arti visive e performatiche negli spazi interni ed esterni e il dialogo e le attività con la terra, con il bosco, con la fauna, con l’elemento architettonico contribuiscono a una ricerca di cultura. Ogni scelta relativa al Progetto è perciò valutata in relazione alla propria sostenibilità ambientale, attraverso forme di interazione e di responsabilità. All’interno della Tenuta Dello Scompiglio, accanto all’Azienda Agricola e alla Cucina Dello Scompiglio, opera l’omonima Associazione Culturale. L’Associazione dal 2007 crea, produce e ospita spettacoli, concerti, mostre, installazioni; realizza residenze di artisti, laboratori, corsi e workshop; organizza e propone itinerari performatici all’aperto, visite guidate, lezioni Metodo Feldenkrais®; gestisce lo Spazio Performatico ed Espositivo (SPE). Una particolare attenzione è dedicata infine alle attività culturali per bambini e ragazzi, con rassegne teatrali, laboratori e campi estivi www.delloscompiglio.org


Biglietti

mostre/installazioni e opere permanenti: ingresso € 5,00

perfomance “Cuando muere un sueño, corre mucha sangre…”: intero € 15,00 | ridotto € 10,00

Biglietteria SPE – Spazio Performatico ed Espositivo

dal giovedì alla domenica dalle ore 14.00 alle ore 18.00 | 0583 971125 |biglietteria@delloscompiglio.org

LEAVE A REPLY