Teatro Ambra Jovinelli, Maria Amelia Monti è “Miss Marple – Giochi di prestigio”

La comicità contagiosa dell’attrice che porta per la prima volta sulle scene italiane la detective nata dalla penna di Agatha Christie. Fino al 23 dicembre a Roma

0
1000
Miss Marple
Foto di Lanzetta – Capasso

Tutto esaurito per la prima di Miss Marple – Giochi di prestigio in scena al Teatro Ambra Jovinelli di Roma (fino al 23 dicembre) con la contagiosa simpatia di Maria Amelia Monti a connotare l’immortale personaggio nato dalla penna della regina del giallo, Agatha Christie.

Un successo di pubblico quello dell’adattamento teatrale è affidato a Edoardo Erba, già storico traduttore dei romanzi della Christie, che ha trasformato il testo in una commedia gialla agilissima e molto piacevole da vedere, ottimamente diretta Pierpaolo Sepe che porta per la prima volta la celebre detective sul palco.

E non manca l’atmosfera gialla che tanto soddisfa il pubblico gettandolo subito in una casa vittoriana della campagna inglese degli Anni Quaranta: le scene di Luigi Ferrigno, le luci di Cesare Accetta, le musiche cariche di tensione di Francesco Forni, i bellissimi costumi anni quaranta di Alessandro Lai fra tailleur in tweed, cappelli e golfini da campagna inglese, sono tutti elementi che puntando sul topos del genere concorrono a creare un giallo ricco di mistero dove la suspence non si lascia certo desiderare: l’atmosfera densa di mistero viene però continuamente controbilanciata dallo humour inglese di cui la Christie è maestra.

Poche righe sulla trama: Miss Marple recarsi nella campagna inglese a trovare la sua vecchia amica Caroline, una filantropa che vive lì col terzo marito, Lewis, figli e figliastri dei matrimoni precedenti. Una famiglia allargata che non nasconde malumori, recriminazioni e odi anche malcelati fino al delitto che solo Miss Marple sarà in grado di risolvere.

Ideale il cast, fra cui spiccano soprattutto Roberto Citran e Sabrina Scuccimarra, in mezzo a tanti giovani attori, Sebastiano Bottari, Marco Celli, Giulia De Luca, Stefano Guerrieri e Laura Sereni, anche se il vero cuore della commedia resta la Miss Marple di Maria Amelia Monti: l’attrice, lasciata libera dal regista, ha costruito una Miss Marple a tratti inedita e un po’ diversa rispetto ai romanzi, ancora più simpatica del solito, dispettosa e solo apparentemente distratta, leggerissima, ma sempre arguta, dotata di una logica e di una franchezza disarmante che la fanno semplicemente adorare dal pubblico.

Una sorta di “fool scespiriano in continuo contrappunto con il resto dei personaggi indaffarati a inseguire i propri affanni” come la definisce il regista, in grado di risolvere un mistero impossibile da poter risolvere per gli altri in grado di agire con arguzia e logica mostrando la verità dietro le apparenze mostrando la dissimulazione che esiste dietro un gioco di prestigio. Non stupirebbe che lo spettacolo possa essere il capostipite di una serie di adattamenti di almeno qualcuno (sono 12 in tutto) dei romanzi della Christie costruiti sulle indagini di Miss Jane Marple. Biglietti (compresa prevendita): da 33,00 a 17,00, Info 06 83082620 – 06 83082884, Convenzioni parcheggio in orario spettacolo, Garage Esquilino via G. Giolitti, 27/A – dal martedì al sabato 1,50 l’ora, Parcheggio ES Giolitti Park via G. Giolitti 267 – tutti i giorni 1,00 l’ora. info www.ambrajovinelli.org.

LEAVE A REPLY