Euganea Film Festival (18° edizione)

Inaugurazione il 20 giugno, ore 20, a Villa Pisani, Monselice (PD)

0
295

Per il diciottesimo anno consecutivo torna Euganea Film Festival, la manifestazione itinerante tra i comuni del Parco Regionale dei Colli Euganei che porta il cinema nei luoghi più suggestivi e incantevoli del territorio. Euganea Film Festival è un’iniziativa organizzata da Euganea Movie Movement con l’obiettivo di dare forma concreta alle tante sinergie artistiche legate ai Colli Euganei.

Dolphin Man di Benoît Lichté (Francia)

La Cerimonia di inaugurazione della diciottesima edizione di Euganea Film Festival avrà luogo nella sede dell’associazione Euganea Movie Movement: Villa Pisani di Monselice, la suntuosa dimora che Francesco Pisani fece erigere nel 1500. La serata prenderà il via giovedì 20 giugno alle ore 20.00 con le visite guidate alla villa e con l’apertura della sezione Euganea VR. Le sale affrescate della villa ospiteranno le opere in realtà virtuale, la tecnologia del futuro che porta lo spettatore ad immergersi in un nuovo contesto narrativo.
Il pubblico potrà immergersi nel magico mondo del Cirque du Soleil con Through the Mask of Luzia dei registi François Blouin, Paul Raphael e Félix Lajeunesse, per poi tuffarsi nel profondo blu con il free driver William Trubridge protagonista di Dolphin Man di Benoît Lichté, fino vivere con Borderline di Assaf Maches la tensione e l’incertezza che attraversano un giovane soldato israeliano nel bel mezzo del deserto. L’esperienza VR Zero Days di Yasmin Elayat cala lo spettatore nel mondo invisibile dei virus informatici e ne L’île des morts di Benjamin Nuel, l’opera omonima dipinta nel 1883 dal simbolista Arnold Böckli diventa la scenografia dell’esperienza.  Tra le VR c’è anche una produzione italiana: Dreams of Blue della regista Valentina Paggiarin, fondatrice di Hive Division, con il suo lavoro esploriamo la mente di un’IA che diventa autocosciente e che riflette sul significato della vita.

L’île des morts di Benjamin Nuel

Per tutta la serata sarà presente Slow Food con il format Degustando i Colli e la Bassa, un viaggio tra i sapori e i prodotti del territorio con i rappresentati del mangiar sano buono e giusto.
L’inaugurazione del Festival vede protagonista anche il cinema veneto, da sempre sostenuto e promosso da Euganea, con la proiezione alle ore 21.30 di tre cortometraggi realizzati da tre registi veneti: Manica a vento di Emilia Mazzacurati (2019), L’estremo saluto di Mariachiara Manci (2018) e Hoa, storia di una guaritrice di Marco Zuin (2018). Durante le proiezioni saranno presenti i registi.

I Fratelli Dalla Via

A seguire lo spettacolo teatrale Visioni Venete o la profondità dei campi, un’antologia teatrale con  a cura di FratelDiego Dalla Viali Dalla Via. I Fratelli Dalla Via ci offrono un’esplorazione panoramica del territorio veneto, una variegata galleria di ambienti, situazioni e personaggi. Con la loro ottica ironica e disincantata terranno assieme odio e amore, riso e pianto, invitandoci a esplorare la profondità dei nostri campi. “Guardando a questa nostra terra è impossibile non coglierne paradossi e contraddizioni. La complessità del presente ci obbliga a una visione grandangolare per cercare di non lasciare nulla fuori fuoco e fuori campo. Nella stessa inquadratura troviamo l’antica terra contadina e le distese di capannoni industriali, l’orizzonte paradisiaco del miracolo nord-est e lo sfondo infernale di una fame mai dimenticata. Il Veneto è una regione che esporta come una nazione ma che si ostina a ragionare per province, a pensare l’universo per campanili.
In caso di mal tempo la serata si svolgerà all’interno della villa.

Through the Masks of Luzia

Giovedì 20 giugno, alle ore 15.30 a Villa Pisani, si svolgerà il primo workshop di questa edizione: Le sfide dello sviluppatore di realtà virtuale, a cura di Uqido. Cosa significa sviluppare esperienze immersive e interattive al giorno d’oggi? I partecipanti vedranno come si svolge il lavoro dietro alla creazione di un’esperienza di realtà virtuale, dall’idea iniziale alla produzione del software che permette la fruizione dei contenuti tramite i visori. Indagheranno temi come lo storytelling, la grafica 3D low-poly, l’audio spazializzato e tantissimi altri ingredienti che danno vita ai contenuti di un media ancora tutto da esplorare.
Uqido è una software house nata nel 2010 dal forte carattere innovativo che opera nel campo del software development, dell’intelligenza artificiale, dell’IoT, della virtual e dell’augmented reality. Grazie al suo team (40 tra dipendenti e collaboratori), Uqido punta non solo allo sviluppo di software e soluzioni innovative, ma anche a diventare punto di riferimento culturale per il mondo delle nuove tecnologie grazie a iniziative periodiche e a eventi internazionali.

———

Il Festival è realizzato con il sostegno di Crédit Agricole FriulAdria, con il contributo dei Comuni di Monselice, Este e Montegrotto Terme e della Provincia di Padova Rete Eventi.

Per informazioni:
www.euganeafilmfestival.it
info@euganeafilmfestival.it
0429 74309

Previous articleCosmiche armonie
Next articlePanzano Arte (1° edizione)
Giuseppe Bettiol
Laureato in filosofia all’Università degli Studi di Padova, collaboro con lo Studio Pierrepi dal 2009. Appassionato comunicazione digitale, ho concentrato la mia attività nelle Digital PR, nei rapporti con le testate e gli influencer digitali, seguendo corsi ad hoc. Dal 2010 sono consulente di media & public relation per la Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari di Padova, per il Circolo Tralaltro Arcigay Padova e la Società Dante Alighieri sezione di Padova. Dal 2011 sono responsabile dell’ufficio stampa della manifestazione “Padova Pride Village” alla Fiera di Padova. Attualmente sto inoltre collaborando con il Teatro de LiNUTILE di Padova, il Padova Pride 2018 e l’agenzia di comunicazione We-Go.

LEAVE A REPLY