Festival Città di Castello 2019: la musica cameristica di Salvatore Sciarrino

Il 28 agosto, ore 21, nel Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, Città di Castello (PG)

0
499

Salvatore SciarrinoLa musica di Salvatore Sciarrino torna protagonista al 52° Festival delle Nazioni, nel concerto del flautista Matteo Cesari e dell’Ensemble Suono Giallo – formazione composta da Andrea Biagini al flauto, Michele Bianchini al sassofono, Laura Mancini alle percussioni e Simone Nocchi al pianoforte – in programma mercoledì 28 agosto 2019 ore 21.00, nella Sala dei fasti di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio a Città di Castello.

Lo splendido spazio nel cuore della cittadina umbra farà da cornice a un’esibizione di sicura fascinazione, che prevede l’esecuzione di diverse creazioni del compositore siciliano, per strumento solo e per ensemble, tra le quali spiccano la prima esecuzione italiana di Cresce veloce un cristallo e la prima assoluta di Fogli per giovani fauni, brano commissionato dal Festival delle Nazioni ed eseguito dal suo dedicatario, il flautista Andrea Biagini.

La prima parte di questo concerto dedicato alla musica cameristica di Salvatore Sciarrino assomiglia a una sorta di ‘aggiornamento’ rispetto alla indimenticabile serata del 2015, quando Matteo Cesari eseguì l’integrale dell’opera per flauto solo del compositore siciliano nella cornice degli ex Seccatoi del Tabacco. Stavolta la sala sarà quella dei fasti, a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, e il programma includerà i recentissimi Autostrada prima di Babilonia (2014), Il pomeriggio di un allarme al parcheggio (2015), Un capitolo mancante (2016) oltre a Cresce veloce un cristallo, brano che viene eseguito in prima italiana a pochi mesi dalla première che ha avuto luogo nel giugno del 2018 in terra d’Irlanda.

Ma la bellezza del concerto non si esaurisce qui, perché a seguire, gli strumentisti dell’Ensemble Suono Giallo – formazione nata proprio a Città Castello ma già distintasi anche in altri importanti palcoscenici per le altissime qualità tecniche ed espressive – saranno gli interpreti di un programma ‘misto’, per diversi strumenti, dal vasto repertorio sciarriniano: Perduto in una città d’acque per pianoforte; Il motivo degli oggetti di vetro per due flauti e pianoforte; Canzona di ringraziamento eseguita sul sax soprano; Il legno e la parola per marimbone e campana a lastra. Il cerchio del concerto si chiuderà con l’attesissima, prima esecuzione assoluta di Fogli per giovani fauni, affidata all’interpretazione solistica del suo dedicatario, il flautista Andrea Biagini.

Artista, interprete e ricercatore appassionato particolarmente dalla musica del suo tempo, Matteo Cesari si è esibito come solista in tutto il mondo, dall’Europa alla Cina, dall’Australia agli Stati Uniti. Nato a Bologna nel 1985, il suo percorso professionale già ricco lo ha condotto dall’Italia fino al Conservatorio superiore di Parigi e all’Università La Sorbonne, dove ottiene nell’aprile 2015 un dottorato summa cum laude per la sua tesi sull’interpretazione del tempo in L’orologio di Bergson di Salvatore Sciarrino e Carceri d’Invenzione IIb di Brian Ferneyhough. Ha vinto numerosi premi tra i quali il prestigioso Kranichsteiner Musikpreis di Darmstadt.

L’Ensemble Suono Giallo è un gruppo nato a Città di Castello in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita dell’artista Alberto Burri del 2015. L’intento del progetto è nel nome stesso dell’ensemble: un viaggio sinestetico di kandinskyana memoria, una sintesi delle arti, ossia quell’opera d’arte totale che Wagner aveva cercato di realizzare a Bayreuth. Da questo presupposto il gruppo si propone di divulgare e promuovere la musica contemporanea con nuove commissioni, concerti e attività educative. L’ensemble si è esibito in importanti festival e associazioni italiane e straniere, tra cui Ravenna Festival, Società dei Concerti Barattelli, Gioventù Musicale di Modena, Festival Nuovi Spazi Musicali, Weimarer Frühjahrstage für zeitgenössische Musik in Germania e altri. Nel 2017 è stato l’ensemble in residenza del Concorso di composizione Franco Evangelisti e ha eseguito i brani finalisti durante il festival Nuova Consonza di Roma. Ha eseguito la prima assoluta di brani di Dimitri Papageorgiou, Paolo Longo, Marco Longo, Ada Gentile, Theocharis Papatrechas, Nicola Sani, Mauro Montalbetti, Alexander Strauch, Stylianos Dimou, Wei-Chieh Lin, Eleni Ralli, Claudio Panariello, Ioannis Angelakis, Zeynep Toraman e altri. Dal 2016, è l’ensemble-in-residence della International ilSuono Contemporary Music Week, corso estivo di perfezionamento di composizione che si tiene ogni anno a Città di Castello.

I biglietti per il concerto (da 20 a 25 €) sono in vendita online su vivaticket.it oppure nella biglietteria di Città di Castello (Palazzo del Podestà, corso Cavour) aperta dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00. Per informazioni ticket@festivalnazioni.com, 349 8092046 / 075 8522823.

Sono partner istituzionali del Festival delle Nazioni il Ministero per i beni e le attività culturali – Dipartimento dello Spettacolo, la Regione Umbria, il Comune di Città di Castello, la Camera di Commercio di Perugia e i Comuni di Citerna, Sansepolcro, San Giustino, Umbertide, Montone, Monte Santa Maria Tiberina. Il Festival delle Nazioni gode del patrocinio dell’Ufficio Cultura dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia e fa parte di ItaliaFestival.

LEAVE A REPLY