Teatro Brancaccio, “Aladin – Il musical geniale”

Leonardo Cecchi ed Emanuela Rei sono Aladin e Jasmine nel nuovo musical di Maurizio Colombi, dal 2 ottobre a Roma

0
411

Aladin - Il musical genialeLa nuova stagione del Teatro Brancaccio di Roma si apre il 9 ottobre (repliche fino all’8 dicembre) con la prima nazionale di Aladin – Il musical geniale, il nuovo grande family show ideato e diretto da Maurizio Colombi, già “padre” di grandi successi del teatro romano (Rapunzel, Peter Pan, La Regina di Ghiaccio).

Si tratta di un nuovo progetto che prende spunto dalla fiaba originale, fra le più celebri novelle orientali de “Le mille e una notte”, che racconta la storia di Aladin, Jasmine e il genio riproposto in una ricca e sontuosa ambientazione medio-orientale senza dimenticare le contaminazioni in stile Bollywood nelle musiche originali, ma anche arrangiamenti musicali.

Abbiamo preso spunto dalla fiaba de Le mille e una notte, ma abbiamo voluto raccontare un’altra storia – spiega il regista e e ideatore Maurizio Colombiabbiamo introdotto due geni, il genio dell’anello e il genio della lampada che riesce a esaudire solo desideri altruisti. E questo cambia le cose. Ma abbiamo anche voluto spiegare l’origine dei geni svelando ad esempio che sono amici di Gengis Khan.

Lo sforzo produttivo è notevole con gli scintillanti costumi (oltre 100) di Francesca Grossi, le coreografie di Rita Pivano, il disegno luci di Umile Vainieri, le musiche di Davide Magnabosco, Alex Procacci e Paolo Barillari che mescolano insieme nella partitura musica sinfonica, musica araba, pop con aggiunte di musica dal vivo.

E non mancano gli effetti speciali di grande impatto visivo curati da Erix Logan, ma anche le ricchissime scenografie di Alessandro Chiti (con oltre 24 cambi scena all’insegna della magia) degne di Broadway e all’insegna della magia, fra paesaggi di ogni genere.

L’impatto sarà stupefacente soprattutto per i più piccoli, ma non solo e a coinvolgere la platea, un numero cast di attori, cantanti e ballerini, ben venti, fra cui i giovanissimi Leonardo Cecchi che interpreta il ruolo di Aladin, il ladruncolo scanzonato, furbo, coraggioso e affascinante e la giovane Emanuela Rei, Jasmine, principessa solo apparentemente indifesa, ma ribelle e indipendente nell’animo.

Una coppia particolarmente affiatata sul palco, alla prima vera esperienza importante nel musical, nonostante Leonardo Cecchi (nato degli Stati Uniti e studente di ingegneria chimica) sia già noto al pubblico per il successo di Alex & Co., su Disney Channel ed Emanuela Rei, attrice in numerose serie tv per ragazzi, è stata anche protagonista della popolarissima serie tv Maggie & Bianca Fashion Friends.

Amicizia, amore sogni, c’è tutto in questo spettacolo – ricorda il giovanissimo Cecchi – Aladon – è uno spettacolo molto fisico che richiede molta preparazione per arrivare al pubblico. Per me si tratta della prima vera esperienza importante e sopratutto nel musical.

Jasmine avrà il volto e la bellissima voce di Emanuela Rei, scelta per la sua innata dolcezza.

Ho già lavorato al Brancaccino, ma si tratta della prima, vera grande esperienza nel musical e in uno spettacolo di questa importanza – conferma Emanuela, bionda di natura, ma diventata castana per esigenze di copione – è un lavoro completamente diverso rispetto agli altri che richiede molto studio e preparazione”.

Il musical vede anche la partecipazione straordinaria di Sergio Friscia scelto per il ruolo del Genio dellAnello, buono d’animo, ma un po’ maldestro e pasticcione.

Ho voluto inserire qualcosa di mio del personaggio – sottolinea Friscia, autore, regista, conduttore televisivo, ma anche speaker radiofonico di successo di RDS – il pubblico si divertirà con il nostro musical geniale.

Friscia si dividerà il palco con Umberto Noto, vero Genio della Lampada, ma il musical è animato dagli altri personaggi tradizionali, come il potente e malvagio Jafar, di Maurizio Semeraro, consigliere del Sultano o alcuni personaggi inediti tutto della creatività di Colombi che porta in scena Abdul, ladruncolo amico di Aladin interpretato da Renato Crudo, Coco, la scimmietta ammaestrata interpretata da Fulvia Lorenzetti o Skifus, assistenti di Jafar.

Aladin – il musical geniale è l’ottavo musical prodotto dal teatro – ricorda il direttore artistico Alessandro Longobardi a partire dal 2014 con il primo spettacolo, Rapunzel. Una bella realtà per la città che continua a essere priva di contributi pubblici. Il nostro obiettivo è di lavorare per la città, ma è anche importante valorizzare l’importanza della formazione umanistica all’interno delle scuole”.

Accanto al nuovissimo musical prodotto da Longobardi per Officine del Teatro Italiano in collaborazione con Viola Produzioni, arriva anche il concorso per la scuole Aladin… un’idea geniale per la tua città: nella fiaba originale, Aladin non può esprimere desideri per sé stesso, ma solo per chi gli sta più a cuore e allo stesso modo, ogni classe delle scuola di Roma verrà chiamata a scegliere un luogo dimenticato dalla città da ripulire e riqualificare mettendo a punto un progetto con la speranza che possa essere concretamente realizzato.

È un nuovo progetto di coinvolgimento delle scuole di Roma – sottolinea Longobardi – che conferma che le nuove generazioni tornino ad essere più interessate a tante iniziative diverse.

Anche Aladin è una grande sfida. Come Rapunzel è uno spettacolo creato e scritto in Italia per l’Italia. È un lavoro molto già difficile rispetto al lavoro di trasposizione di tanti altri musical internazionali che resta un lavoro di trascrizione” conclude Colombi.

Aladin – Il musical geniale è in scena al Teatro Brancaccio di Roma dal 2 ottobre, (alle ore 20.45) all’8 dicembre, biglietti da 29 a 100 euro, promozioni con i pacchetti famiglia, info e dettagli su www.teatrobrancaccio.it.

LEAVE A REPLY