Online il nuovo canale di comunicazione dedicato alla cultura cinematografica della Toscana

Il nuovo portale consente ricerche veloci e smart di libri, film, materiali per la didattica andando incontro alle necessità e alle richieste di chi ama e studia il cinema

0
193

 cultura cinematografica della ToscanaÈ online da oggi, martedì 26 maggio, il sito www.mediatecatoscana.it, canale di comunicazione e portale d’accesso alle risorse di cultura cinematografica della Toscana, realizzato nell’ambito delle attività dell’Area cinema di Fondazione Sistema Toscana. Dalla sua Home Page è possibile accedere alle proposte di studio e approfondimento di Mediateca Toscana, biblioteca multimediale specializzata sul cinema; al programma regionale di educazione ai linguaggi del cinema e dell’audiovisivo, Lanterne Magiche; al magazine di informazione Cine News, con notizie, interviste e rubriche dedicate al mondo del cinema della Toscana.

Il nuovo sito consente ricerche veloci e smart di libri, film, riviste, andando incontro alle necessità di chi ama e studia il cinema. Mediateca Toscana è attiva dal 1984 per promuovere la cultura cinematografica nella regione, grazie al suo archivio che conserva e mette a disposizione del pubblico una videoteca con con oltre 10.000 film d’autore e 3.700 documentari, una biblioteca specializzata, con oltre 10.000 titoli su cinema, video e televisione; un’emeroteca con 350 periodici di settore; e ancora fondi monografici, archivi sulla storia, tradizioni, arti e spettacolo della Toscana, affiches, foto di scena, dischi in vinile e soprattutto un ricco archivio di film, provenienti dal Festival dei Popoli. Festival Internazionale del Film Documentario, unico in Italia per le sue caratteristiche. L’ingente raccolta di oltre 25.000 titoli del Festival dei Popoli, proveniente da oltre sessant’anni di attività della manifestazione, sarà digitalizzato, catalogato e messo a disposizione del pubblico da Mediateca Toscana, in collaborazione con il Festival dei Popoli, grazie al sostengo della Regione Toscana e al bando, promosso dalla Regione insieme alla Soprintendenza Archivistica della Toscana, rivolto alle Università toscane, che ha consentito l’individuazione di tre Dottori di ricerca che stanno lavorando al progetto.

Lanterne Magiche è progetto che porta il cinema nella scuole e che fa in modo che le scuole si avvicinino al cinema, come espressione artistica e linguaggio della contemporaneità. Attivo dal 2009, il programma Lanterne Magiche ha coinvolto nell’anno scolastico 2019-2020  54290 studenti, 2188 docenti e 300 scuole di ogni ordine e grado.

I contenuti del programma, raggiungibili alla Url, www.lanternemagiche.it, o dalla Home Page di Mediatecatoscana.it, forniscono gli strumenti utili per leggere e interpretare il linguaggio delle immagini, competenza importante oggi, per poter comprendere il contesto sociale nel quale si vive. A disposizione delle scuole, una ricca library di materiali didattici multimediali (ordinati per tematiche e fasce d’età), consultabili gratuitamente online. Tra questi, si possono trovare schede per l’analisi dei film, esercitazioni, video-manuali e lezioni sulla grammatica del linguaggio audiovisivo. I materiali didattici sono pensati per lavorare sia in classe che a distanza, in autonomia o con la guida di un operatore esperto. Le attività educative di Lanterne Magiche sono rivolte inoltre alle Case circondariali della Toscana, che nel portale trovano un ampio spazio descrittivo, in relazione ai laboratori sul linguaggio del cinema che vi si svolgono – e non solo – in modo da creare un ponte di comunicazione tra chi vive dentro e fuori le mura delle carceri.

Su www.mediatecatoscana.it, grazie al magazine d’informazione Cine News, in primo piano in Home Page, spazio alle notizie provenienti dal mondo del cinema della Toscana – su festival, rassegne, premi, bandi di concorso, presentazioni di libri, anteprime, nuovi set – raccontate dagli stessi protagonisti o attraverso reportage e articoli dedicati.

Con www.mediatecatoscana.it, portale Web in connessione con i canali social, la cultura del Cinema fa sempre più Rete: con gli appassionati di cinema, i professionisti, gli studiosi, gli spettatori, gli studenti, i critici, il nuovo pubblico.

LEAVE A REPLY