Teatro dei Calanchi 2020

Dal 30 luglio al 2 agosto nei Calanchi, Pisticci (MT)

0
862
Teatro dei Calanchi
Foto di Giambalvo & Napolitano

Si tiene dal 30 luglio al 2 agosto Teatro dei Calanchi, la rassegna di eventi totalmente unplugged che prende corpo nella suggestiva cornice dei Calanchi, solchi argillosi nei pressi del comune di Pisticci (Matera).

Teatro dei Calanchi nasce da un’idea visionaria di Daniele Onorati, attore, regista e fondatore del Circus (Centro di Iniziativa e Ricerca per la Cultura e lo Spettacolo), uno dei primi centri culturali del metapontino.

Sulla spinta di tale ricerca, che è interconnessa a una riflessione sull’identità dei luoghi, prende corpo Teatro dei Calanchi, dove il contesto naturale diventa l’enclave teatrale ideale per mettere in scena i drammi e le azioni umane.

Al centro dell’edizione 2020 di Teatro dei Calanchi è la performance teatrale, con due eventi realizzati per il luogo e in uno spirito totalmente immersivo.

Delirium è uno spettacolo corale che si contamina di sperimentazioni, dove l’interpretazione degli attori gioca sulla ricerca di luogo e di senso, e stimola la riflessione sull’identità umana nella desolazione sociale di cui i Calanchi sono la perfetta metafora. Festivàl degli Insetti è un’irriverente commedia ecologista che ha per protagonisti giovanissimi attori sui temi del fragile ecosistema in cui l’uomo vive.

Spazio anche alla musica, con gli spettacoli unplugged di Cianfrusaglie e Yarákä.

Cianfrusaglie propone le sonorità degli Stati Uniti che legano, come un filo rosso, le campagne del Mississippi alle steppe del Mid-West. Progetto Yarákä intreccia i suoni mediterranei del Sud Italia ai ritmi audaci di matrice africana e sudamericana: due eventi in cui la musica diventa linguaggio universale del luogo.

L’arte si fa manualità con Ritratti d’ombre, dove lo street artist Raffaele Socci fa dei Calanchi un laboratorio d’arte e performance collettiva.

Teatro dei Calanchi è anche scoperta del luogo. Da questo nasce Calanchi XP, un’escursione fra le terre argillose condotta da Fabio Quinto, ricercatore ed esperto di fauna selvatica, e Maurizio Rosito, guida ambientale escursionistica.

I diversi eventi di Teatro dei Calanchi sono visioni di un unico sguardo, che è anche un invito: riconnettersi ai luoghi attraverso la bellezza dell’arte.

In Teatro dei Calanchi l’elemento naturale è essenziale, ma non è tutto. Come un otre da riempire, i calanchi – all’apparenza inospitali – si rivestono di senso quando si popolano di vita. 

Vivere Teatro dei Calanchi significa sposare il rispetto per la natura riducendone l’impatto umano con performance senza l’uso di elettricità né amplificazione acustica. Anche l’utilizzo dell’attrezzatura tecnica è ridotto al minimo.

Teatro dei Calanchi vuol dire anche responsabilità. Per questo, tutti gli eventi rispettano le nuove misure covid adottate a livello nazionale. La struttura ampia del Teatro dei Calanchi favorisce il distanziamento sociale e consente, allo stesso tempo, un’esperienza immersiva e totalmente comunitaria. L’accesso giornaliero prevede una capienza massima di 150 persone e vi si potrà accedere già un’ora prima dell’evento. La prenotazione online favorirà gli ingressi contingentati.

Nonostante la natura “inospitale” del luogo, a Teatro dei Calanchi si potrà assaporare il cibo locale nel rispetto dell’ambiente e delle normative vigenti: sarà possibile prenotare un sacchetto gastronomico sigillato e consegnato direttamente allo spettatore una volta raggiunto il luogo.

——–

TEATRO DEI CALANCHI 2020 | IL PROGRAMMA

Giovedì 30 LUGLIO

h 19: Calanchi XP / h 20.30: Ritratti d’ombre / h 21.30: Festivàl degli Insetti

Venerdì 31 LUGLIO

h 19: Calanchi XP / h 20.30: Ritratti d’ombre / h 21.30: Festivàl degli Insetti

Sabato 1 AGOSTO

h 21: Delirium / h 23: Cianfrusaglie

Domenica 2 AGOSTO

h 21: Delirium / h 23: Yarákä

———-

TEATRO DEI CALANCHI

Info: info@teatrodeicalanchi.com / teatrodeicalanchi@gmail.com //

+ 39 3497083830 / + 39 3337249092

LEAVE A REPLY