Janis . Take another little piece of my heart

0
199

Uno spettacolo per conoscere Janis Joplin, affascinante adolescente inquieta avvolta dal mito rock

Teatro Bruno Munari -Via Giovanni Bovio, 5 Milano

Ideazione: Luca Cecchelli -Testo, video e regia: Davide Del Grosso

Luci: Marco Zennaro In scena: Marta Mungo e Davide Del Grosso

Direttore di produzione: Franco Spadavecchia – Produzione Teatro del Buratto

“I’m gonna show you baby, that a woman can be tough […]

Take another little piece of my heart, you know you got it if it makes you feel good”

4 ottobre 2020. A 50 anni dalla tragica scomparsa di Janis Joplin, leggendaria artista rock anni ’60, una giovane attrice (Marta Mungo), fan della cantante, si chiede se sia possibile portare in scena oggi uno spettacolo che possa degnamente celebrarla, raccontandola autenticamente. Chi era Janis Joplin? Qual è il vero volto della ragazza che si cela dietro l’immagine hippie, tutta sex drugs and rock’n’roll, consegnata alla storia?

Sarà proprio ripercorrendo le tappe biografiche della prima assoluta icona femminile bianca del rock che, tra lettere, articoli, pagine di diario, memorie, aneddoti e ovviamente musica, in un dialogo metateatrale con il suo fidato tecnico di scena (Davide Del Grosso), l’attrice tenterà di riportare alla luce non solo l’appassionante carriera musicale e i successi della Joplin ma anche il profilo più intimo di Janis.

Dietro la maschera della trasgressività c’è un’insicura adolescente di Port Arthur, una “little girl blue” del Texas, che graffiando la vita e urlando al mondo la sua voglia di essere amata, tra note blues e soul, sfide perse e conquiste, ha lottato per cercare in 27 anni di vita il suo posto nel mondo. Quello di una ragazza dalla voce eccezionale che sognava una vita normale.

Lo spettacolo sarà in scena per delle anteprime su invito e su prenotazione,

il 1, 2 e 3 ottobre 2020, h.21,00

Teatro Bruno Munari via Giovanni Bovio, 5 Milano

Posto unico € 10,00

Info e prenotazioni: prenotazioni@teatrodelburatto.it – tel. 0227002476 – www.teatrodelburatto.it

LEAVE A REPLY