Accademia Filarmonica Romana: Ottobre in musica

Il programma di ottobre a Roma

0
306
Ottobre in musica
Foto di Wilfredo Amaya

L’Accademia Filarmonica Romana prosegue nel mese di ottobre la sua programmazione, recuperando, come già fatto con il festival estivo dei Giardini e i primi appuntamenti dal vivo lo scorso giugno, alcuni concerti della stagione 2019-20, rimandati per lemergenza Covid. Stiamo constatando con gioia che il desiderio di ascoltare musica insieme si rivela più forte delle inevitabili complicazioni organizzative e delle legittime preoccupazioni individualispiega il direttore artistico Andrea Lucchesini –. Perciò, prima di presentare la programmazione dei concerti con cui lAccademia Filarmonica Romana intende festeggiare il bicentenario nel 2021, siamo lieti di poter dare continuità alle occasioni di ascolto, ospitando gli appuntamenti che avrebbero dovuto svolgersi durante la primavera”.

I concerti si terranno la domenica in Sala Casella (via Flaminia 118) in totale sicurezza, nel rispetto delle disposizioni anticovid.

————

LE LEZIONI DI MUSICA ERA BEETHOVEN, SARABEETHOVEN

Domenica 4 ottobre (tutti gli incontri sono alle ore 17.30) ripartono le Lezioni di musica di Giovanni Bietti, storica voce della fortunata e seguitissima trasmissione radiofonica Lezioni di musica, fra i migliori divulgatori musicali in Italia, questanno dedicate a Beethoven nel 250esimo anniversario della nascita. Realizzato in collaborazione con Rai Radio3 che lo manderà successivamente in onda, il ciclo Era Beethoven, sarà Beethoven vede Bietti dialogare con alcuni ben noti musicisti italiani. Unendo parole e musica, intento divulgativo e intento spettacolare, si scoprirà una volta di più l’attualità inesauribile del pensiero di Beethoven e la lezione sempre viva della sua musica. Nellincontro del 4 ottobre dal titolo Beethoven e la Fantasia, sarà il giovane pianista Simone Ivaldi a interloquire con Bietti. La Lezione parte da una singolare composizione beethoveniana, la Fantasia per pianoforte op. 77. Un brano che costituisce senza dubbio la più completa testimonianza del modo di suonare il pianoforte del grande compositore, un documento fondamentale, particolarmente interessante da esaminare soprattutto perché oggi viene eseguito raramente. A questa composizione la Lezione accosterà poi alcuni estratti di brani di Schumann o di Liszt ispirati a Beethoven, e non a caso intitolati proprio “Fantasia”: la musica beethoveniana vista come una fonte creativa a cui attingere per liberare l’energia fantastica della musica, quindi.

Domenica 11 ottobre si parlerà di Beethoven e il Romanticismo. Si esplora un problema cruciale della ricezione beethoveniana: il rapporto con il Romanticismo, con le idee e le opere della nuova generazione di musicisti che si affaccia sulla scena a partire dal secondo decennio dellOttocento. I fermenti romanticiche attraversano la musica di Beethoven in questo periodo sono esaminati in un altro capolavoro cameristico, il Trio op. 97 (il cosiddetto Arciduca), eseguito dal Trio Metamorphosi formato da Mauro Loguercio (violino), Francesco Pepicelli (violoncello) e Angelo Pepicelli al pianoforte.  

Il terzo e ultimo incontro, domenica 25 ottobre, “Beethoven, il Novecento e oltre è dedicato alla modernità dellultimo Beethoven, al carattere spesso profetico, davvero stupefacente delle sue opere tarde che hanno più volte ispirato i musicisti del Novecento (e oltre). Bietti dialoga qui con il pianista Filippo Gamba che farà sentire al pubblico lultima composizione beethoveniana per pianoforte, le straordinarie Sei Bagatelle op. 126, messe a confronto con alcuni importanti brani scritti per lo stesso strumento negli ultimi centoventi anni.

————  

CHOPIN E

Domenica 18 ottobre (ore 17.30) si completa la seconda edizione di Chopin e…” con gli allievi dei Corsi di perfezionamento dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia. La musica del compositore polacco dialoga con la scrittura compositiva di altri autori, scelti tra coloro che hanno dedicato al pianoforte e alla musica da camera una significativa stagione creativa, che per Chopin sono stati fonte di ispirazione o al contrario che da Chopin sono stati ispirati. Lultimo incontro della rassegna vedrà la musica di Chopin confrontarsi con il genio di Johann Sebastian Bach di cui il musicista polacco aveva studiato con profonda dedizione il Clavicembalo ben temperato. Il pianista Andrea Napoleoni incentra il suo programma sulle danze: quelle che ritroviamo nelle Suites di Bach (in questo caso la Suite francese n. 6 in mi maggiore BWV 817 e la Suite inglese n. 6 in re minore BWV 811) e in due polacche di Chopin: la Polonaise in fa diesis minore op. 44 e la Polonaise-Fantaisie in la bemolle maggiore op. 61.

————

ALLEGRO CAPRICCIOSO

Domenica mattina 18 ottobre (due incontri alle ore 9.45 e ore 11.30), spazio ai più piccoli, nellappuntamento sempre festoso di Allegro capriccioso, i laboratori che la Filarmonica organizza con successo da due anni insieme agli insegnanti dellAIGAM – Associazione Italiana Gordon per lapprendimento musicale, dedicata ai bambini dai 0 ai 3 anni e dai 3 ai 5 anni e ai loro genitori. Unopportunità per i più piccoli di vivere da vicino lascolto della musica in un ambiente accogliente ed emotivamente arricchente. Ad incuriosire i bambini, non solo le musiche ma anche gli strumenti impiegati un pianoforte, un violoncello, la chitarra, il flauto e le percussioni unitamente alla voce cantata, secondo i principi della Music Learning Theory del prof. Edwin E. Gordon, cui fa riferimento l’AIGAM. 

Le lezioni di musica dell11 e 25 ottobre e il concerto Chopin e Bachsono inseriti nella rassegna La musica da camera dal barocco al contemporaneopromosso dalla Regione Lazio.

————  

Info: filarmonicaromana.org, tel. 342 9550100, promozione@filarmonicaromana.org

Biglietti: posto unico 10 euro (più diritto di prevendita).

Si raccomanda la prenotazione e lacquisto on line su filarmonicaromana.org.

Presso la Sala Casella la biglietteria apre unora prima del concerto.

Gli ingressi avverranno rispettando le disposizioni anti Covid.

————  

OTTOBRE IN MUSICA ALLA FILARMONICA 

SALA CASELLA

Via Flaminia 118

 

domenica 4 ottobre ore 17.30

LEZIONI DI MUSICA: Beethoven e la Fantasia      

con Giovanni Bietti e

Simone Ivaldi pianoforte 

in collaborazione con Rai Radio3

————   

domenica 11 ottobre ore 17.30   

LEZIONI DI MUSICA: Beethoven e il Romanticismo

con Giovanni Bietti e il Trio Metamorphosi

Mauro Loguercio violino

Francesco Pepicelli violoncello

Angelo Pepicelli pianoforte 

in collaborazione con Rai Radio3

nellambito della rassegna La musica da camera dal barocco al contemporaneopromosso dalla Regione Lazio

————  

domenica 18 ottobre ore 9.45 e ore 11.30

ALLEGRO CAPRICCIOSO

concerto per bambini 0-3 anni

Nora Iosia voce

Valeria Antenore pianoforte

Paola Conte violoncello

Luigi Farina chitarra

Evi Baba flauto

Roberto Cippitelli percussioni

in collaborazione con AIGAM

————  

domenica 18 ottobre ore 17.30

CHOPIN E BACH

Andrea Napoleoni pianoforte

BACH                   

Suite francese no. 6 BWV 817 in mi maggiore

Suite inglese no. 6 BWV 811 in re minore

 

CHOPIN

Polonaise op. 44 in fa diesis minore

Polonaise-Fantaisie op.61 in la bemolle maggiore 

in collaborazione con i Corsi di Alto perfezionamento dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia

nellambito della rassegna La musica da camera dal barocco al contemporaneopromosso dalla Regione Lazio

————

domenica 25 ottobre ore 17.30

LEZIONI DI MUSICA: Beethoven, il Novecento e oltre

con Giovanni Bietti e

Filippo Gamba pianoforte 

in collaborazione con Rai Radio3

nellambito della rassegna La musica da camera dal barocco al contemporaneopromosso dalla Regione Lazio

LEAVE A REPLY