“Storie di plastica” sta per ripartire!

Dopo il grande successo dello scorso anno, dal 4 al 25 novembre STORIE DI PLASTICA torna a raccontarci il tema della plastica e la sua possibilità di diventare altro attraverso dirette streaming, laboratori, incontri dedicati alle scuole, alle famiglie, ai bambini.

0
213

Un progetto triennale- nato all’interno della rassegna romana “Eureka! Roma 2020-22“- che mette l’arte al centro della propria ricerca come strumento di mediazione, di cambiamento a favore di una comunità, di un quartiere, di una città.

L’Ass. Culturale Fuori Contesto propone quest’anno un percorso dedicato alle famiglie e alle scuole con l’obiettivo di continuare a diffondere la consapevolezza dell’impatto dell’inquinamento da plastica, “una sfida non solo scientifica, ma sociale e culturale posta alla nostra contemporaneità“. La plastica, da materiale inquinante, diventa storia da raccontare, da giocare, da riciclare, da immaginare.

Dal 4 al 25 novembre 2020, ogni mercoledì alle ore 18, in diretta streaming dalla pagina Facebook dell’Associazione Fuori Contesto, STORIE DI PLASTICA vi aspetta per trovare insieme nuove possibilità di racconto del nostro pianeta e di riutilizzo della plastica. Conducono gli incontri la direttrice artistica Emilia Martinelli e la performer Chiara Borsella.
Si parte il 4 novembre con LE TARTARUGHE RACCONTANO, un incontro scientifico-culturale con Chiara Profico, Medico Veterinario, che racconterà l’esperienza delle tartarughe “spiaggiate” a causa dell’inquinamento in collegamento direttamente dal Centro di Recupero e Riabilitazione Tartarughe Marine “Luigi Cagnolaro” di Pescara.
L’11 novembre si giocherà con TEATRO DI PLASTICA un laboratorio a cura di Jessica Bertagni dove la plastica prende vita e diventa una storia da raccontare.
Il 18 novembre con SCARTI il Collettivo Nemo, presenterà il processo di costruzione di piccoli terrari attraverso l’utilizzo di materiali di scarto (bottiglie e oggetti di plastica, tessuti, legno, etc.) con la possibilità di creare insieme un’azione comunitaria di riciclo.
Il 25 novembre il gran finale con SYBILLA, a cura di Chiara Borsella: un laboratorio di lettura animata con i segni della Lis (lingua dei segni italiana).

Ad accompagnare tutti gli appuntamenti in diretta streaming, la visione del video d’animazione STORIE DI PLASTICA che racconta il fenomeno delle “isole di plastica” diffuse negli oceani (https://youtu.be/XvUbZSmSfHQ) e il tutorial LA BARCHETTA STORIE DI PLASTICA: un gioco da scaricare in digitale dalla pagina del sito (http://www.fuoricontesto.it/barchetta) e realizzare insieme a casa con i propri genitori con un messaggio su come contribuire a disperdere meno plastica nell’ambiente.
Il progetto si avvale della gentile supervisione della dott.ssa Federica Rolle, la quale si occupa di politiche internazionali presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
Per tutto il mese di Novembre, i laboratori e gli incontri saranno svolti anche presso alcune classi della scuola primaria Elena Guerra con l’idea di sensibilizzare i bambini al tema e di renderli protagonisti e cittadini attivi rispetto alla salvaguardia dell’ambiente.

Alla luce dell’emergenza Covid, STORIE DI PLASTICA arriverà anche in tutte le scuole di Roma con tre tutorial: Sybilla, Teatri di Plastica e Barchetta di Storie di Plastica per ricordare ai bambini e alle famiglie, anche in questo momento di apprensione per l’emergenza Covid, di tutelare il nostro pianeta per tutelare anche la nostra salute.

Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico EUREKA!ROMA2020-2021-2022, fa parte di ROMARAMA 2020 il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.
STORIE DI PLASTICA è realizzato a cura dell’Associazione Fuori Contesto in collaborazione con SIAE, Biblioteche di Roma- Casa del Parco, Hubstract-Made for art, Collettivo Nemo,
Volontari Decoro XIII

Per informazioni: info@fuoricontesto.it / 333/2260621

LEAVE A REPLY