Gli ebrei di Venezia prima della Shoah

Per una riflessione musicale su ciò che non sarà

0
211

Shoah

per il Giorno della Memoria

incontro con Piergabriele Mancuso

coordinatore del Jewish Music Group della Fondazione Levi

27 gennaio 2021, ore 18.00
canale YouTube della Fondazione Levi

———–

Sin dalla prima metà dell’Ottocento e in particolar modo dopo l’Unità d’Italia, gli ebrei veneziani, così come tanti nella penisola e in Europa, colti dall’entusiasmo per il processo di emancipazione sociopolitica, diedero atto ad una serie di innovazioni in campo rituale, tra cui l’adozione di pratiche musicali tipiche della società maggioritaria, in primis l’introduzione del coro e soprattutto dell’organo.
Tale processo di ‘simbiosi musicale’, epifania di un processo di ben maggior rilevanza, conobbe una drammatica e irreversibile battuta d’arresto con la Shoah, a seguito della quale i concetti di interazione, emancipazione e assimilazione, anche musicale, dovettero essere radicalmente ripensati.

——

Fondazione Ugo e Olga Levi | Palazzo Giustinian Lolin | San Marco 2893 | 30124 Venezia
tel. +39 041 786777 | info@fondazionelevi.it

LEAVE A REPLY