Accademia Filarmonica Romana: incontri fra musica popolare e jazz

Il 25 marzo in streaming sul canale Youtube dell’Accademia Filarmonica Romana

0
313
Foto di Musacchio, Ianniello e Pasqualini

Quarto incontro in streaming, giovedì 25 marzo (ore 21) sul canale youtube dellAccademia Filarmonica Romana, per il bicentenario dellistituzione. Dopo i primi dedicati a Franz Liszt e Giovanni Sgambati, Alfredo Casella e Igor Stravinskij, la produzione di teatro musicale da camera, il direttore artistico Andrea Lucchesini, in questa occasione anche nella veste di pianista, insieme al clarinettista Gabriele Mirabassi ripercorre alcuni concerti che listituzione ha dedicato al jazz e alla musica popolare, repertorio forse meno noto nella programmazione dellistituzione ma comunque significativo, alternando al racconto lesecuzione di musica latino-americana di autori quali Carlos Guastavino, Antônio Carlos Jobim e Andre Mehmari. 

Nel secondo dopoguerra la Filarmonica è stata fra le prime istituzioni musicali ad aprirsi ai repertori di tradizione popolare, europee ed extraeuropee, coinvolgendo anche lesperienza della danza (nel 52 allEliseo il debutto a Roma della Compagnia nazionale del Pakistan diretta da Begum Afroza Bulbul). È lo stesso spirito che anima le più recenti edizioni del festival estivo della Filarmonica, dove in estate nei Giardini, artisti e musicisti di diverse culture (dellIran, India, Giappone, Colombia, del Mediterraneo e di diversi paesi europei, solo per citare i più recenti) si confrontano in un continuo scambio reciproco di conoscenza, fra tradizioni millenarie e arti contemporanee.

Anche il jazz rientra nella poliedrica programmazione della Filarmonica. Il primo celebre concerto risale al 1969 nei Giardini della Filarmonica con la Roman New Orleans Jazz Band, che tornerà anche negli anni successivi, insieme al Gerry Mulligan Sextet e altri solisti e complessi jazz. Sulla storia del jazz la Filarmonica ha dedicato più recentemente alcuni cicli di incontri curati dal decano del jazz, Adriano Mazzoletti – Jazz Times Filarmonica (2016), Il pianoforte nel jazz (2016-17), Il jazz e i suoi strumenti (2017-18) – con la partecipazione di jazzisti affermati e promettenti talenti (Enrico Pieranunzi, Roberto Gatto, Gianni Coscia, Enrico Zanisi, Michele Rabbia, Daniele Roccato…). 

Clarinettista che spazia con disinvoltura fra classica e jazz, e che proprio negli ultimi anni ha svolto una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare brasiliana e sudamericana, Gabriele Mirabassi dialoga al pianoforte con Andrea Lucchesini in un programma con musica di Carlos Guastavino, argentino che ha coniugato la tradizione popolare del suo paese con il filone tardo romantico, Antônio Carlos Jobim padre della bossanova, fra i principali protagonisti della musica popolare brasiliana del Novecento, e Andre Mehmari, classe 1977, brasiliano come Jobim, esponente della nuova musica popolare sudamericana con richiami alla tradizione classica colta. Lo dimostra il Choro su una Sonata di Domenico Scarlatti (K 466) che si ascolterà in questa serata a conclusione dellincontro. 

Gli incontri in streaming rimangono disponibili sul canale youtube dellAccademia Filarmonica Romana per successive visioni. Nello stesso canale sono sempre visibili tutti gli appuntamenti in streaming che listituzione ha realizzato nellultimo anno. 

Gli incontri si inseriscono nellambito della rassegna La musica da camera dal barocco alla contemporanearealizzata con il contributo della Regione Lazio. 

Streaming sul canale youtube Accademia Filarmonica Romana

https://www.youtube.com/user/FilarmonicaRomana

Info: filarmonicaromana.org, tel. 342 9550100, promozione@filarmonicaromana.org

———– 

FILARMONICA 200 

dalla Sala Casella

sul canale youtube dellAccademia Filarmonica Romana

 

 

giovedì 25 marzo ore 21

Tra musica popolare e il jazz

Andrea Lucchesini incontra il clarinettista Gabriele Mirabassi

 

Musiche di Carlos Guastavino, Antônio Carlos Jobim e Andre Mehmari.

 

Carlos Guastavino

Canto popular n. 4 (arr. Andrea Lucchesini – Gabriele Mirabassi)

Sonata para clarinete y piano

 

Antônio Carlos Jobim

Luiza  (arr. Paulo Jobim)

Garoto  (arr. Eumir Deodato)

Angela  (arr. Paulo Jobim)

Mojave (arr. Claus Ogerman)

 

Antônio Carlos Jobim & Vinicius de Moraes

Eu não existo sen você (arr. Paulo Jobim)

 

Andre Mehmari

Choro su una Sonata di Domenico Scarlatti (K 466)

 

 

Gabriele Mirabassi clarinetto

Andrea Lucchesini pianoforte

 

La Filarmonica fra musica popolare e jazz

Giovedì 25 marzo nuovo appuntamento dedicato al bicentenario dellAccademia Filarmonica Romana.

Dalla Sala Casella, Andrea Lucchesini al pianoforte e Gabriele Mirabassi al clarinetto, fra racconto e musica, eseguono Guastavino, Jobim e Mehmari, ripercorrendo gli ultimi cinquantanni dellistituzione con la presenza nei cartelloni del repertorio popolare e jazz.

LEAVE A REPLY