Pet Carpet, un riciclo da Oscar

Simona Borioni e Giulia Penna le testimonial

305

Riuso e riciclo accessori per animali. Arriva “Pet Carpet: un riciclo da Oscar”.

Non le usi? Rimetti in circolo cucce, giochi, collari, ciotole, pettorine, farmaci.

Testimonial Simona Borioni e Giulia Penna, insieme ai loro amici a quattrozampe,

Dal 22 aprile in occasione della Giornata Mondiale della Terra. 

——–

L’importanza di restituire una nuova vita agli accessori sta diventando sempre più una sana abitudine. Una serie di piccoli accorgimenti quotidiani, legati ai concetti del riuso e del riciclo, che in molti praticano permettendo di ridurre gli sprechi ed avviando uno stile di vita che persegue la sostenibilità ambientale. Ecco, quindi, che il Pet Carpet Film Festival, la prima rassegna cinematografica internazionale green dedicata al mondo animale ideata dalla giornalista Federica Rinaudo, lancia due iniziative in occasione della Giornata Mondiale della Terra, prevista il 22 aprile, ovvero: il nuovo regolamento 2021 per partecipare gratuitamente alla quarta edizione del festival con un proprio video sugli animali  (info su www.petcarpetfestival.ite una utilissima operazione dedicata al riciclo degli accessori pet non più utilizzati. Al via da Roma Pet Carpet: un riciclo da Oscar, il cui  scopo è quello di permettere ai possessori di cani e gatti di rimettere in circolo cucce, giochi, collari, ciotole, pettorine, farmaci. Una mission solidale resa possibile grazie ad un efficace lavoro di squadra:  gli accessori saranno, infatti, raccolti dai volontari delle associazioni City Angels, la realtà operativa di strada fondata nel 1994 da Mario Furlan, e da quelli della Earth, onlus per la tutela giuridica della natura e dei diritti degli animali, e consegnati ai rifugi o ai senza fissa dimora che in questo momento storico difficile hanno una maggiore necessità. Come partecipare? Sarà sufficiente recarsi presso i centri commerciali Porta di Roma, La Romanina, Tor Vergata, e  lasciare il materiale negli appositi contenitori (da immaginare come una sorta di Arca) situati all’interno delle strutture.  L’operazione solidale si avvale anche della collaborazione di LovBau, una giovane realtà fondata da Luigi Bizzarri, pronta a donare pasti, realizzati con eccellenti materie prime, per aiutare ancora più efficacemente le associazioni che si occupano di trarre in salvo, nutrire e curare gli animali meno fortunati.  Testimonial della campagna, che si svolgerà poi fino alla fine di maggio, due grandi amanti degli animali: lattrice Simona Borioni, insieme al suo Icy, e la cantante ed influencer Giulia Penna, con le sue Viola e Coffee, pronte a lanciare sui social dei video messaggi per invitare tutti ad aderire anche donando cibo, perché una mano nella zampa può fare molto.