Trame Sonore, Mantova Chamber Music Festival, al via l’edizione 2021

Dal 29 maggio al 2 giugno 2021 la grande musica da camera torna ad animare la città dei Gonzaga. Edizione arricchita dal 40esimo compleanno dell’Orchestra da Camera di Mantov

0
413

Oltre 250 musicisti provenienti da tutto il mondo, 150 eventi tra concerti, incontri e percorsi dapprofondimento: è questo il programma dell’edizione 2021 di Trame Sonore Mantova Chamber Music Festival, la grande kermesse dedicata alla musica da camera che dal 29 maggio al 2 giugno tornerà ad animare i magnifici luoghi simbolo della città, da Palazzo Ducale a Palazzo Te, da Palazzo Castiglioni, alla Rotonda di San Lorenzo, da Piazza Santa Barbara al Teatro Bibiena.

Palazzo Ducale è la cornice ideale per eventi di questo genere, ma Trame Sonore non è un semplice festivalsottolinea il direttore artistico Carlo Fabiano in occasione della presentazione dell’edizione 2021 dalla magnifica Sala dei Marchesi del Palazzo Ducale ma si tratta di un’esperienza in un luogo che da solo vale il viaggio. Ogni anno con Trame Sonore portiamo avanti la rielaborazione di una pensiero. Trame Sonore è un happening musicale nel segno dei significati artistici e sociali della musica da camera intesa come cellula germinale di ogni genere musicale da sempre.

Un’edizione speciale quella del 2021 che coincide con le celebrazioni del 40esimo compleanno dell’Orchestra da Camera di Mantova e una kermesse che continua a essere il punto di incontro tra i migliori migliori cameristi di tutto il mondo, ma anche si conferma anche come luogo attivo di creazione e sperimentazione di nuovi progetti artistici, spazio di incontro fra gli addetti ai lavori, dialogo tra artisti giovani e talenti affermati, incontro fra ensemble cameristici e lavoro dorchestra.

Raffinatezza stilistica e cura del dettaglio continuano a essere la caratteristiche di una kermesse che anche quest’anno sarà articolata in 18 diversi temi dove ricercare il proprio filo musicale e narrativo, a cominciare da 4OCM, che unisce le performance degli numerosi ensemble cameristici che saranno vita a una serie di appuntamenti corali della sera nella meravigliosa Piazza Santa Barbara per interagire con solisti e direttori del calibro di Alexander Lonquich, Artist in Residence del festival (con (con Barnabas Kelemen al violino e Nicolas Altstaedt al violoncello) anche protagonista del cartellone in solitaria con partner musicali deccezione, Barnabas Kelemen, Umberto Benedetti Michelangeli, ma anche Alfred Brendel, Guest of Honor della rassegna.

Giganti in Musica offre le performance di artisti di primo piano della scena internazionale nella Camera dei Giganti di Giulio Romano a Palazzo Te proprio come Hausmusik, in un viaggio musicale alla scoperta degli storici palazzi nobiliari privati della città con i violini di Kelemen e Kokas, il clarinetto di Mate Bekavac. 6 Corde è la trama dedicata alla chitarra classica dalla Sala del Pisanello di Palazzo Ducale con Duilio Meucci, Giampaolo Bandini, Luigi Attademo, Trekking Musicali Urbani porta alla scoperta della storia musicale dei luoghi di Mantova. Spazio alla musica contemporanea con la prima assoluta di Wunderkammer con Abel Quartet, Emanuela Piemonti al pianoforte, il Quartetto Indaco fino a L’Eco di Monteverdi nella suaBasilica di Santa Barbara con Stefano Molardi all’organo per Frescobaldi o Claudio Astronio. Celebrating è il percorso dascolto dedicato agli anniversari di Josquin Desprez, Camille Saint-Saëns, Igor Stravinskij (con Bruno Canino e Antonio Ballista) e Astor Piazzolla con Pietro Roffi alla fisarmonica.

Fiumi Barocchi è il ciclo dedicato alla musica antica nella Sala dei Fiumi di Palazzo Ducale con Gabriele Cassone e Verbanus Ensemble, Cappella Augustana, Eric Lamb al flauto, Nora Romanoff Schwarzberg alla viola, Ensemble Zefiro, Accademia Strumentale Italiana; Casa Mozart intende celebrare il genio salisburghese in occasione del suo viaggio a Mantova con Trio Quodlibet , Quatuor Hermès. Viaggio trasversale di Camera con Svista, la tradizionale rassegna dedicata a Bach in Solo alla Rotonda in San Lorenzo. Spazio per lacrima volta alla danza con la compagnia CollettivoCinetico e la performer e coreografa Stefania Tansini, per una formazione impegnata in una jam session classica.

Ma sono moltissimi i musicisti impegnati nella kermesse che torna ad essere dal vivo e ad animare per cinque giorni la città di Mantova.

Oltre alla musica, la narrazione affidata a otto tra i più apprezzati musicologi divulgatori, Carla Moreni, Giovanni Bietti, Sandro Cappelletto, Guido Barbieri, Luca Ciammarughi, Stefano Jacini, Angelo Foletto, Oreste Bossini e i trekking musicali curati dalla guida e giornalista Giacomo Cecchin. Il boxoffice aprirà al pubblico martedì 4 maggio offrendo la possibilità di sottoscrivere i pass-abbonamento e a partire dal 10 maggio sarà possibile acquistare i biglietti singoli senza dimenticare la prenotazione a numerosi eventi a ingresso libero. La prevendita online sarà attiva al link https://ocmantova.vivaticket.it. Informazioni e dettagli su www.oficinaocm.com/trame-sonore.

LEAVE A REPLY