Italian Brass Week: si inaugura il Convivio dantesco degli Ottoni

Il 1° agosto

1327

Domenica 1 agosto 2021 inizia il XII Festival internazionale ‘Italian Brass Week’, diretto dal M° Luca Benucci. Questa nuova edizione è dedicata a Dante, nel 700esimo anniversario dalla sua morte, ed è titolata ‘From the Brass Convivium to the Banquet of Knowledge’ [Dal Convivio degli Ottoni al Banchetto della Conoscenza].

Alle ore 10.00, presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, la Giuria del Concorso internazionale ‘Wings to Talent’ ascolterà e decreterà i vincitori tra i giovani musicisti brass provenienti dai cinque continenti; si valorizzeranno i grandi talenti e si assegneranno le borse di studio messe in palio da ANBIMA (Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome), e il concerto premio al vincitore assoluto, dall’Orchestra da Camera Fiorentina, entrambi, insieme al Teatro del Maggio, partners istituzionali del festival da molte edizioni.

Ricordiamo che, per questa edizione, una delle borse di studio, esattamente quella che premierà il giovane miglior trombettista, porta titolo “Aliviero Fossi 100 – Trumpet Award”, omaggio al suonatore di tromba Aliviero Fossi che, proprio in questi mesi, ha compiuto 100 anni e ancora suona nelle fila della fiorentina Filarmonica Rossini, la cui scuola di musica ‘Best Wave’ è anch’essa, in quest’anno, diventata centenaria.

Alle ore 18.00, sempre presso il Teatro del Maggio, potremo ascoltare le performances dei vincitori del Concorso.

Il concerto, così come il concorso, sono aperti al pubblico, ad ingresso libero e gratuito, riservato ai soci dell’Italian Brass Network, l’associazione che organizza il festival.

Dopo aver banchettato con la conoscenza musicale, il Convivio dantesco si inaugura alle 21.30, con il Welcome party in Jazz, alle Pavoniere (Via delle Cascine 2 – Firenze), nel quale si esibiranno il PanaBrass Ensemble, formazione emergente di giovani professionisti panamensi – costituito da Eduardo Rodriguez e Felix Moreno alle trombe; Francisco Rodriguez al corno; Edward Arosemena al trombone; Jose Vera all’euphonium; Edgar Dutary alla tuba –, i solisti internazionali del festival Andrea Tofanelli, alla tromba, anche docente dell’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Vecchi-Tonelli’ di Modena; Matias Piñeira al corno, prima parte dei Münchener Philharmoniker; Zoltan Kiss al trombone, anche membro dei Mnozil Brass, accompagnati dalla Jazz House Band, costituita da Massimiliano Calderai al piano, Stefano Rapicavoli alla batteria e Marco Benedetti al contrabbasso.

I ritmi e le improvvisazioni degli standar jazz e della latin music ci invitano al banchetto musicale nel quale si fondono amore e forza universali delle potenzialità espressive della musica.

Come affermato dal direttore artistico, M° Benucci, Italian Brass Week, un festival che da ventuno anni riesce a far sognare migliaia di giovani di tutto il pianeta, riparte, e lo fa cercando di unire la preziosa eredità di Dante Alighieri con la millenaria cultura musicale.

Il concerto è ad ingresso libero e gratuito, per la cena occorre la prenotazione obbligatoria sul website www.lepavoniere.it . Info e contatti: www.italianbrass.com e segreteria@italianbrass.com