IUC: Classica al tramonto all’Orto Botanico, Francesco Prode e i Giovani Talenti di Avos Project

Il 23 luglio Francesco Prode alle ore 20.30 e I Giovani Talenti di Avos Project alle ore 21.30 a Roma

0
253

Classica al tramonto 2021

Museo Orto Botanico Sapienza Università di Roma

Largo Cristina di Svezia 23A, Roma

Francesco Prode – 20:30

I Giovani Talenti di Avos Project – 21:30

———-

Venerdì 23 luglio

Penultimo doppio appuntamento di Classica al tramonto 2021 in programma Venerdì 23 luglio. Alle ore 20.30 Francesco Prode, pianista con una grande passione per il contemporaneo, tenuto a battesimo nel 2005 da Karlheinz Stockhausen a Kuerten e musicista rivelazione della Biennale Musica di Venezia 2014, offre uninterpretazione del tutto personale di “… sofferte onde serene …” per pianoforte e nastro magnetico di Luigi Nono, interpretazione che gli è valsa la definizione di simbolo della nuova musicada parte della critica internazionale. A completare il programma tre Preludi di Debussy e le Bagatelle op. 126 di Beethoven.

Il programma del concerto vede tre autori che hanno una chiara propensione alla rottura con il passato-presente e uno sguardo non sperimentale ma deciso verso il futuro. Debussy si pone con un nuovo descrittivismo sonoro delle emozioni opponendosi al romanticismo decadente attraverso un ideale paesaggio sonoro dellanima sondando piani sonori mai uditi prima allontanandosi da piani tonali consueti facendo diventare il suono una formachiara e concisa. Beethoven spinge il classicismo verso un nuovo modo di sentire non compreso dai suoi contemporanei con la rottura di schemi formali e tonali con sonorità ai limiti della tastiera e con ritmi che fanno presagire qualcosa di nuovo. Con “…sofferte onde serene…”, unica composizione per pianoforte e nastro magnetico, Nono propone una visione sonora della sua anima creando un doppio pianoforteregistrato su nastro da Maurizio Pollini dedicatario dellopera. Francesco Prode

Alle ore 21.30 Absolute Šostakovi

, una serata interamente dedicata al grande compositore russo con i suoi 5 Pezzi per due violini e pianoforte e il Quintetto in sol minore op. 57 (1940). Ne sono interpreti Adriano Leonardo Scapicchi al pianoforte, Sofia Bandini al violino, Maddalena Fogacci Celi al violino, Matteo Introna alla viola e Lara Biancalana al violoncello, tutti giovani talenti della Scuola Internazionale di Musica Avos Project con cui la IUC rinnova una collaborazione iniziata lanno scorso.

Ultimi appuntamenti a chiusura di Classica al tramonto 2021 martedì 27 luglio.

Alle ore 20.30 la pianista Silvia DAugello, già protagonista del fortunato ciclo di lezioni-concerto in streaming Fleurs prodotto dalla IUC la scorsa primavera, eseguirà in prima assoluta una sua composizione dal titolo DAntEs su commissione della IUC per il VII centenario della morte di Dante Alighieri. A completare il programma lAndante spianato e grande polacca brillante di Chopin, Les jeux deau à la Villa dEste di Liszt e la La Valse di Ravel.

Alle ore 21.30 ancora una collaborazione con Avos Project: l’ensemble composto da Andrea Di Marzio al pianoforte, Sofia Bandini,Francesca Vanoncini, Maddalena Fogacci Celi ed Elisabetta Paolini al violino, Carlotta Libonati e Camila Sanchez alla viola, e Lara Biancalana al violoncello, eseguirà il Terzetto in do maggiore op. 74 di Dvořák e il Quintetto in mi bemolle maggiore op. 44 di Schumann.

*****************

CLASSICA AL TRAMONTO

Museo Orto Botanico Sapienza Università di Roma, Largo Cristina di Svezia 23A, Roma

Venerdì 23 luglio ore 20.30

Francesco Prode pianoforte

Debussy Prelude n. 10, libro I (…La cathédrale engloutie…)

Debussy Prelude n. 4, libro I (…“Les sons et les parfums tournent dans lair du soir”…)

Debussy Prelude n. 6, libro I (…Des pas sur la neige…)

Nonosofferte onde serene(1976) per pianoforte e nastro magnetico

Beethoven Bagatelle op. 126

*

Venerdì 23 luglio ore 21.30

Adriano Leonardo Scapicchi pianoforte

Sofia Bandini violino

Maddalena Fogacci Celi violino

Matteo Introna viola

Lara Biancalana violoncello

Šostakovi

5 Pezzi per due violini e pianoforte (trascrizione di Lev Atomyan, 1970)

Šostakovič Quintetto in sol minore op. 57 (1940)

In collaborazione con Avos Project – Scuola Internazionale di Musica

www.avoschamber.it

________________________________________________________________________________

Martedì 27 luglio ore 20.30

Silvia DAugello pianoforte

Chopin Andante spianato e grande polacca brillante

D’Augello DAntEs*

Liszt Les jeux deau à la Villa dEste

Ravel La valse

* Commissione IUC per il VII centenario della morte di Dante Alighieri, prima esecuzione assoluta

*

Martedì 27 luglio ore 21.30

Andrea Di Marzio pianoforte

Sofia Bandini violino

Francesca Vanoncini violino

Maddalena Fogacci Celi violino

Elisabetta Paolini violino

Carlotta Libonati viola

Camila Sanchez viola

Lara Biancalana violoncello

Dvořák Terzetto in do maggiore op. 74

Schumann Quintetto in mi bemolle maggiore op. 44

In collaborazione con Avos Project – Scuola Internazionale di Musica

www.avoschamber.it

I concerti si svolgeranno nel rispetto delle linee guida delle disposizioni anti-Covid.

Informazioni per il pubblico

www.concertiiuc.it ; 06-3610051/2

Biglietti

posto unico 10,00 (più € 1,00 prev.) + ingresso Orto Botanico 4,00

Ridotti 8,00 (più € 1,00 prev.) + ingresso Orto Botanico 4,00

Under30 5,00 + ingresso Orto Botanico 4,00

Vendita biglietti: telefonicamente al n. 06 3610051-2 con carta di credito e bonifico; sul nostro sito www.concertiiuc.it e www.vivaticket.com ; rivendite del circuito Vivaticket.

AllOrto Botanico solo la sera del concerto: la biglietteria apre 45 minuti prima di ogni spettacolo.

Inoltre, un regalo al pubblico. Grazie al generoso interessamento del Goethe-Institut Rom la IUC ha ottenuto una prestigiosa collaborazione con la Berliner Philharmoniker Digital Concert Hall. Il pubblico potrà seguire in streaming gratuito gli ultimi concerti della stagione 2020-2021 della mitica orchestra tedesca. Basterà farne richiesta all’indirizzo email del Goethe-Institut Rom eventi-roma@goethe.de che fornirà un codice daccesso strettamente personale. Il codice, previa registrazione, permetterà l’accesso gratuito alla piattaforma della Digital Concert Hall. Ogni codice consentirà 5 accessi fino al 31 luglio e ogni accesso avrà una durata di 48 ore, durante le quali si potranno ascoltare anche altri concerti dell’archivio digitale.

LEAVE A REPLY