Jazz in Cinemascope

Sabato 24 luglio a Montalcino l'Orchestra Observatorium, diretta da Massimo Nunzi, eseguirà brani poco conosciuti che fanno parte di film molto noti

196

Jazz in Cinemascope: è un concerto che celebra il binomio tra musica e cinema quello con cui DOMANI SABATO 24 LUGLIO prosegue Jazz & Wine in Montalcino, il festival che, con la direzione artistica di Paolo Rubei,nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz Jazz Club di Roma ed il Comune di Montalcino.

La suggestiva Fortezza ospita l’ORCHESTRA OBSERVATORIUM diretta da MASSIMO NUNZI per un viaggio musicale che esplorando le partiture di alcuni celeberrimi film, permetterà di ascoltare musiche di grande complessità, rarissimamente eseguite.
L’Orchestra Observatorium nasce con lo scopo di sviluppare un repertorio di brani poco conosciuti che fanno parte di film molto noti. Il lavoro musicologico fatto da Nunzi consiste nel trascrivere esattamente le partiture originali e svilupparle con un’orchestra di giovani talenti straordinari: dieci musicisti della nuova generazione fra i più valutati della scena jazzistica nazionale.
Con Massimo Nunzi (tromba, direzione e arrangiamenti), saranno protagonisti Francesco Lento, Fabio Gelli e Francesco Fratini (trombe), Massimiliano Milesi e Claudio Giusti (sassofoni), Andrea Angeloni (trombone), Domenico Sanna (pianoforte), Giuseppe Romagnoli (contrabbasso) e Valerio Vantaggio (batteria). Il repertorio tocca alcuni film come i “Soliti ignoti”, il “Sorpasso”, “Smog”, “Sesso matto”, “L’uomo dagli occhi di ghiaccio” e tutta una serie di film cult degli anni ’60 e ’70. Non mancheranno perle, tratte dal repertorio televisivo e radiofonico, che testimoniano quanto la musica italiana fosse avanzata in quel periodo e facesse da guida al mondo per la sua unicità e modernità. Composizioni che hanno profondamente influenzato la scena contemporanea, dimenticate ma di grandissimo valore musicologico ed estremamente spettacolari all’ascolto.

La ventiquattresima edizione di Jazz & Wine in Montalcino si chiuderà domenica 25 luglio con la chitarra di ALEX BRITTI che porterà il suo straordinario talento nellaFortezza di Montalcino in uno spettacolo che prevede la rivisitazione del suo repertorio in chiave più intimista, elegante e incalzante allo stesso tempo. Con lui sul palco FLAVIO BOLTRO, trombettista eclettico e raffinato. Un incontro tra due musicisti complici e affiatati per un progetto all’insegna dell’improvvisazione dal sapore blues e jazz, che si arricchisce del talento di Davide Savarese alla batteria, Emanuele Brignola al basso e Mario Fanizzi al pianoforte e tastiere.

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.

Informazionie contatti
www.jazzandwinemontalcino.it
Marketing Banfi:  ​+39 0577 840 111 / +39 348 2302870
marketing@banfi.it

Informazioni e prenotazioni
Vivaticket

Direzione artistica
Paolo Rubei