Teatro dell’Opera di Roma, “La Bohème” di Livermore al Circo Massimo

Vittoria Yeo e Piero Pretti nei ruoli principali del titolo pucciniano in chiave “impressionista” secondo Livermore. Dal 30 luglio a Roma

612
Foto di Francesco Squeglia

La bohème di Giacomo Puccini chiude la stagione estiva 2021 del Teatro dell’Opera di Roma: in scena al Circo Massimo, dal venerdì 30 luglio (poi tre repliche fino al 5 agosto, inizio ore 21), l’allestimento del Teatro dellOpera di Roma, realizzato in collaborazione con il Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia, e andato in scena alle Terme di Caracalla nel 2014 e ripreso l’anno successivo con la regia di Davide Livermore, qui nelle triplice veste anche d scenografo e costumista.

Colloco lazione verso la fine dellOttocentospiega il registama cerco di guardare il dramma attraverso il filtro della grande pittura francese dellepoca. Ogni atto è dominato da una tela, o da un insieme di tele, che trasformano ciascun ambiente in una sorta di grande atelier”.

Una Bohème classica quindi, ma impressionista e rigorosa che rispetta il periodo storico di ambientazione e che si arricchisce di un tocco di modernità fra video mapping e proiezioni utilizzando sette famose opere d’arte dell’impressionismo francese, da Renoir a Monet che circonderanno i protagonisti e si animeranno, immergendoli in un continuum pittorico. Livermore colloca l’azione in in un immaginario, grande atelier con pitture in animazione a sostegno degli attori per raccontare la tormentata storia d’amore di Mimì e Rodolfo e fotografare le esistenze degli artisti bohèmien nella Parigi di fine Ottocento. L’allestimento di Livermore sarà ripensato per gli spazi del Circo Massimo sfruttando il grande schermo a disposizione perfettamente funzionale anche ai precedenti spettacoli della stagione estiva. Sul podio dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma salirà ancora il Maestro spagnolo Jordi Bernàcer, già al Lirico Capitolino per la Tosca storica con la regia di Talevi o l’Aida di Krief, il Coro sarà diretto dal Maestro Roberto Gabbiani.

Nei ruoli principali dell’opera piccinina del 1896, ci saranno Vittoria Yeo (anche Aida alle Terme di Caracalla nel 2019) che interpreta Mimì e Piero Pretti che interpreta Rodolfo, suo ruolo di debutto nel 2006, e all’Opera anche con Luisa Miller. Completano il cast Luca Micheletti che si alterna con Ernesto Petti (1 agosto) o nel ruolo di Marcello. Simone Del Savio sarà Schaunard, Gabriele Sagona sarà Colline, Sara Blanch sarà Musetta e Domenico Colaianni interpreta Benoît e Alcindoro. Partecipano all’allestimento anche gli allievi della Scuola di Canto Corale e della Scuola di Danza del Teatro dellOpera di Roma. Dopo la prima di venerdì 30 luglio, La bohème di Puccini torna in scena domenica 1, martedì 3 e giovedì 5 agosto, alternandosi con le ultime recite di Madama Butterfly. Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.00. I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria e sul sito del Teatro dellOpera di Roma. Per informazioni: operaroma.it