Accademia Filarmonica Romana

250

Accademia Filarmonica Romana, ripresa dell’attività dopo la pausa estiva

Il programma dal 29 agosto al 9 settembre a Roma

Domenica 29 agosto Germano Mazzocchetti Ensemble in concerto ai Giardini della Filarmonica. Fra sonorità popolari e mediterranee, citazioni jazzistiche, rimandi alla tradizione colta, l’ensemble presenta alcuni brani dal nuovo album “Muggianne”.
Il 2 settembre ultimo concerto nei Giardini con Intelletto d’amore (e altre bugie) il nuovo progetto del violoncellista Michele Marco Rossi nato da un incontro con Andrea Camilleri poco prima della sua scomparsa.
Dal 9 settembre al via in Sala Casella la rassegna “Dialoghi” in collaborazione con la Fondazione William Walton.
L’attività dell’Accademia Filarmonica Romana riparte dopo la pausa estiva dal 29 agosto con gli ultimi due concerti all’aperto nei Giardini e, dal 9 settembre, in Sala Casella con il nuovo ciclo di concerti “Dialoghi”.

Il primo appuntamento (29 agosto, ore 21.30) sarà con l’ensemble di Germano Mazzocchetti, poliedrico compositore, dedito alla musica per il teatro, la commedia musicale, il cinema e la televisione, oltre che rinomato virtuoso di fisarmonica, mentre il 2 settembre toccherà al violoncellista Michele Marco Rossi che presenta il suo nuovo progetto Intelletto d’amore (e altre bugie) nato dall’incontro con Andrea Camilleri poche settimane prima della sua scomparsa.

Dal 9 settembre si torna alla Sala Casella per l’avvio di un nuovo progetto che l’Accademia Filarmonica Romana sigla con la Fondazione William Walton di Ischia, entrambe attive da sempre nella promozione di nuove promesse del concertismo. Dialoghi, questo il titolo dato alla rassegna, ospiterà per tutto il mese di settembre fino ai primi di ottobre undici giovani interpreti provenienti dai Corsi di specializzazione delle principali Accademie e Scuole di Musica del nostro paese, impegnati in un doppio appuntamento – il primo a Roma alla Filarmonica e il secondo a Ischia, presso la Sala Recite nei Giardini La Mortella, sede della Fondazione William Walton.

29 agosto GERMANO MAZZOCCHETTI ENSEMBLE
È un gradito ritorno per la Filarmonica quello di Germano Mazzocchetti, nella doppia veste di compositore e fisarmonicista insieme al suo ensemble, formato da Francesco Marini (sax soprano e clarinetti), Paola Emanuele (viola), Marco Acquarelli (chitarra), Luca Pirozzi (contrabbasso) e Valerio Vantaggio (percussioni). Il concerto presenta musiche dello stesso Mazzocchetti, con alcune novità tratte dall’album di imminente uscita Muggianne, fra sonorità popolari e mediterranee, unite a citazioni jazzistiche e rimandi alla tradizione colta.
La musica di Mazzocchetti si distingue per uno spiccato sincretismo linguistico, che bene si allinea ad alcune tra le più originali esperienze della musica d’oggi. A riassumere la sua musica è il critico Giordano Montecchi, che scrive: “è spigolando nel vissuto che nascono oggi le migliori musiche nuove: le musiche della crisi, schizzate con la consapevolezza delle miriadi di lingue e del loro immenso lascito da una parte e, dall’altra, la sfida a un mondo sempre più indifferente a ciò che non passa per le autostrade mediatiche”. E ancora, riferendosi all’attività di Mazzocchetti come compositore di musiche di scena: “Remoti si sentono gli echi di un Kurt Weill, di un Fiorenzo Carpi e il carsico andirivieni di quella linfa popolare che sempre nutre il lessico di Mazzocchetti. Ma c’è anche altro in questa formazione densa di ritmo ed energia cinetica, impastata con fisarmonica e viola che trasudano melanconia a ogni nota. C’è un universo intimamente latino, fatto di ritmo, calore e languore”.

2 settembre INTELLETTO D’AMORE (E ALTRE BUGIE)
L’ultimo concerto all’aperto nei Giardini sarà affidato all’estro del violoncellista Michele Marco Rossi, che ha ideato un nuovo progetto Intelletto d’amore (e altre bugie) nato da un incontro prezioso con Andrea Camilleri un mese prima dalla scomparsa del celebre scrittore. L’occasione è nata dall’anniversario dei 700 anni della morte di Dante, come racconta lo stesso violoncellista: “Ho incontrato Andrea Camilleri per una conversazione e un confronto sui temi dell’amore, indagato a partire dalla poetica dantesca per poi svilupparsi in molteplici direzioni”. Da questa inedita conversazione – fra l’altro una delle ultimissime testimonianze dello scrittore – è nato il progetto. La voce di Camilleri fa da guida al concerto alternandosi alla voce e al violoncello di Michele Marco Rossi, spaziando dalla musica antica fino a Fabrizio De Andrè e le nuove musiche che Michele Marco Rossi, interprete apprezzato per il repertorio contemporaneo, ha commissionato a quattro compositori del nostro tempo: Vittorio Montalti, Pasquale Corrado, Matteo Franceschini e Noriko Baba. La regia del suono è di Paolo Aralla che firma l’installazione sonora Ritratto con voce, che dalla voce di Camilleri crea l’ossatura narrativa dell’intero spettacolo.
Il tema dell’amore viene approfondito nelle sue sfumature e contraddizioni: “Il programma – prosegue il violoncellista – si articola in quattro fasi, quattro manifestazioni estreme del sentimento amoroso, che sottolineano l’irrazionalità e il carattere indecifrabile dell’amore: Amore-Sacro, Amore-Sesso, Amore-Potere, Amore-Colpa, ponendo una domanda fondamentale: può esistere un ‘Intelletto d’amore’?”
Lo spettacolo, che ha debuttato in prima assoluta per Armonie d’Arte Festival a Borgia (CZ) lo scorso 18 agosto, è una coproduzione Accademia Filarmonica Romana, Associazione Barattelli, Associazione Appassionata Macerata, Fondazione I Teatri Reggio Emilia, Fondazione Perugia Musica Classica, Unione Musicale onlus.

Biglietti: posto unico 10 euro (più diritto di prevendita).
Si raccomanda la prenotazione e l’acquisto on line su filarmonicaromana.org.
Presso la Sala Casella la biglietteria apre un’ora prima del concerto.
Gli ingressi avverranno nel rispetto delle disposizioni anti Covid. Come da Decreto-Legge del 23 luglio 2021, n. 105, per accedere al concerto sarà obbligatorio il green pass

Info: filarmonicaromana.org, tel. 342 9550100, promozione@filarmonicaromana.org

GIARDINI DELL’ACCADEMIA FILARMONICA ROMANA
Via Flaminia 118, Roma

domenica 29 agosto, ore 21.30
GERMANO MAZZOCCHETTI ENSEMBLE

Francesco Marini sax soprano e clarinetti
Paola Emanuele viola
Marco Acquarelli chitarra
Luca Pirozzi contrabbasso
Valerio Vantaggio percussioni

Musica di Germano Mazzocchetti

giovedì 2 settembre, ore 21.30
INTELLETTO D’AMORE (E ALTRE BUGIE)
Michele Marco Rossi violoncello
Paolo Aralla regia del suono

Andrea Camilleri voce
Musiche di Hildegard von Bingen, Marin Marais, Anonimo Medievale, Fabrizio De Andrè
e quattro commissioni a
Vittorio Montalti (The Memories Box)
Pasquale Corrado (Furibondo)
Noriko Baba (Chant d’Amour)
Matteo Franceschini (Expiation)

nell’ambito di “La musica da camera dal barocco al contemporaneo”
realizzata con il contributo della Regione Lazio

una coproduzione
Accademia Filarmonica Romana, Associazione Barattelli, Associazione Appassionata Macerata, Fondazione I Teatri Reggio Emilia, Fondazione Perugia Musica Classica, Unione Musicale onlus