Arnaldo De Felice in prima assoluta mondiale per l’Italian Brass Week

Il 5 agosto, ore 15, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Firenze

309

Giovedì 5 agosto 2021, alle ore 15.00, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ospita il concerto-conferenza dei solisti del festival, sezione tromboni ed euphonium. Quattro i Maestri impegnati nel meeting musicale pomeridiano: Vincent Lepape, solista internazionale e primo trombone dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino, Zoltan Kiss, solista internazionale e membro dei Mnozil Brass, Gabriele Malloggi, docente internazionale e trombone basso del Maggio Musicale Fiorentino, Luciano De Luca, euphonium solista della Banda Musicale della Polizia di Stato.

Ricordiamo che l’ingresso è libero e gratuito, riservato ai soci dell’Italian Brass Network.

Alle 21.30, Palazzo Gondi sarà il palcoscenico del main event del festival, la prima assoluta mondiale ‘Nata da foglie e brina. Muschio. Vento del bosco – dal Canto I dell’Inferno‘ per soprano ed ensemble di ottoni del compositore ed oboista fiorentino Arnaldo De Felice. La composizione, come ha sottolineato l’autore, «è un omaggio a Dante Alighieri e all’Incipit della Divina commedia. Ispirandosi ad un brano di prosa sulla figura della Lonza di Francesca Andreini, la composizione riprende la tensione fra l’essere umano e l’animale, simbolo della natura e dell’istinto, forza primigenia alla quale l’uomo tenta inutilmente di sottrarsi. La musica esprime gran parte del testo, mentre la voce della soprano ne delinea i tratti più espressivi e drammaticamente salienti».

L’ensemble di ottoni è diretto dal presidente onorario del festival, storico primo corno della Chicago Symphony Orchestra e docente dell’Indiana University, M° Dale Clevenger, ed è costituito dai solisti internazionali del festival: Luca Benucci, direttore artistico del festival, primo corno del Maggio Musicale Fiorentino, docente della Scuola di Musica di Fiesole e del Conservatorio Statale di Musica “C. Monteverdi” di Bolzano; Matias Piñeira, solista internazionale e primo corno dei Münchener Philharmoniker; Paride Canu, primo corno dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari; Vincent Lepape, solista internazionale e primo trombone dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino e Zoltan Kiss, trombone solista internazionale anche membro dei Mnozil Brass; Alessandro Fossi, tuba solista internazionale e docente del Conservatorio Statale di Musica ‘C. Monteverdi’ di Bolzano e Roland Szentpáli, solista internazionale, tuba principale dell’Hungarian National Philharmonic e docente della Franz Liszt Academy.

Soprano Sabina von Walther, solista internazionale che ha debuttato nel ruolo di Asterio nell’Europa riconosciuta di Antonio Salieri alla Scala di Milano, sotto la direzione di Riccardo Muti, scelta, nel 2007, da Zubin Mehta, per il ruolo di Freia nel Ring wagneriano di Valencia.

Il programma della serata prevede anche le esibizioni dell’Italian Brass Ensemble diretto dal M° Benucci e dell’Ensemble Dante, diretto dal M° Øystein Baadsvik.

Un ringraziamento speciale va alla famiglia Gondi, al Marchese Bernardo, Presidente della Sezione Toscana e Vice Presidente Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, al figlio Gerardo e al Consigliere Giorgio Pozzolini per aver sposato la nostra proposta musicale e permessoci di realizzarla; una nuova ed importante sinergia culturale per il nostro festival.

L’ingresso al concerto è libero e gratuito fino ad esaurimento posti, la prenotazione è obbligatoria alla mail booking@italianbrass.comInfo e contatti: www.italianbrass.com e segreteria@italianbrass.com