Dalla Street art del ‘900 al muralismo urbano contemporaneo

Una tavola rotonda martedì 3 agosto, ore 18:00, all'Auditorium Petruzzi (Pescara)

309

Nell’ambito del MURAP Festival –  Muri per l’Arte Pubblica a Pescara, la rassegna promossa da Fondazione Aria, in collaborazione con il Comune, dedicata all’arte urbana in corso a Pescara, con quattro artisti internazionali impegnati in tre luoghi della città, domani, martedì 3 agosto, alle 18,00 allAuditorium Petruzzi (Via delle Caserme, 24) si terrà un convegno proprio per approfondire l’evoluzione nel tempo di una forma d’arte che oggi rappresenta un potente mezzo di riqualificazione urbana.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Carlo Masci, di Ottorino La Rocca, presidente Fondazione Aria e di Adelchi Sulpizio, assessore alla Politiche Sociali, interverranno Fabiola Naldi, storica dell’arte, critica e curatrice, docente dell’Accademia di Belle Arti L’Aquila e dell’università di Bologna, che affronterà il tema dei linguaggi espressivi correnti di questa forma di arte, sia in relazione agli interventi degli artisti sul territorio di Pescara e sia in relazione ai linguaggi dell’arte contemporanea; Simone Pallotta, curatore di arte pubblica e urbana e fondatore di Walls associazione per l’arte contemporanea nel tessuto urbano, che discuterà della valenza sociale del muralismo urbano contemporaneo e dei “vizi/pericoli” che s’intravvedono in questa improvvisa esplosione muralistica; Rosaria Mencarelli storica dell’arte e sovrintendente Archeologia Belle arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara che analizzerà le  linee guida da seguire quando i luoghi d’intervento dei murali  hanno una valenza storico/ambientale; Curzio Cicala, esperto in diritto di proprietà e diritto intellettuale nell’ambito del muralismo urbano contemporaneo, che farà una panoramica della disciplina, in una prospettiva temporale e manutentica delle opere. La tavola sarà introdotta da Alessandro Sonsini, direttore artistico del festival.